7/03/16

La costante cosmologica? L’unica salvezza per l’uomo… */*******************...****

Una recente “ricerca”, che mi permetto di considerare del tutto inutile, dice che se la costante cosmologica è l’unica adatta per permettere la vita nel Cosmo. In altre parole, se l’espansione dell’Universo fosse più o meno rapida le condizioni per la vita non potrebbero esistere. Se fosse più lenta, le galassie sarebbero troppo vicine e i lampi gamma spazzerebbero i pianeti di tutte le stelle e li renderebbero sterili, per definizione. Se, invece, fosse troppo rapida, la gravità non riuscirebbe a creare strutture stabili come le stesse stelle, i pianeti e le galassie.

Io sarò troppo ingenuo e/o troppo …freddo, ma la vedo semplicemente così: se le varie costanti -o quello che volete- non fossero state così non saremmo qui a discuterne. In altre parole: è ovvio che tutto funziona per il suo verso, se no niente uomini a cercare di spiegare il tutto. Punto e a capo. Oltretutto, ciò non vuole assolutamente dire che non potrebbe esistere “qualcun altro” o “qualcos’altro” ad agire come noi in modo più o meno simile.

Tuttavia, la faccenda mi interessa ancora meno, dato che non giudico indispensabile che tutte le ipotesi sull’Universo si debbano basare su creature (come noi) “senzienti” e in grado di capirlo. Noi, al limite, cerchiamo solo di descriverlo secondo i nostri canoni soggettivi… In fondo, è quello che dice la meccanica quantistica... o sbaglio?

Ma, sapete già come la penso: c’è di meglio nel Cosmo. Innanzitutto lui stesso e -soprattutto- le sue particelle più piccole, proprio quelle che hanno creato il tutto. Per loro, certe costanti che sono come sono e non come potrebbero essere, hanno un interesse molto relativo. Si sarebbero, comunque, divertite a costruire qualcosa di diverso… Con i mattoncini di una volta, i bambini costruivano di tutto e di più e non solo quello che oggi indicano le scatola che li contengono.

Alla fine, si torna a bomba: l’uomo è proprio una creatura egocentrica!

antropico

Ovviamente, questa è una visione del tutto PERSONALE e non certo una nuova teoria cosmologica…

Per chi è interessato all’argomento, propongo questa interessante presentazione preparata da due colleghi dell’Osservatorio di Merate e da cui ho estratto la simpatica (e assolutamente vera) immagine precedente.

1 commento

  1. Si sarebbero comunque divertite a costruire qualcosa di diverso.Questo è il senso di tutto.Bella quella presentazione.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128