Dic 12

La breve storia del piccolo Fetonte *

Dire Fetonte vuole dire Geminidi, uno degli sciami meteorici più famosi e ricchi, visibile proprio in questo periodo dell’anno. Ma Fetonte non è  mai stato (probabilmente) una cometa e la sua breve storia vale una chiacchierata, anche perché l’origine dello sciame è stato scoperto da un celebre e carissimo amico non molti anni fa.

Fetonte viene anche chiamato “cometa rocciosa”, dato che ha tutte le caratteristiche fisiche per appartenere agli asteroidi rocciosi, ma ha un’orbita decisamente simile a quelle delle comete di breve periodo. Esso è stato scoperto nel 1983 e quasi subito il grande Fred Whipple trovò una perfetta corrispondenza della sua orbita con quella del ben più antico sciame delle Geminidi (noto fin dal 1862). Non pezzetti di ghiaccio, quindi, ma pezzetti di roccia che lasciano le loro scie luminose nelle notti invernali.  Mi ricordo che ne fui molto contento, dato che l’esistenza di detriti sulla stessa orbita di un asteroide riproduceva in piccolo una mini-famiglia.

fetonte1

Fetonte si avvicina moltissimo al Sole, fino a 0.14 Unità Astronomiche, il che fa sì che, malgrado sia privo di ghiaccio, il calore riesca a far sublimare un qualcosa, tale da mostrare una piccola coda, come mostra l’immagine del 2010 ripresa da MUSES C. Polvere che esce da fratture come spesso si vede nelle zone più aride della Terra. La temperatura, al perielio, arriva a circa 750°C… niente male!

fetonte2

Quest’anno passerà piuttosto vicino a noi e tutto è pronto per essere ripreso dai radiotelescopi di Arecibo e Goldstone. L’unica immagine radar ottenuta finora è in realtà molto "povera" (2007). Le osservazioni fotoelettriche gli attribuiscono una forma piuttosto allungata e un periodo di rotazione di circa 3.6 ore.

Fonte: Goldstone Cornell
Fonte: Arecibo/Cornell

Fetonte si spinge  fino a 2.4 UA e fa parte del gruppo-famiglia di Pallade. Esso è un oggetto potenzialmente pericoloso per un eventuale scontro con la Terra (i suoi 5 km di diametro ne fanno un proiettile micidiale), ma, per almeno 400 anni, non sono previsti incontri pericolosi. Quest’anno si spingerà “solo” fino a 10 milioni di chilometri da noi..

Aspettiamo le immagini radar e, sono quasi pronto a scommetterci, lo vedremo con la solita forma a doppia sfera a contatto…

Intanto, ecco un bel filmato ripreso il 12 dicembre a Riga da Ingvars Tomsons

fetonte5

 

Comete che diventano asteroidi, ma anche asteroidi che diventano comete, e poi i Centauri, un po' asteroidi un po' comete... ma siamo sicuri che ci sia tanta differenza tra asteroidi e comete? Parliamone...

2 commenti

  1. Mario Fiori

    Sempre più chiaro tutta questa differenza non c'è caro Enzo. E bravo Fetonte gli pace giocare con il Sole e imitare un po' le comete, perdonami l'espressione ma ...chiamalo Fetonte!! :mrgreen:

  2. d'altra parte è stato per lungo tempo l'oggetto che passava più vicino al Sole... dai, vada per Phaeton... un po' meglio....

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.