18/10/18

Una grande scoperta, un bel riassunto, ma... *

Anche se non sembrerebbe, io sarei ultrafelice che l'INAF, l'Istituto per il quale ho lavorato per tanti anni avesse un canale di divulgazione alla sua altezza. Questa volta sembrava tutto perfetto, ma , poi, ecco una ciliegina sulla torta, acidula e del tutto inutile.

I ricercatori italiani sono tra i migliori al mondo, malgrado la situazione in cui i Governi del passato e del presente hanno fatto e fanno precipitare le scuole di ogni ordine e grado. Lo possiamo notare dai nomi di italiani che guidano gruppi di ricerca lavorando in ogni parte del mondo. Ma anche i "locali" non sono da meno e dl menti brillanti ve ne sono molte. La scoperta di Hyperion ne è una prova. Esso rappresenta il più massiccio proto-super ammasso di galassie  mai osservato in un periodo di estrema giovinezza dell'Universo, circa 2 miliardi di anni dopo il Big Bang. Esso ha una massa intorno al milione di miliardi di volte quella del Sole.

Fonte: Luis Calçada & Olga Cucciati/ESO
Fonte: Luis Calçada & Olga Cucciati/ESO

Cosa sarà successo nel frattempo? Sarà diventato anche uno dei più grandi super ammassi galattici odierni? Purtroppo non lo possiamo sapere dato che ci sta mostrando solo ora la luce della sua infanzia. Il bello e il brutto della finitezza della velocità della luce...

Ma preferisco lasciarvi alla lettura del resoconto di Media INAF, in cui si dà voce ad alcuni autori della grandiosa scoperta.

Ho letto quasi tutto il lavoro originario e soprattutto le conclusioni. Magnifico, veramente un bel lavoro.

C'è poi una bellissima ciliegina alla fine dell'articolo di Media INAF, un semplice ed esplicativo video che illustra la configurazione:

 

Ma ecco che, prima di finire, arriva la doccia fredda... queste le testuali parole: "una formazione così relativamente veloce indica semplicemente che c'è tantissima materia oscura nell'Universo"

Era necessario? Assolutamente no, tanto che nelle conclusioni dell'articolo originario non se ne parla (e nemmeno nel resoconto). Un'aggiunta pubblicitaria o un modo per catturare qualche dollaro in più?

Va beh... forse potreste saltare di brutto gli ultimi secondi del video e far finta di niente...

Articolo originario QUI

 

Nella pagina d'archivio dedicata alla MATERIA OSCURA troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo

4 commenti

  1. Max

    Riguardo a queste teiere oscure che girano attorno a soli, galassie e superammassi, qual'è il limite di massa per restare oscure? Non c'è il rischio che prima o poi si aggreghino in una super teiera rilevabile?

  2. purtroppo se sono oscure sono oscure comunque, grandi o piccole che siano. Un fotone non ha massa e, quindi, anche un miliardo di fotoni non ha massa...

  3. Daniela

    Oggi ad Hyperion è dedicata l'astronomy picture of the day della NASA:

    https://apod.nasa.gov/apod/astropix.html

    e neanche qui si fa il benché minimo riferimento alla materia oscura (che la NASA non disdegna di mettere spesso qua e là...).

    Sembra proprio che il commento finale nel video di Media Inaf  ("una formazione così relativamente veloce indica semplicemente che c'è tantissima materia oscura nell'Universo")  sia solo farina del loro sacco, probabilmente - ma questa è solo una mia teoria -  per attirare più contatti da motori di ricerca.

    La cosa grave, a mio parere, è dare l'informazione come certezza, sarebbe già diverso proporla come un'ipotesi da verificare. Soprattutto se a dare un'informazione del genere non è un qualunque sito pseudo-divulgativo in cerca di acquirenti per la pubblicità, ma il "portavoce" ufficiale dell'INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica, finanziato dai contribuenti).

    :roll:

     

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128