Apr 12

La relatività ristretta per tutti. L'orologio a pallina di Galileo Galilei (prima parte)*

cop

Dicono che Galileo Galilei avesse costruito un simpatico e semplice strumento atto a misurare il tempo in modo molto intuitivo e divertente. Forse l'aveva fatto per i suoi nipoti... la storia non ce lo dice. In realtà, aveva avuto qualche problema con la gravità e quindi preferiamo descriverne una versione schematica ma altrettanto interessante e istruttiva. Lui, dicono, l'avesse chiamato orologio a pallina e noi ne conserviamo volentieri il nome.

Set 19

Quel vago confine tra ombra e luce…. ***

Fonte: Paolo

In questo articolo diamo le soluzioni ai vari quiz sulla velocità dell’ombra. Tuttavia, facciamo molto di più… Innanzitutto, l’argomento innesca una serie di ragionamenti e di fenomeni del massimo interesse sia per comprendere il meccanismo in sé, sia per una visione ben più generale dell’ottica geometrica. Un fenomeno, apparentemente assurdo, stimola considerazioni estremamente logiche e spesso non comprese pienamente o affrontate raramente. Inoltre, la serie di commenti giunti dai lettori più preparati, che non hanno avuto paura di mettersi in gioco pubblicamente (non dico intelligenti, ma preparati, dato che i lettori che seguono con costanza questo “circolo” devono essere per definizione intelligenti!), ha permesso di elaborare e di aggiungere considerazioni sempre più raffinate e complete. Non ultima la splendida animazione di Fabrizio. Questo articolo diventa perciò la quintessenza del nostro circolo: un lavoro di collaborazione mentale tra tutti (silenti e non silenti) che io devo solo cercare di descrivere con ordine e con la massima semplicità possibile. Grazie di cuore!

Dic 31

La relatività speciale disegnata da Minkowski. 4: grande confusione su un’astronave **

Iniziamo la relatività speciale sfruttando i viaggi spaziali e andando a cercare qualche “scoop” tra i responsabili di un astronave, che si sono appena risvegliati dall’ibernazione, resasi necessaria per spingerli fino a distanze fuori dalla nostra immaginazione. La confusione che nasce nell’equipaggio può essere risolta solo grazie a Einstein.

Dic 18

Come abbandonare “dolcemente” un buco nero **

The_Black_Holem41Detail

Purtroppo, il nostro buco nero casalingo ha poco a che vedere con quelli descritti dalla relatività generale. Oltretutto, con le maniere gentili, si può abbandonare facilmente. La differenza tra i due ci permette di entrare nella problematica dello spazio-tempo e iniziare a comprendere le eccezionali caratteristiche dell’oggetto forse più famoso dell’Universo.