26/10/16

Alla scoperta di un nuovo pianeta... dentro di noi.

Fotografando i cieli stellati da un po' di tempo, alle volte sento il bisogno di cambiare location e trovare situazioni nuove... Fortunatamente però, delle volte sono le situazioni più strane che si presentano quasi spontaneamente ai miei occhi, come in questo caso...

Una bella serata di Luna piena, solitamente snobbata da qualsiasi astrofilo, si è trasformata in un'occasione per poter riprendere delle situazioni particolari ed insolite...

Mi trovo sotto la Ra Gusela, al Passo Giau con altri due amici, per riprendere la Luna al suo sorgere da dietro il Sorapiss, lo spettacolo è grandioso come sempre... Il cielo ormai buio, viene illuminato dalla luce delicata della nostro compagna di viaggio nel cosmo....

_dsc1856b-elab2-firma

Quando sembra arrivato il moomento di rimettere l'attrezzatura in macchina, ecco che, come per magia, una fitta ma circoscritta nebbiolina arriva ad accarezzare le colline prative dove si trovano i miei amici, impegnati anch'essi nella ripresa del nostro satellite naturale, fino ad avvolgerli completamente.

Sbarcati su di un nuovo pianeta.
Sbarcati su di un nuovo pianeta.

La situazione è veramente "spaziale", mi ricorda immediatamente la scena di quei film di fantascienza in cui l'uomo sbarca su di un nuovo pianeta, non posso non riprendere questa magia che si è creata e che potrebbe durare pochi minuti...

Dopo poco raggiungo i miei amici, ed insieme ci accorgiamo che possiamo fare degli incredibili giochi di luce in mezzo alla nebbia... Ci divertiamo a giocare con lo spettro di Broken, quell'effetto che più facilmente e naturalmente si osserva all'alba o al tramonto che, con l'aiuto delle nostre pile, può essere ricreato sul posto e studiato per essere ripreso al meglio...

Lo spettro di Broken e la gloria Lunare
Lo spettro di Broken e la gloria Lunare

Sono queste le cose belle della vita, capitano inaspettatamente e ciò mi ricorda che si deve essere sempre pronti e prendere le occasioni al volo quando si presentano... Ma non solo per quanto riguarda la fotografia, la vita è fatta di attimi che vanno colti, e spesso siamo talmente occupati a preoccuparci dei problemi quotidiani, che ci perdiamo queste belle cose...

A questo proposito mi sento di citare Carl Sagan

Da qualche parte nell'universo, qualcosa di incredibile attende di essere conosciuto.

mi piace pensare che l'universo, sì è infinito, ma è anche dentro di noi... La nostra vita è incredibile e attende di essere conoscuta, se abbiamo gli occhi giusti per guardarla e coglierne i momenti...

Giorgia Hofer

2 commenti

  1. brava Giorgina, come sempre... :-P

  2. Gianni Bolzonella

    Le foto sono proprio belle,quanto le parole di Sagan e le tue considerazioni sul cogliere l'attimo che fugge,negli incontri e negli spazi da noi percorsi nella vita.Non tutte le cose brutte si possono evitare,ma cogliere la bellezza con metodo o destrezza ovunque si manifesta,dipende prevalentemente da noi e dalla nostra sete di vita.Molti pensatori/moralizzatori di tutti i tempi hanno assegnato un posto cadetto alla bellezza,cedendo al retropensiero tetragono di non si sa quale sudditanza morale o alla morale,invece la bellezza è sostanza,catalizzatrice di emozioni,fucina di equilibrio nello spazio e nel tempo,è l'espressione più genuina anche se spesso fugace,dei frutti migliori che l'universo ci dona.

     

     

     

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.