Gli autori di questo blog (da noi chiamato Circolo, per ovvie ragioni) sono aumentati un po’ alla volta e vogliamo presentarveli in ordine di entrata.

Enzo (alias Vincenzo Zappalà) e SuperMagoAlex (alias Marko).

Il primo è un astronomo professionista ora in pensione. Ha iniziato per gioco in un altro sito e poi, creando con Marko questo Circolo, si è dedicato sempre più intensamente a divulgare l’astrofisica secondo i principi esposti chiaramente nella “presentazione”, sia tecnica che etica.

Il suo curriculum scientifico è piuttosto ricco e viene brevemente ricordato, soprattutto per dare la giusta validità scientifica a questo Circolo. In poche parole possiamo riassumerlo così: Astronomo Ordinario presso l’Osservatorio Astronomico di Torino ha al suo attivo più di 250 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali quali Nature, Science, Astronomical Journal, Icarus, MNRS, Astronomy and Astrophysics, ecc. ed è stato per un triennio Presidente della Commissione 15 (fisica dei piccoli corpi del Sistema Solare) dell’Unione Astronomica Internazionale. E’ stato uno dei pionieri dello studio fisico degli asteroidi e ha permesso di definire la loro classificazione in famiglie, secondo un metodo oggi universalmente riconosciuto come ufficiale. Ha svolto conferenze invitate nei maggiori Centri Universitari e Istituti di ricerca astrofisica mondiali, oltre a tenere un corso di Planetologia all’Università di Rio de Janeiro. Presidente di molti Congressi internazionali si è visto assegnare, quale segno di stima, l’asteroide 2813 che ora porta il suo nome.

Insomma… uno scienziato niente male!

E, se vi facesse piacere conoscere alcuni particolari in più della sua vita sia professionale che privata, potete leggere questa intervista

Qui, invece, potete trovare i libri divulgativi che ha scritto.

Enzo ha, però, potuto fare partire questo progetto divulgativo dedicato a tutti coloro che amano VERAMENTE il Cosmo grazie all’aiuto tecnico insostituibile di Marko, un mago del computer, che ha messo in piedi e sostiene al meglio la parte tecnologica del Circolo. Marko, grande appassionato e divulgatore, firma anche articoli astronomici.

Ha poi fatto il suo ingresso Gioyhofer (alias Giorgia), grande appassionata e sublime fotografa che ci delizia con le sue immagini capaci di rendere tattile il legame mentale ed emozionale tra noi e l’Universo. Nessuna delle sue foto è un puro esercizio tecnico, ma è sempre un gesto di amore verso il Cosmo e verso le sue preziose montagne, le dolomiti, meraviglia delle meraviglie della Natura.

La vita è una componente importantissima dell’Universo e il biologo Peppe ce la spiega in tutti i suoi aspetti più affascinanti e mettendola in continuo confronto con i suoi risvolti più universali. Un  astrobiologo veramente essenziale per il Circolo.

Da un pianeta molto speciale sono, poi, giunti a noi due Papallicoli alias Paolo e Daniela. Papalla è un mondo dove regna sovrana la voglia di imparare e di insegnare, tanto che ogni becera stupidità umana non ha tempo né necessità di esistere. Paolo, in particolare, è fondatore della fisica e matematica papalliana, diretta soprattutto ai più giovani.

Daniela “nasce” come papallicola e a volte collabora con Paolo (la vera anima di Papalla), ma riveste un ruolo fondamentale nel mantenere la rete che connette tra loro tutti gli articoli del Circolo, con l’obiettivo di dare la possibilità ai nuovi lettori e a quelli occasionali di prendere coscienza del tesoro di informazioni che possono trovare nel Circolo.   E’ inoltre specialista di interviste veramente speciali e ha una fantasia e un senso di ordine e logica brillantissimi.

Largo poi a Umberto che si pone diametralmente all’opposto dei papallicoli, affrontando con semplicità, ma estrema correttezza formale, la matematica superiore, di cui è profondo conoscitore, dando particolare risalto all’affascinante mondo degli Insiemi. La matematica riesce, così, ad essere espressa, nel nostro Circolo, a tutti i livelli, sperando che riesca finalmente ad acquisire quella importanza e gradevolezza che la rendono l’unico vero linguaggio della Fisica, ossia dell’Universo.

Due nuovi arrivi sono, poi, veramente speciali, dato che non appartengono al regno degli umani, ma a quello dei  simpaticissimi "ricci" terrestri. La prima di queste strane e simpatiche creature è Daniccia (alias Daniela, ma come papallicola può sdoppiarsi e mutare essenza a piacimento) e l’altra è Barbariccio (alias Barbara, alias Bucci). Attraverso i dialoghi tra di loro e le altre creature del mondo animale e vegetale ci fanno capire che certe classificazioni e conclusioni dell’uomo sono ben lungi dall’essere leggi dell’Universo, ma solo posticce e false illusioni, frutto di egoismo, arroganza e mancanza di riflessione critica. I due ricci ci fanno capire molte cose e ci avvicinano sempre più all’armonia dell’Universo.

Non si è ancora spento il clamore per l'entrata dei due ricci ed ecco che fa il suo ingresso anche l'amico Arturo Lorenzo, ingegnere dello splendido Salento. Siamo o non siamo tridimensionali? Bene, Arturo si occupa della geometria a tre dimensioni. Un mondo magnifico fatto di piani e di superfici, di solidi di rotazione e tante altre magnifiche rappresentazioni dello Spazio in cui viviamo.

Ovviamente, essendo in fondo anche noi umani, non poteva mancare una scorciatoia poco etica: Barbara alias Bucci alias Barbariccio  non è altro che la figlia di Enzo. Insomma, un esempio classico di raccomandazione all’italiana. Tuttavia, una volta letti i suoi contributi al Circolo, potrete verificare che, una volta tanto, la raccomandazione non era assolutamente necessaria.

E la faccenda continua... Abbiamo anche avuto l'ingresso della figlia adolescente di Daniela , Valentina, una vera piccola grande maga della matematica. Ogni volta che, tra scuola e tempo libero, ha un guizzo di fantasia, ci delizia con i suoi giochi di prestigio... Occasionalmente dà anche supporto al Club dei Maghi, composto da Umberto e Arturo Lorenzo, esperti nel proporre stupefacenti e intricati quiz matematici, geometrici e fisici.

Ma non è ancora tutto... Ecco che, sbucato da Andromeda, si fa vivo un vecchio amico di scorribande galattiche di Vin-Census, Maurizio , è stato proprio un bel regalo di Natale per il Circolo. Personalità di rara poliedricità, riuscendo a passare dalla poesia alla matematica con una disinvoltura senza eguali, contribuisce ad animare il Circolo con racconti vari, oltre a fornire una qualificata collaborazione al Club dei Maghi. E figuriamoci se non si portava dietro quell'eterno bambinone di Oreste Pautasso, distinto e ben educato raccoglitore cuneese di marroni dalle scarpe grosse e cervello fino...

Poteva forse mancare il contributo di quel papallo burlone di PapalScherzone? Certo che no! Ed eccolo, infatti, in prima linea ad aiutare i nuovi lettori (e non solo) ad orientarsi in questo blog e a spulciare nella vera storia di Vin-Census per portare a galla tutti (o quasi) i suoi segreti.

Infine, per il momento almeno, ecco spuntare Fabrizio, ben noto super-solutore di quiz, che si presenta con una splendida e scorrevole descrizione della Lagrangiana. Cosa possiamo volere di più?

Come sicuramente avrete già notato e compreso, nessuno di noi riceve compensi materiali da questo Circolo (che non accetta alcun tipo di pubblicità). L’unico vero compenso è l’interesse dei lettori e il miglioramento delle loro conoscenza dell’Universo. Ricordiamo, infatti, ancora una volta che ANCHE NOI SIAMO UNIVERSO.