Nov 18

Una sorpresa veramente positiva?

cari amici,

volevo sentire il vostro parere e valutare se le mie conclusioni possono veramente essere considerate positive.

L'articolo che sta dominando alla grande come numero di visite non si riferisce a un argomento astronomico, ma al magnifico discorso di Feynman (un discorso sempre valido, anzi) che mi era stato inviato da Beppe e che avevo subito inserito tra i "post". Cosa dobbiamo pensare? Mi piacerebbe concludere che i nostri lettori siano veramente interessati alla scienza e a come ci viene presentata. In altre parole, che la "gente" senta ancora il bisogno di ragionare, di valutare e di usare la mente in modo corretto. D'accordo che 600-700 lettori sono una minoranza ridicola, ma è  un passo che non posso che considerare positivo. O c'è forse qualche altro motivo che mi sfugge?

Mi piacerebbe sentire la vostra opinione prima di peccare d'ottimismo...

13 commenti

  1. alexander

    be a me sembra evidente che la sua sia stata una vera e propria perla di saggezza che trascende dal solo campo della fisica. per me era scontato che avrebbe appassionato tutti coloro che credono ancora nella forza, nella purezza e nella capacita' del pensiero umano e della logica indipendentemente dal campo di applicazione...
    insomma era un discorso rivolto a tutti per me....

  2. Alvermag

    Caro Enzo, cosa ti aspettavi dai fruitori di questo blog?
    Se ogni tanto (mmmhh, diciamo ogni poco) mi affaccio alla finestra dell'infinito teatro del cosmo non è certo per sapere chi saranno gli ospiti del prossimo programma televisivo per dementi. Credo che per gli altri valgano analoghe considerazioni.

    Sono quindi sorpreso della tua sorpresa .... o forse c'è qualche aspetto che mi sfugge?

    Sia come sia, avanti verso le prossime impagabili suggestioni mentali ed intellettuali, sempre con il nostro Capitano al timone!!!

    N.B.: Speriamo, a differenza di quanto accadde ad Odisseo, che la ciurma sia all'altezza della situazione!

    In alto i cuori ... e le MENTI!

  3. caro Alvy,
    non mi sono spiegato bene sullo stupore... Quell'articolo non riporta notizie scientifiche, informazioni o spiegazioni, ma solo un modo di pensare, una riflessione. Il mio stupore è relativo al fatto che ha raccolto più del 50% dei lettori degli altri articoli (anzi rispetto alla media più del doppio). Capisco benissimo che chi segue il blog segue anche quello splendido esercizio mentale, ma come mai vi sono molte più persone che leggono solo quello? Inoltre non è che Feynman sia conosciuto in tal modo da attirare i curiosi... e il titolo non è nemmeno particolarmente indicativo.
    C'è qualcosa che mi sfugge.... :wink:

  4. giorgio

    Carissimo Enzo non di sola astronomia vive l'uomo.

  5. Alvermag

    Beh Enzo, credo che esprimere la propria opinione su questioni come quelle sia più "facile" perchè si è al di fuori dei tecnicismi; insomma ci si sente più liberi pur dovendo rimanere all'interno di un percorso scientifico. Strano che nessuno abbia sostenuto che Mr Feynman è un marziano!!
    Personalmente sono affascinato dalle ricerche e dalle teorie scientifiche ma anche dal modo in cui ci rapportiamo con la natura in termini filosofici, se mi passi il parolone.
    Penso che, ad esempio, sia fonte di attenta riflessione uno dei temi cari agli epistemologi, vale a dire cos'è la realtà e fino a che punto riusciamo a sondarla con le ricerche e le scoperte scientifiche.

    Ho nella mia libreria due volumi che guardo con "cupidigia" intellettuale in attesa del momento in cui li aprirò; si tratta di:
    - Filosofia della fisica a cura di Giovanni Boniolo - 1997 Bruno Mondadori Editore
    - Alla ricerca del reale - Bernard D'Espagnat - 1981 Boringhieri.

    Ho invece letto:
    - Logica della scoperta scientifica - Karl Popper. L'ho trovato illuminante. Forse tu non hai molta simpatia per i filosofi che "mettono il naso" nelle questioni scientifiche, ma ti assicuro che vale davvero la pena leggere Popper e riflettere sulle sue argomentazioni.

    L'astronomia con le sue numerose branche consente davvero voli pindarici della mente e dell'immaginazione, sempre però a patto di non partire per la tangente!!
    La realtà, sia quel che sia, è davvero più straordinaria di qualunque costruzione fantastica basata sul nulla.

    Sarà l'ora ma mi sento ispirato! :mrgreen:

  6. gioyhofer

    Forse chi segue questo blog si fa ancora delle domande e cerca di trovare delle risposte il più veritiere possibile... E' risaputo che Feynman fosse uno scienziato che non voleva stare ai dettami della scienza ufficiale, lui cercava la verità con la V maiuscola (come te Enzo del resto).
    Forse vogliamo vedere la scienza dal lato umano e quindi cerchiamo come dice giustamente Alvermag, un po' di filosofia nella scienza. Questo perchè è la mente umana che lo chiede, a mio parere....

  7. Dite bene ragazzi,
    ma resta il fatto che quell'articolo è letto molto probabilmente anche da chi non legge il blog. E' questo che mi sorprende e mi fa pensare. Vi do i numeri... 700 lettori per l'articolo in questione contro 400 per la MQ e 300 per gli articoli "normali" più letti... Più del doppio...
    Insomma, per me resta ancora un piccolo mistero che mi piacerebbe scoprire anche per capire meglio la mente di chi ancora cerca la ragione...

    In altre parole, la gente è arrivata lì cercando il nome Feynman? Non vedo altra possibilità (i lettori del Blog sono troppo pochi per arrivare a certi numeri e il titolo è del tutto anonimo). Ma se si cerca il nome Feynman, la faccenda mi riempie di nuove speranze... e forse c'è veramente sete di grandi esempi da seguire! 8-O

  8. Daniela

    Personalmente non avevo mai sentito parlare di Feynman (ennesima conferma di quanto fosse scarso il mio prof di fisica al liceo...), ma mi sono imbattuta in lui per caso, prima di sentirne parlare in questo blog, attraverso questo video:
    https://www.youtube.com/watch?v=DZGINaRUEkU
    nel quale lui compare tre volte.
    Pur non sapendo niente di lui, mi colpì molto l'espressione del suo viso che lasciava trasparire sentimenti di felicità-serenità-soddisfazione derivanti, secondo me, dalla sua profonda conoscenza delle leggi dell'universo. Fu quell'espressione che mi fece cercare il suo nome su Google per capire chi fosse e cosa avesse fatto. Pertanto, se mi imbattessi oggi in quel video e facessi la stessa ricerca, molto probabilmente, troverei tra i risultati anche il tuo articolo.
    Per rispondere alla tua domanda, Enzo, non mi stupirei affatto se 2/300 persone che abbiano visto quel video (visualizzato oltre 5.700.000 volte!) siano state colpite dagli occhi e dal sorriso di quell'Uomo...

  9. gioyhofer

    Non può essere invece che noi utenti abituali abbiamo letto l'articolo più di una volta perchè bellissimo?

  10. davide1334

    enzo,magari devi accettarlo come fenomeno "quantistico"....non puoi spiegarlo scientificamente ma solo prenderne atto e descriverlo :lol:

  11. grazie Daniela!!!!! :-P
    la tua risposta è piuttosto soddisfacente, almeno per me. E il risvolto è molto positivo: esistono ancora persone che vengono attratte dalla purezza dello sguardo e delle idee.
    Mi ritengo soddisfatto sia soggettivamente che oggettivamente, anche se Giorgina ha dato una spiegazione da non trascurare.
    Forza ragazzi, in qualche modo stiamo resistendo alla falsità di oggi!!!!

    Anche Davide, però... :mrgreen:

  12. Daniela

    In effetti, è molto probabile che l'impennata di letture sia dovuta all'ipotesi fatta da Giorgia. Magari molti hanno aperto l'articolo una seconda volta per salvarlo sul loro pc...
    Ma mi piace pensare che almeno 10 persone abbiano seguito quello sguardo!! :wink:
    Quando lo feci notare alle mie figlie mi dissero "mamma, hai ragione!" e vi assicuro che non è facile sentirglielo dire :roll:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.