21/07/15

Come si fa in fretta a complicare le cose semplici…

Ora che siamo slegati da tutto e tutti, mi posso permettere di farvi notare un post seguito da moltissimi commenti che si trova sul “vecchio” sito (QUI). Si parla del paradosso dei gemelli e si arriva a sproloqui assurdi che mostrano come si voglia parlare senza alcuna base di partenza. E nemmeno si riesce a fare opera di divulgazione, anzi si complicano le cose. Un esempio lampante di mancanza di base e di mancanza di chiarezza. Leggetelo perché molto indicativo.

Poi, vi consiglio di tornare alla nostra “semplice” RR e vedrete che il tutto si sgonfia come un palloncino: il paradosso diventa una semplice operazione alla portata di tutti, come qualcuno ha dimostrato chiaramente risolvendo un paio di quiz. Il riferimento l’ho usato solo per mostrare come sia necessario andare avanti per gradi, con calma e con concetti semplici e comprensibili. Mischiare RR e RG, senza avere le basi della prima, è quanto di più deleterio ci sia.

Forse, qualcuno capirà meglio il lavoro che intendo svolgere io, con tutte le sue ripetizioni e con tutte i vari tipi di approccio. E capirà anche che non sono spinto da astio o da chissà che forma di “gelosia”. Insomma, siamo sempre allo stesso punto: la divulgazione è opera di logica e di comprensione di concetti e non di copia e incolla scelti un po’ a casaccio.

Per chi si è trovato immerso in quel ginepraio consiglio ancora di leggersi attentamente, e senza smania di arrivare alle visioni personali, i vari articoli di RR che ho scritto proprio per questo. Mi spiace solo che anche il nostro Davide 1334 ne sia rimasto immischiato e che ammetta di non aver capito alcuni concetti. Perché non ha cercato di farsi spiegare in questo circolo i passaggi che io ho cercato di espandere e di semplificare al massimo, articolo per articolo?

Vi assicuro che leggere molti articoli e digerirli perfettamente non è tempo perso, perché solo così i problemi veri escono allo scoperto e tanti dubbi assurdi si sciolgono come neve al Sole… Ovviamente, questo processo di apprendimento non si trova solo in questo blog, ma in tanti altri siti divulgativi ben fatti. Basta saperli cercare e saperli scegliere. Io do solo un piccolo contributo in tal senso e non voglio certo ergermi a divulgatore assoluto (come il tempo…)!

Per chi voglia veramente conoscere la deformazione spazio-temporale, la dilatazione e la contrazione, basta solo immergersi nella RR che è cosa molto semplice, sempre che si abbia pazienza, logica, volontà e umiltà di apprendere, così come deve  sempre esistere un’analoga umiltà di spiegare. Cercare di comunicare con semplicità le cose apparentemente difficili è soprattutto opera di umiltà e di sincerità!

9 commenti

  1. Daniela

    Ho letto alcuni dei post 8-O ...girano e rigirano intorno a frasi del tutto incomprensibili per non addetti ai lavori!
    Ma se inserissero un grafico o una formula perderebbero per strada un buon numero di lettori a discapito degli introiti pubblicitari...

    Nel libro "La matematica non è un'opinione ma il modo più semplice per capire il mondo" l'autore J.D.Stein sostiene che ogni formula inserita in una trattazione di tipo divulgativo faccia perdere la metà dei lettori (per questo lui si è limitato alla celeberrima E=mc2) e credo proprio che, purtroppo, abbia ragione!

  2. il fatto più grave, cara Daniela, è che dicono cose che non sono magari difficili, ma del tutto fuorvianti e che dimostrano la completa ignoranza sulla relatività e sulla dilatazione dei tempi. L'unico modo sensato è cercare di insegnare le basi e poi sì che si può discutere. Altrimenti diventa un discorso senza capo né coda che crea solo difficoltà in chi vorrebbe capire. Invece di introdurre multiversi e modelli astrusi non sarebbe meglio gettare le basi della fisica? Si eviterebbero lettori che parlano a vanvera e che ricevono risposte per lo più incomprensibili senza basi sostanziali. L'antitesi della divulgazione...
    Basterebbe dire: fermi tutti! In questo argomento siete ignoranti (niente di male) e allora cerco con la dovuta calma di darvi le basi, ma non certo parlare con parole difficili che chi non sa non può certo capire. E pensare che basterebbe fare riferimento ai tanti divulgatori seri, che non devono assolutamente coincidere con questo circolo, per l'amor di Dio! La relatività non si spiega in un post, con o senza formule...
    Va beh... così è la vita e accettiamola, ma il mio dovere morale è di fare il "grillo parlante...

  3. Daniela

    ...allora meno male che c'è Pinocchio, se no non ci sarebbe il Grillo Parlante!!
    :wink: :mrgreen:

  4. Diego

    E ancora peggio sanno quel che fanno ma devono "romanzare" per attirare l'attenzione ti rispondono tanto ci rivolgiamo a degli ignoranti. Evvaiii avanti così!! Poveri noi...

  5. Diego

    Parlo con cognizione di causa naturalmente...

  6. davide1334

    ciao enzo,visto che mi hai citato dico la mia: se trovo interessante una discussione/argomento di qua scrivo di qua. se la trovo interessante di là scrivo di là.
    le cose che non comprendo sono tante,mi ci interesso per piacere personale,non sono del "ramo" scientifico,faccio tutt'altro. tante cose le ho imparate da te,altre da red e anche da altri....se mi (ci) si chiede di fare scelte di campo del tipo o stai di qua o stai di là per le vostre squallidissime questioni di antagonismo di cui avete dato spettacolo in questi ultimi anni, no problem,tolgo il disturbo,neanche fossimo alle elezioni.con immutata stima.

  7. caro davide,
    tu sei ovviamente libero di fare quello che vuoi... ci mancherebbe! Tuttavia, il mio era solo un dispiacere sincero. Ho discusso per molte puntate sulla RR, cercando di scovare i punti più subdoli e poi cercando di semplificarli. Il paradosso dei gemelli l'abbiamo sezionato in lungo e in largo e da ogni punto di vista. Non posso perciò che dispiacermi che non solo tu non l'abbia capito attraverso i miei scritti, ma soprattutto che tu abbia chiesto ad altri (che non hanno affrontato minimamente il problema) la soluzione dei tuoi dubbi. Il mio è solo un dispiacere che mi fa temere di non essere stato abbastanza chiaro per tutti. Mi sarei aspettato i dubbi proprio mentre scrivevo di paradosso dei gemelli. Tutto qui...
    Se poi continui a pensare ad antagonismi squallidi, allora le cose cambiano e mi permetto di dire che non hai capito un bel niente di me e dei miei sforzi divulgativi. E' proprio vero che nel mondo di oggi si esclude per partito preso che qualcuno possa fare qualcosa sinceramente e senza strani interessi occulti.
    Nessuno ti pone di fronte a una scelta (ci mancherebbe!), ma posso comunque dispiacermi che malgrado tutti gli sforzi fatti sulla simultaneità e sul paradosso tu non abbia provato a chiedermi direttamente dei chiarimenti.
    Siamo tutti liberi di fare ciò che si preferisce, ma siamo anche liberi di dire le cose a viso aperto e non sempre sottobanco... Boh... pazienza... uno in meno. Se chi non mi capisce crescerà di numero, pazienza... alla fine chiuderò tutto, contento, però, di averci provato! Con immutata stima anche da parte mia e lo sai bene...

  8. Mario Fiori

    Caro Davide non andartene ne da qua ne da là, sii libero e sereno w stanne certo che nessuno ti rimprovererà , compreso Enzo. Costatazioni e basta sono state fatte e leggendo sia qui che là certe differenze si notano, ma non te la prendere e sentiti libero. Alcuni che gestiscono l'altro sito, vedi il citato Red, sono persone validissime e preparate, magari gestiscono il tutto con altri metodi, più "moderni" che puntano anche all'immagine che oggi stà, purtroppo, imperversando troppo e si sotituisce spesso e facilmente alla sostanza che può semprare noiosa.
    Resta Davide e non te la prendere, resta e dai il tuo valido contributo proprio perchè non sei del ramo.
    Io non solo non sono del ramo ma nemmeno dell'intero albero se è per questo.

  9. marco

    purtroppo giro con un telefono e non è adatto per studiarsi RR RG e mq... ma questo inverno mi stampero tutte le lezioni e potrò dedicarmici con calma.
    le lezioni in diretta sono una gran fortuna, ma molti come me saranno studenti ritardatari.. non tutti forse avranno l'opportunità di ringraziarvi..
    lo faccio io anche da parte loro

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128