23/12/16

I Racconti di Mauritius - PRESEPE

La fisica insegna come uno stesso fenomeno possa apparire diverso a seconda che sia osservato dall'interno o dall'esterno del sistema di riferimento nel quale si manifesta... ecco a voi  la descrizione di un presepe osservata dal sistema di riferimento di due carabinieri, così come se l'è immaginata Mauritius osservandola dal sistema di riferimento della sua smisurata e genuina fantasia!

 

Nel corso delle operazioni di controllo del territorio, svolte nel mese di dicembre di quest'anno dal comando di zona dei Carabinieri, è stato ritrovato il plastico di un insediamento abusivo, da realizzare probabilmente in una zona decentrata del nostro comune. Dal verbale stilato dagli agenti risultano varie irregolarità che qui riportiamo.

presepe
Sequestrato progetto di insediamento abitativo, costituito da edificio abusivo fatiscente privo di dichiarazione di abitabilità e licenza edilizia, adibito a ricovero promiscuo di animali e persone, tra cui un minore.

L'impianto di riscaldamento a biomasse legnose è privo di certificato annuale di revisione ed è in funzione durante il periodo di divieto per il contenimento delle emissioni inquinanti.

L'impianto elettrico è privo di dichiarazione di conformità ed alimenta lampadine di tipo obsoleto (non a basso consumo energetico) funzionanti in modo discontinuo, a intermittenza (si accende e si spegne in continuazione).

Sorgente di acqua priva di analisi batteriologica e di indicazione "non potabile"

Presenza di animali, soprattutto pecore, galline e oche, ma anche bovini ed equini privi di certificato di vaccinazione e di microchip di identificazione.

Cane sciolto senza museruola, non vaccinato

All'interno della capanna è stata rilevata la presenza di un neonato la cui nascita non è stata registrata all'anagrafe entro i limiti di tempo prescritti dalla legge.

Il presunto padre ha risposto in modo ambiguo a proposito del suo legame di parentela con il bambino. Sembra si tratti di un artigiano ma non detiene alcuna partita IVA per cui svolge abitualmente lavori in nero con evasione contributiva e fiscale.

Sulla sommità della costruzione è stato avvistato un individuo che si sporgeva spericolatamente senza alcun dispositivo di sicurezza se non due ali di piume d'oca.
Non risulta alcuna assicurazione INAIL a suo nome. Trattasi probabilmente di lavoratore abusivo intento a riparazioni del tetto della capanna abusiva. Non essendo titolare di brevetto di volo è stato diffidato dal sorvolare la zona (No fly zone).

Riscontrato continuo via vai di extracomunitari di origine arabo-palestinese, potenziali terroristi travestiti da pastori e contadini, in prossimità del covo, con la pretestuosa giustificazione di vedere il minore e offrirgli doni. Trattasi palesemente di una copertura di attività propedeutiche ad atti terroristici

Interrogati tre individui sospetti, tra cui un individuo di colore, privi di documenti e permesso di soggiorno, i cui nomi sembrerebbero essere Caspar, Baltasar e Melchior. Non hanno rilasciato alcuna dichiarazione né risposto alle incalzanti domande degli agenti.
Nel bagaglio dei succitati sono stati rinvenuti oggetti d'oro, probabilmente frutto di rapina, e sostanze stupefacenti a base di sesquiterpene con effetti analgesici aventi lo stesso meccanismo d'azione della morfina. E' stato disposto il loro arresto per traffico e riciclaggio di valuta e preziosi, oltre a detenzione di droga. In attesa del procedimento di espulsione. I loro cammelli sono stati posti sotto sequestro e sono state applicate le ganasce ai garretti.

 

Potete trovare tutti i racconti di Mauritius, insieme a quelli di Vin-Census, nella rubrica ad essi dedicata

6 commenti

  1. Mario Fiori

    E' meraviglioso, trasposizione moderna in linea con tutte le attuali problematiche che purtroppo sono presenti. Grande Mauritius e grande Daniela.

  2. Gianni Bolzonella

    Fantastico!Lo metto su Facebook.Ma mi viene una visione,se non fosse mai nato quel bambino,come sarebbe il mondo oggi?D'impeto molti diranno peggiore.Sicuri? Ma proprio?E come è il mondo dove questo bambino è conosciuto da poco?(Tralasciamo la parte scientifica).È poi così diverso,in senso morale? Sicuri?

  3. Daniela

    Caro Gianni,

    sinceramente non saprei rispondere alla tua domanda, ma l'argomento che hai sollevato mi ha riportato alla mente una riflessione dell'Oriana (rigorosamente con l'articolo, come voleva lei, perché a Firenze usa così), a proposito del suo "ateismo cristiano", che in gran parte condivido:

    "...il discorso che sta alla base del Cristianesimo mi piace. Mi convince. Mi seduce a tal punto che non trovo alcun contrasto col mio ateismo e il mio laicismo. Parlo del discorso fatto da Gesù di Nazareth, ovvio, non di quello elaborato o distorto o tradito dalla Chiesa cattolica e anche dalle Chiese protestanti. Il discorso, voglio dire, che scavalcando la metafisica si concentra sull'Uomo. Che riconoscendo il libero arbitrio cioè rivendicando la coscienza dell'Uomo ci rende responsabili delle nostre azioni, padroni del nostro destino. Ci vedo un inno alla Ragione, al raziocinio, in quel discorso. E poiché ove c'è raziocinio c'è scelta, ove c'è scelta c'è libertà, ci vedo un inno alla Libertà. Nel medesimo tempo ci vedo il superamento del Dio inventato dagli uomini per solitudine, impotenza, disperazione, debolezza, paura di vivere e di morire."

  4. maurizio

    Cari Mario, Gianni e Daniela, il tema che sollevate non è da poco. Viviamo tutti in un grande presepe per 365 giorni all'anno, ma solo in questo unico giorno scopriamo il senso del perdono e del rapporto con gli altri. Certo sarebbe meglio un mondo alla rovescia, in cui l'indifferenza e l'egoismo fossero concentrati in un solo giorno dell'anno, magari il 29 febbraio.

  5. come hai ragione Murizio!!!! Basterebbe forse dire soltanto : "Che bello il Sole!"

  6. Mario Fiori

    Ragazzi, e non scherzo, mi commuovo a queste riflessioni. Oggi , giorno di Natale, facciamo tutti i bravi...facile ehh? Hai ragione Maurizio ed anche te Enzo, basterebbe che il Sole fosse bello appunto 364 giorni l'anno anzi 365 giorni ,così si "esteggerebbe" il " bruto" solo negli anni bisestili.

    Cara Daniela, libero arbitrio o non libero arbitrio,libertà che pensiamo di avere o libertà che veramente potremmo avere, verità o Verità...dilemmi fondanti della Vita (o Non Vita, visto che ogni tanto si fantastica (?) su una vita...olografica)...sempre più bello questo sito.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128