Lug 31

Una svolta nella produzione di energia senza CO2 ?

La faccenda è estremamente tecnica e lascio la comprensione del sistema agli ingegbneri che frequentano il circolo. Il tutto rimane ancora legato al combustibile fossile, ma la CO2 giocherebbe in modo attivo e non sarebbe nemmeno dispersa nell'aria.

Forse, forse, qualcuno sta riuscendo a mettere d'accordo il progresso tecnologico con il fanatismo dei fautori del GW. D'altra parte, se non sarà GW (come ormai ampiamente dimostrato da che fa Scienza seria) potremmo anche avere un minimo di Maunder e l'energia sarebbe comunque necessaria. Ormai sappiamo che il sottosuolo è ricchissimo di gas naturale (lo shale-gas, in particolare) e che nazioni come gli USA (e dico poco) dormono letteralmente sopra giacimenti enormi. Ma lo stesso capita un po' in tutti i continenti. Il ciclo Allam sembra capace di produrre energia a basso costo, sfruttando sia il gas che lo stesso carbone.

Mentre noi ci gingilliamo con gli ecoterroristi, spesso del tutto ignoranti delle questioni sia climatiche che energetiche, negli USA si è già iniziato. Sembrerebbe una buona notizia (e forse lo è), ma cosa succederà degli equilibri già incrinati tra i paesi produttori di petrolio e il resto del mondo? L'umo non sembra in grado di gestire una tale rivoluzione senza una guerra quasi globale...

Chi è più pratico di certe tecnologie è invitato a dare il suo fattivo contributo per una migliore e seria valutazione del sistema proposto. Grazie...

Articoli abbastanza seri (a mio modesto parere) QUI e QUI

Uno schema del ciclo Allam che usa l'ossigeno per bruciare il gas naturale:

Schematic-of-the-Allam-cycle

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.