26/09/19

Cosa vuol dire essere "scettico" (climatico)

Fortunatamente non sono (siamo) il solo a pensarla scientificamente in modo ostinato e contrario (come Fabrizio De André) sul "riscaldamento globale" e sulla sua nuova versione "cambiamenti climatici". Altri professori ed esperti non hanno paura di dire che il re è nudo! Grazie a Frank per il link!

Il nostro caro amico e collaboratore Frank (residente in Sud Africa) mi invia un link estremamente interessante relativo a un articolo molto corposo di un professore di Fisica dell'Università di Bologna, il quale, con mio grande piacere,  la pensa come me (e come tanti di voi)... La Scienza vera è sempre UNA e non si fonda su panzane raccontate da studenti vogliosi solo di fare sciopero e di pseudo esperti che cercano di sfruttare la situazione per inserirsi in un giro di soldi che sembra molto ghiotto. Non parliamo poi dei politici che direbbero e farebbero qualsiasi cosa, nella loro ignoranza completa di certi argomenti, pur di raccattare voti e popolarità. Purtroppo in questo gruppo di creduloni o furbacchioni vi sono molti scienziati (con la s minuscola) che sono pronti a dire tutto e di più (anche a falsificare i dati) pur di seguire la corrente che gli garantisce maggiori fondi e vi è anche nientemeno che il Papa che, proprio per essere così seguito nel mondo, dovrebbe imparare prima di parlare di cose che non conosce. Una situazione che ci rimanda al medioevo più squallido (e forse lo supera di gran lunga), quello delle crociate dei fanciulli, dell'inquisizione e della caccia agli eretici.

Il link che vi offro grazie a Frank non dice molte cose nuove per noi, ma vale la pena leggerlo se non altro per congratularci con un vero esperto che non ha paura di parlare.

http://www.climatemonitor.it/wp-content/uploads/2019/08/sono_scettico_ver4.pdf

P.S.: Se a tutti quei giovani, diventati improvvisamente esperti, al seguito della Gretina (piccola Greta), dicessero che il giorno di sciopero del venerdì dovrebbe essere spostato a mercoledì, siamo convinti che sarebbero ancora così numerosi?  Forse ci sarebbero meno attivisti, ma anche qualche gretino in meno!

13 commenti

  1. Frank

    Sempre contento di essere utile, mi permetto di far notare quanto scritto nella premessa del corposo e documentato articolo del link. Il principio scientifico a cui si riferisce il Prof. F. Zavatti si accorda con tutto e se lo si tiene sempre a mente si evitano parecchi imbarazzi. Come già avevo fatto notare ad Enzo il riquadro " che cos'è l'IPCC" ,alla fine della premessa, è un capolavoro. La premessa è lunga due pagine scarse e vale la pena di leggerla.

  2. Gianluca

    una ragazzina vizziatella svedese che rischia il Nobel e tanti soldi...un po come la viziatella tedesca di memoria marinaresca. Ragazzotte così premiate e importanti...ma puzzolenti

  3. Mario Fiori

    Purtroppo sono questi i giovani che avanzano ed invece penso che ce ne siano di migliori ma molto meno (o forse per niente) sponsorizzati e montati al'uopo. Grande Frank

  4. caro Frank,

    che cos'è l'IPCC è cosa ben nota a tutti noi e ne avevamo già parlato a lungo in articoli passati. Essi non devono studiare il clima, ma solo e soltanto le cause dovute all'uomo, facendo finta che nient'altro lo possa influenzare (nemmeno il Sole!). Forse dovrei mettere insieme tutti gli articoli del Circolo e non solo quelli che sono riportati in archivio...

  5. fabiopc

    Potresti aiutarci anche a capire quali sono gli articoli scientifici seri e quelli no?

  6. Frank

    Appunto Enzo "a tutti noi" è il problema siamo pochi, come ti dicevo nella email chi sa vendersi bene non ha nemmeno bisogno di nascondere gli intenti. Nel riquadro si riassume, in poche parole, la situazione molto bene considerando poi la fonte citata.....

    Faresti sicuramente un bel lavoro che solo in parte si sovrappone a questo articolo qui sono state dette tante cose che li non ci sono e così rimarrebbero nascoste nell'archivio del blog, mentre meritano una voce ben organizzata negli approfondimenti. Miiiii mi hai appena detto che vuoi prenderti qualche giorno di riposo...........

    Su dai ragazzi non diamo troppo addosso a questi soggetti, principali e non, involontari. Siamo stati anche noi giovani studenti e a tutti è capitato di ammiccare al giorno di vacanza regalato. Un ragazzo/a di sedici anni è facile da "far su" come mangiare un pacchetto di noccioline. Certo che se fra qualche anno la nostra prendesse coscienza di essere stata usata e gettata, come probabilmente succederà, avrà un bel mal di testa forse si consolerà con i ricavati di questa pagliacciata sempre che glie ne rimangano ma se ha un poco di sale in zucca farà fatica a guardarsi allo specchio e oltretutto a causa dei genitori che son quelli che più dovrebbero proteggerla.

  7. Frank

    Ho fatto trenta, faccio trentuno. Agire con i propositi dell'IPCC è veramente imbarazzante, non solo per un uomo specificamente di scienza ma anche per uno di cultura in tutti i sensi. Voler analizzare il clima prendendo solamente in considerazione l'aspetto antropico è ridicolo ma pare che questa sia la tendenza. Cito ad esempio un caso politico che mi pare altrettanto imbarazzante: vi ricordate Di Maio sul balcone in piazza a Roma che disse "non ci faremo condizionare dai numeri" era esilarante avrebbe ottenuto lo stesso risultato se saltando dal balcone avesse detto "non mi farò condizionare dalla forza di gravità". Non ho nulla contro Di Maio, che per ora ritengo una persona di buona volontà, lo cito solo perchè l'ho appena sentito dire da Odifreddi e mi pare che l'esempio calzi a pennello. Ora a me pare chiaro che ormai verità o meno pagliacciata più o meno siamo già in braghe di tela, l'economia si è attorcigliata in questa vicenda e qualsiasi sia l'esito ci saranno molte "vittime". Faccio un esempio locale per farmi capire, qui dopo la fine dell'apartheid si è sviluppato un sistema di trasporto selvaggio fatto da piccoli padroncini che guidano dei mini van quando va bene, auto fatiscenti con stipate 7/8 persone per la maggioranza. Non fanno più notizia le decine di morti al giorno per incidenti, non sto esagerando. Dopo venti anni e più si sta cercando di ripristinare un trasporto pubblico decoroso e efficiente non vi dico le sommosse, decine di autobus nuovi di zecca dati alle fiamme e conducenti malmenati. Al di la del giusto o meno intervenire radicalmente su una situazione come questa significa mettere sulla strada, scusate il gioco di parole, un milione o più di lavoratori che campano di questo, è tardi e si può solo adottare mezze misure, non si sarebbe neppure dovuto permettere. Ormai l'entanglement economico del GW è uno stato di fatto e non vi è modo per uscirne puliti, tranne che per chi dirige i giochi che cadrà sempre in piedi. Come diceva Enzo queste sono cose studiate a tavolino con tutti i paracadute necessari. Cari amici non voglio essere volgare ma ormai ce lo hanno infilato e fa male......... Possiamo solo sperare in un ripristino della verità scientifica, almeno questo.

  8. Mario Fiori

    Speriamo se ne renda conto caro Frank e prima possibile. Comunque forse pochissimi non siamo se ad esempio dove lavoro io, nell'ufficio, su 13 siamo 7 a pensarla come in questo Circolo e 1 non si sbiloancia molto ma un pochino cme noi si ritrova.

  9. Frank

    Caro Mario apprendo con piacere questa statistica la posso pure confermare ma per quel che riguarda la mia esperienza è un dubbio avvertito più come rifiuto di un martellamento costante e talmente invasivo da cominciare ad essere percepito come una fregatura. Per curiosità prova a contare in ufficio quanti conoscono il "manifesto" dell'IPCC e poi fagli leggere il riquadro, sono proprio curioso. Thanks.

  10. No, cari ragazzi... nell'archivio ci sono anche articoli riepilogativi che coprono le cose più importanti, alcune delle quali non sono nemmeno segnalate dall'articolo in oggetto. Non posso certo ripetere tutte le volte cose già dette e ridette. Darsi una bella lettura all'archivio, intanto... Poi, vedrò anche di concentrare il tutto. Ma Fabio mi chiede dove trovare informazioni scientifiche ed è quello che ho fatto da molti anni e gli articoli sono tutti reperibili sia nell'archivio sia nel motore di ricerca sotto "riscaldamento globale".

    Che ne direste di fare un po' di fatica anche voi????

  11. Daniela

    Certo, Enzone caro, che i lettori potrebbero impegnarsi un pochino di più per reperire tutte le informazioni del caso, ma a te costerebbe un investimento di pochi secondi copiaincollare questa frase in tutti gli articoli

    Questo articolo è stato inserito nella sezione dell'archivio dedicata al clima e al riscaldamento globale, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo.

    ed inserire in quella sezione il link agli articoli nuovi che ritieni più rappresentativi, oltre ad inserire in tutti gli articoli i tag giusti (nell’articolo odierno, per esempio, manca il tag “riscaldamento globale” quindi non lo leggerà più nessuno una volta che sarà uscito dalla home page)… ovvero quello che ho fatto io finché non sono uscita dal blog e dalla tua vita.

    Non c’è un solo motivo razionale per non continuare ad utilizzare in modo utile il frutto dell’amorevole impegno che ho profuso nell’archivio per oltre tre anni al solo scopo di rendere il più fruibile possibile il tesoro di conoscenza che hai prodotto e produrrai e che rischia di rimanere nascosto nei meandri del blog (e non mi riferisco solo al riscaldamento globale).

    Proprio pochi giorni fa, conversando con un caro lettore con cui sono rimasta piacevolmente in contatto, ho avuto modo di esprimere tutta la mia tristezza per il fatto che i tuoi preziosi articoli su questo tema, invece di stimolare quel pensiero critico di cui ci sarebbe tanto bisogno, rischiano di essere etichettati come scritti da un pazzo negazionista da parte di chi non ti conosce e, magari, arriva da motori di ricerca (ti ricordo che il blog ha circa 4/500 contatti del genere ogni giorno, non scrivi solo per i Mario e i Frank che non hanno bisogno di spulciare l’archivio per sapere i motivi che ti spingono ad esprimerti in un certo modo).

    Se non vuoi farlo tu, perché non chiedi aiuto a qualcuno di cui puoi fidarti? Frank, per esempio… sono certa che ne sarebbe capacissimo e, in caso di bisogno, può scrivermi privatamente per avere tutte le istruzioni del caso. Che ne dici, Frank, te la senti? O c’è qualcun altro che vuole provarci? E’ facile, credetemi, basta solo un pizzico di buona volontà!

    Detto questo, passo e chiudo, torno nell’oblìo.

    Buon blog a tutti!

    :-D

  12. cari tutti,

    tutti gli articoli sul GW o cambiamenti climatici che dir si voglia sono riportati nell'archivio  al link

    http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/clima-riscaldamento-globale/

    Che ne direste di leggerveli tutti (e non solo quelli messi in evidenza), seguendo a mano a mano le aggiunte e poi aiutarmi a divulgare le notizie, le scoperte e le constatazioni ? Io cerco di inserire il massimo all'interno del Circolo, ma chi non lo segue costantemente non ha che da cercare e ha già la pappa bella e pronta (sempre che ci creda...). Non ho certo paura a nascondere ciò che riporto, ma il Circolo ha una distribuzione che è quella che è e non ho nessuna intenzione di aprirlo verso chiunque, con il rischio di dover eliminare commenti idioti ogni giorno...

  13. Mario Fiori

    Grande Enzo.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.