Gen 10

Lo strano barometro del clima

Questo articolo è stato inserito nella sezione dell'archivio dedicata al clima e al riscaldamento globale, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo.

 

Salvator Dalì aveva immaginato genialmente l'orologio "molle" a seguito della relatività ristretta di Einstein. Oggi abbiamo ideato, in modo molto meno geniale, un barometro ancora più strano. Qualsiasi pressione o temperatura ci sia, la colpa è sempre dei cambiamenti climatici...

barometro

Mentre si parla abbondantemente degli incendi e delle alte temperature in Australia (cosa più che normale da decenni e decenni), ci si guarda bene dal parlare delle piogge torrenziali in Africa e del freddo record in India. Certo è che nascondere la polvere sotto al tappeto la dice lunga sulla credibilità degli attivisti del clima.

Per riassumere la situazione che definirei paradossale oltre che ridicola (tragicamente ridicola)  basta solo il barometro inserito poco sopra. Dovunque sia la lancetta, la colpa è sempre sua, della terribile e nefasta CO2. Se poi volete, potete anche leggervi questo bell'articolo di Vijay Jayaraj (M.Sc., Environmental Science, University of East Anglia, England). L'inglese è molto semplice e i concetti più che chiari: tutto ciò che non torna con il catastrofismo unilaterale, deve essere taciuto!

4 commenti

  1. Adriano

    Qui del freddo in India non ne ha parlato nessun pseudo giornalista. Articolo molto illuminante!  Ormai cercano di tenerci nell'ignoranza

  2. caro Adriano... e questo è niente, leggi la bufala dell'acidificazione degli oceani appena pubblicata. Il 2020 comincia alla grande: ormai hanno capito che possono fare e dire di tutto e di più per i quattrini... I pesci umani abboccano con sempre maggiore facilità

  3. Mari Fiori

    Ci stanno rimbambendo tutti cari miei, vediamo di reggere e non cascarci, sarà durissima ma cerchiamo di continuare a pensare.

  4. michele celenza

    Quanto tempo ci vorrà per non sentire più parlare di riscaldamento globale?

    Ricordo che alcune decine di anni fa si parlava del buco dell'ozono causato dai gas Alon contenuti negli apparecchi di climatizzazione di allora. Gli Alon furono dichiarati fuori legge e si diceva il buco dell'ozono era un fenomeno realisticamente irreversibile.

    Ora non se ne parla più... il problema non esiste più !

    Aspettiamo che non si parli più del riscaldamento globale.... le bufale non si sentiranno più il problema sarà risolto!

     

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.