Dic 13

Anche l’ovvietà può stupire *

Ho trovato su Youtube (a volte ci sono filmati scientifici molto interessanti) un paio di video (QUI e  QUI) che sembrano a prima vista innovativi e che vengono presentati quasi come una scoperta. Chi li ha creati (molto belli veramente) vorrebbe -forse- far credere che siano una novità scientifica. E, invece, lo stupore che causano è solo frutto di scarsa conoscenza dei fenomeni celesti…

L’errore che causa lo stupore, magari anche dello stesso autore e che gli fa pensare di avere scoperto qualcosa di nuovo, si basa sul fatto che siamo abituati a trattare le problematiche scientifiche in modo separato. Se si parla di Sistema Solare ci si dedica solo a lui; se si parla di galassie idem, e via dicendo. Può capitare di perdere di vista l’ovvia conclusione che tutto l’Universo è in movimento e che non esiste niente che può essere considerato come sistema di riferimento assoluto.

Cosa voglio dire in questo articolo-riflessione? Che un bellissimo filmato, come quelli presentati dall’autore, mostra solo un’ovvia verità che tutti dovrebbero immaginare sulla base delle conoscenze più elementari di astrofisica, ma che può creare facilmente delle false reazioni di incredulità e di meraviglia. Mi spiego meglio.

Tutti sappiamo che i pianeti rivolvono attorno al Sole. Volendo essere precisi non vi è mai un’orbita che si chiude perfettamente su se stessa, dato che ogni oggetto subisce le perturbazioni dei suoi compagni di viaggio. Tralasciamo questo effetto del secondo ordine, che però già porterebbe, se ingigantito adeguatamente, una visione decisamente anomala del sistema planetario. Andiamo oltre.

Tutti sappiamo, anche,  che il Sole rivolve attorno al centro della Via Lattea. E’ quindi ovvio che la rivoluzione dei pianeti e la rivoluzione del Sole si combinino insieme dando luogo al primo dei filmati. Un filmato, quindi, esatto, ma anche ovvio e non tale da far stupire se non per la bellissima resa grafica. Nel secondo filmato si inserisce anche l’oscillazione del Sole sopra e sotto il piano galattico, di cui abbiamo parlato non molto tempo fa. Anche questo moto va aggiunto a quello precedente ed ecco venire fuori un'altra elica. Niente di strano, ma del tutto intuitivo e comprensibile: non vi è una visione elicocentrica che contrasta la visione classica del moto circolare.

La matematica e la geometria ci vengono in aiuto (ecco perché avere buone basi elementari è fondamentale): un moto circolare che subisce una traslazione deve dare luogo a un moto elicoidale. Tutto qui. Se poi i moti circolari o le traslazioni sono più di una il risultato è ancora più intrigante, ma solo visivamente e senza nessun cambiamento di concetto scientifico.

Vi è un altro moto elicoidale ancora più generale e -se mi permettete- importante. Finora abbiamo lavorato in tre dimensioni. Perché non passare alle quattro e pensare che tutti i moti rappresentati nei filmati si riferiscono solo allo spazio (il tempo infatti è misurabile separatamente e non evidenziato). Inseriamo, invece, anche il tempo nel gioco e troveremo le famose eliche che avvengono all’interno del cono di luce di un oggetto qualsiasi. La Terra gira intorno al Sole con moto elicoidale, il quale a sua volta si muove lungo la sua linea di Universo, che però si avvolge anche attorno alla linea di Universo del centro della galassia e via dicendo. Le spirali spazio-temporali sono ancora più esaltanti e complete. Eppure anche loro sono ovvie se si è capita la struttura dello spazio-tempo.

Chissà se qualche bravo informatico sarà capace di fare un filmato a quattro dimensioni? Ma anche se considerasse un Universo a due dimensioni, l’aggiunta del tempo creerebbe filmati come quelli presentati dal nostro amico “elicoidale”. Forse, ancora più sorprendenti

Cosa voglio concludere con queste mie esternazioni? Ben vengano i filmati molto suggestivi e sicuramente utili, ma la cosa fondamentale è capire che non sono frutto di strane alchimie che la Scienza non ha ancora tenuto in conto, ma che sono solo l’applicazione di quello che tutti dovrebbero sapere. Servono solo ad aiutare la comprensione dell’interazione tra fenomeni diversi e non a far pensare a novità eclatanti.

Ho voluto solo chiacchierare un po’ e far capire che a volte certe idee strambe che finiscono con portare a teorie apparentemente innovative, non sono altro che l’applicazione di fenomeni ben noti e ben rappresentabili da chiunque. Magari non in uno splendido filmato, ma nella propria testa o su un foglio di carta. Tutto lì…

Che poi le eliche portino a riflettere sui numeri di Fibonacci e sulle spirali logaritmiche e tutto un altro discorso. Non è certo una composizione di moti a farci capire l’importanza di certe regole universali. Insomma, stupiamoci pure, ma sempre con molta attenzione a non farci trascinare verso “false” conclusioni apparentemente inspiegate o inspiegabili, che si vorrebbero presentare come visioni scientifiche  mai studiate finora.

Spero che abbiate capito lo spirito di questo articolo. Non è assolutamente polemico contro quei bellissimi e utili filmati, ma vuole solo mettere in guardia da possibili fraintendimenti e estrapolazioni non scientifiche.

Per noi, ormai, queste riflessioni e constatazioni sono ovvie, perché anche quando facciamo correre la nostra Fantasia, sappiamo che lei tiene ben stretta, per mano, la Scienza. Vorrei, però, chiarire il concetto di fondo anche ad altri eventuali lettori, tanti o pochi che siano…

Alla prossima, ho tante interessanti news da preparare…

elica
Il Sole si muove verso l'alto. Il pianeta segue lo stesso movimento, dato che in ogni istante deve stare sul piano orbitale, ma , inoltre, ruota attorno alla stella. La combinazione dei due moti è una specie di elica.

22 commenti

  1. gioyhofer

    Ciao Enzo,
    Bellissimi i due filmati, veramente...
    In effetti, mentre stavo guardando il filmato ho pensato che fosse un rappresentazione veritiera e che spiegasse bene anche il concetto di "quarta dimensione", ossia il tempo; poi ho letto l'articolo e sei arrivato allo stesso punto anche tu. 
    Sinceramente la cosa che mi affascina di più è il fatto che alla fine si deduca che tutto è una spirale, anche se scientificamente non è provato... Il micro-mondo e il macro-mondo in fondo possono essere la stessa cosa? 
    Giorgia 

  2. Come ho già detto, Enzo, sono suggestivi. Ma, per l'appunto, solo suggestivi....  :wink:

  3. gabriele

    molto belli i filmati ti danno una visione generale intuitiva..
    solo una cosa non riesco a capire, il perchè nel secondo filmato il sistema solare percorre una traiettoria elicoidale e non va semplicemente su e giu
     

  4. foscoul

    Bellissimi filmati Enzo  :-P
    Degno di nota e sempre da tener presente quando si parla di cosmo il concetto che "Tutto è Correlato" che hai espresso che vorrei riportare: :wink:
    L’errore che causa lo stupore, magari anche dello stesso autore e che gli fa pensare di avere scoperto qualcosa di nuovo, si basa sul fatto che siamo abituati a trattare le problematiche scientifiche in modo separato. Se si parla di Sistema Solare ci si dedica solo a lui; se si parla di galassie idem, e via dicendo. Può capitare di perdere di vista l’ovvia conclusione che tutto l’Universo è in movimento e che non esiste niente che può essere considerato come sistema di riferimento assoluto.

  5. dario

    filmati veramente molto belli, soprattutto perché operano una SINTESI molto efficace di diversi elementi che si tendono a studiare e considerare singolarmente. per quanto riguarda il tutto correlato (vortici ovunque), fa quasi un po' sorridere.
    E' vero, ci sono "spiraleggiamenti" diffusi, ma quali sarebbero le alternative? probabilmente è solo un sistema molto semplice ed economico di evoluzione, interazione ed aggregazione di sistemi vari. E' normale e quasi banale, anche se poi le cose banali e normali nascondono spesso le migliori meraviglie come i video testimoniano. in fisica (almeno lì) le leggi sono uguali per tutti... e spesso quelle più semplici sono le nostre conquiste più grandi.

  6. per gabriele,
    è la combinazione del moto di rivoluzione circolare attorno a un punto  e uno di traslazione verso l'alto e verso il basso. 

  7. Gaetano M.

    Questi filmati mi hanno suggerito una considerazione O.T.
    Un eventuale  viaggio nel tempo avrebbe bisogno anche di uno spostamento spaziale non proprio semplice da calcolare per non trovarsi nel vuoto :mrgreen:

  8. ottimo Gaetano. Tuttavia, se un viaggio nel tempo volesse dire andare a ritroso nello spazio-tempo seguiremmo sempre l'elica e saremmo nel punto giusto al momento giusto. Tutto dipende dal tipo di viaggio abbiamo ... comprato! :mrgreen:

  9. Gaetano M.

    Un bell'algoritmo :wink:

  10. ConcettoM

    Leggo per la prima volta questo blog che trovo unico.
    Volevo porre un quesito: come si relazionano le leggi Keplero con il moto elicoidale?

    Grazie 

  11. caro Concetto,
    ti ringraziamo di cuore e spero che non ci lascerai più...

    Non c'è nessun problema. Le leggi di Keplero descrivono il modo di un corpo attorno a un altro e questo movimento avviene su un  piano, quello orbitale. Tuttavia, se il piano orbitale si sposta si porta dietro anche l'oggetto che sta muovendosi su di esso. Esso quindi è costretto a muoversi nello spazio a tre dimensioni secondo un'elica. Prova a mettere una pallina su un tavolo. La pallina sta ferma. Ma se tu alzi o abbassi il tavolo, anche la pallina si alza e si abbassa pur rimanendo sempre sul tavolo. Se riuscissi a far ruotare la pallina sopra al tavolo avresti un moto di rivoluzione che avviene sul tavolo. Alzando o abbassando il tavolo, la pallina continuerebbe a girare descrivendo in assoluto un modo elicoidale. Scusa la estrema semplicità della descrizione, ma non so ancora il tuo livello di conoscenza astronomica...
    Più seriamente, potrei dire che la legge di Keplero si sovrappone a una traslazione del piano orbitale. La legge resta sempre perfetta (dato che studia solo il moto su un piano), ma i punti subiscono anche uno spostamento trasversale uguale per tutti a causa del movimento dell'intero tavolo. Puoi anche immaginarti cose più strane se il tavolo non solo si alzasse, ma si spostasse lateralmente e -magari- girasse anche lui. Nell'ultimo caso saremmo di fronte ai fenomeni di precessione (nessun innalzamento, ma una rotazione di tutto il tavolo). 
    Se sono stato troppo terra-terra o se non sono stato abbastanza chiaro fammelo sapere. 

    In ogni caso benvenuto in questa gabbia di persone che vogliono ancora pensare e far faticare un po' quella cosa che è contenuta religiosamente dentro al cranio. Noi ci teniamo molto! 

  12. ConcettoM

    Grazie.

    Tutto chiaro.

    Le Leggi di Keplero valgono in quel sistema di riferimento.

  13. caro Concetto,
    la tua risposta è sintetica e perfetta. Scusa se ho risposto come a uno ai suoi primi passi...  :wink:

  14. No, Tino non è sbagliato... ciò che è sbagliato è il modo di presentarlo, come ho detto anch'io. A parte, ovviamente, la scala ... Ovviamente i pianeti devono sempre essere istante per istante nel loro piano orbitale, ma è questo che si muove con il Sole e quindi l'elica è una buona rappresentazione.

  15. per Tino. Ho riportato alla fine dell'articolo una figura buttata giù velocemente che illustra il modo elicoidale di un pianeta... spero che sia comprensibile. Ovviamente, senza gli effetti speciali del nostro amico youtubista! :wink:

  16. Tino

    Grazie per la precisazione ;)

  17. Valerio Ricciardi

    Caro Enzo, sul forum di astronomia nel quale postavi sino a poco tempo fa ho visto un link ai due filmati inserito da un utente. Sono andato a vederli, e confesso che nonostante sia certamente una buona idea suggerire una visualizzazione "da un altro punto di vista" a chi non aveva mai considerato il senso e l'effetto di un moto proprio del Sole, la loro realizzazione mi ha  un po' scandalizzato.  :-|
    Il lavoro di computergrafica (che, sia chiaro, io per primo NON avrei saputo fare nemmeno per un centesimo a quei livellli) è tale, che non mi riesce di capacitarmi di come non si sia fatto uno sforzo per inserire degli algoritmi che determinavano il "moto" dei pianeti non dico in scala (impossibile da visualizzare) e nemmeno in scala dei tempi corretta in rapporto all'avanzamento, se no Nettuno sarebbe parso quasi percorrente una traiettoria lineare appena appena distorta, ma, insomma... almeno la seconda legge di Keplero sia pure calcolata male, un tentativo!  :cry:
    Vedere un Giove esterno a Saturno che ruota più velocemente di esso attorno alla stella di riferimento, "pianeti" interni più lenti che si allontanano meno dall'andamento lineare del Sole (nel primo filmato) vedere insomma una apparente GLOBALE indifferenza alle mutue "proporzioni" e caratteristiche del moto mi pare un po' troppo sotto il limite della decenza; non è un aspetto che poteva sfuggire a chi era accanto al softwarista che ha materialmente realizzato la cosa. Il che non riesco a spiegarmelo, oltre a darmi un po' (leva pure quell' «un po'»...) fastidio.  :evil:
    La seconda cosa che mi  ha colpito è il modo con cui la cosa viene presentata. Non dico con la pompa di una Teoria cosmologica alternativa, sia pure limitata al moto del Sole e di noi che gli andiamo appreso nell'Universo, ma insomma... fra le righe il semino del "quello che ti han raccontato sinora non è corretto, ora è superato, e te lo :wink:  racconto io" è stato lanciato. Il che può essere un modo per far passare il messaggio subliminale di una nuova scoperta o almeno intuizione, che in effetti proprio non c'è, senza mai affermarlo.
    Un po' come fa Giacobbo in quel drammatico disarticolatore di neuroni potenzialmente sani che è Voyager: I filmati di Voyager son spesso belli e ben girati, le cose che si vedono si vedono... perciò "son vere",  l'interpretazione balzana viene proposta sempre con un grande punto di domanda, come se Giacobbo fosse un novello Erodoto che riporta le spiegazioni che ha sentito di un fenomeno senza mai affermare che "anch'io penso che quella sia la verità", ma... per fare audience il punto interrogativo vien messo in un modo che DELLE DUE passi il retrogusto "sin qui ti hanno sempre nascosto qualcosa, per ragioni più o meno losche che non sappiamo o per non spaventarti, ma forse c'è qualcosa dietro che tu non sai e che non vogliono che tu sappia, ma io nemmeno posso dirtela in chiaro, ma "capisci a me"...  8)
    Ah, bel risultato. 
    Così si moltiplicano persone che sospettano che le piramidi Maya abbiano a che fare con la venuta di alieni, che credono al falso extraterrestre di Roswell anche se in un filmato del 19edispari si vedono dei telefoni prodotti solo a partire da cinque anni dopo e anche se l'autore del filmato ammise pochi anni fa il fake, che invece di cercar di scoprire dove le ecomafie brianzolo-camorristiche han seppellito bidoni di rifiuti industriali sotto prati su cui pascolano le bufale che fanno il latte per fare le mozzarelle che poi diamo ai bambini... dobbiamo stare attenti alle irrorazioni degli sciachimisti tramite aerei di linea, e che un domani se al loro figlio negli USA venisse proposto un modello creazionista e antievoluzionista lo riterrebbero un punto di vista con pari dignità di quello di Darwin, non andrebbero dal Preside a prenderlo per il bavero della giacca e dirgli "tu di mio figlio non premetterti di farne un cretino bigotto antiscientifico, capito?". 
    Insomma, anche quando si realizza una cosa che va su youtube - che poi ha una visibilità che trascende i libri che puoi scrivere tu, per dire... :-(  -  bisognerebbe stare un po' più attenti ai dettagli, perché il diavolo è nei dettagli, come si dice.
    Io rammento BENISSIMO una volta in cui il mio vecchio padre, che tutto ha fatto meno che lo scienziato (si laureò in Giurisprudenza e Scienze politiche ed ha fatto il giurista tutta la vita) in macchina mi spiegò che anche il Sole si muoveva nello spazio, in una direzione apparente del cielo verso dove vediamo la Costellazione di Ercole. Non son sicuro che il dato (che aveva letto con curiosità da qualche parte) fosse giusto, ma non è quello il punto. E' che eravamo negli anni '60, ben prima dello sbarco dei LEM, direi nel periodo Gemini.
    Quindi anche FUORI dal mondo scientifico, se avevi un po' di curiosità potevi essere edotto che il modello grafico con il Sole bello fermo in mezzo come Bokassa assiso sul trono dorato e tutti i vassalli di pianeti che gli girano attorno era solo una prima approssimazione. Lo sapeva persino uno di certamente ottima cultura generale, specie umanistica nel senso più alto, ma che per mestiere scriveva, o revisionava per non renderli conflittuali con la Costituzione o con la legislazione concorrente articoli di legge... meno astronomo di così... aveva solo un binocoletto galileiano 4x40...  :oops:
    Insomma, secondo me il nostro youtubista doveva, doveva proprio stare un po' più attento. E non "rivendersi" fra le righe più di una elaborazione grafica. 
    No, l'operazione non mi ha convinto, mi è parsa un'occasione un po' sprecata, perché inserita nel mondo reale in cui centinaia di persone manifestano perché lo Stato passi per i loro cari malati la "cura" apparentemente "inventata" da un truffatore :twisted:  affarista nemmeno laureato in medicina, e sul quale i NAS han quasi chiuso un fascicolo alto venti centimetri. E contro il quale dal Procuratore Guariniello c'è la fila dei truffati parenti di malati di malattie degenerative poi puntualmente morti (svariate decine di migliaia di euro dopo)... a deporre, fra poco dovranno mettere il distributore dei numeretti. 
    Se chi va su Youtube fosse solo genere Corrado Augias o Gianni Minoli o Piero Angela, per citar tre del genere "non astronomo" di cui ho stima, quel filmato fatto così non potrebbe far danni di sorta. Resterebbe suggestivo. 
    Ma la realtà è diversa. purtroppo. E ad allontanare dalla ricerca dell'attendibilità scientifica la gente inavveduta è un attimo.

  18. beh Valerio,
    ripeti proprio quello con cui avevo iniziato l'articolo. Ottima grafica, buona l'idea di mostrar l'origine di un moto elicoidale, ma pessimo il tipo di presentazione. Sulla non concordanza dei moti e delle scale, io mi sento di sorvolare, dato che il concetto è sempre più importante della rappresentazione. Sulla seconda basta poco per intervenire, sul primo no. Ripeto: il vero problema è quello del modo e non del come. Se ne leggono di peggio... e ben più gravi... Non per niente di Lorenzo Franco ce n'è uno solo....

  19. Valerio Ricciardi

    Se ne leggono di peggio si'... su questo proprio non posso darti torto.
    un amico stamane mi ha informato che Il Giornale (nome proprio, non generico) di oggi dedica l' INTERA PAGINA 10 ad una disamina accurata delle prospettive della vita politica italiana e dei suoi potenziali sconquassi evolutivi alla luce del fatto che il prossimo anno Plutone (sic) entrerà nel segno del Capricorno (sic) e che ciò è notoriamente foriero (sic!) di sommovimenti politico-sociali di rilievo; e rimarca come la prova sia che l'ultima volta che transitò nella costellazione del Capricorno, scoppiò la Rivoluzione Francese (sic) - a parte il fatto che 2014- 249 fa 1766, e la rivoluzione è dell'89, proprio a voler fare il pizzicagnolo col quadernetto... e che "tecnicamente" sembrerebbe proiettarsi verso quella costellazione già dal 2009 (e si vede che l'astrolopolitico non se n'era accorto! :lol: E' così debole, via...)
    ...che faccio Enzo, vado a comprare altri fazzoletti per piangere con calma buono buono in un angolino senza dar fastidio a nessuno?
    ...Buon Natale a tutti, và...  :-D

  20. AlexanderG

    Ciao, visto che ci siamo, faccio un piccolo appunto pure io :)
    Nel secondo filmato l'impressione che si ha è che il Sole si muova INDIPENDENTE dal moto di rotazione della Galassia (che nel filmato risulta praticamente ferma).
    Se fosse riportato anche questo moto, avrebbe ragione Gabriele: il moto del Sole apparirebbe semplicemente come un "su e giù".

    Ciao,
       Alex. 

  21. caro Alex.
    come già detto, il filmato non va preso come oro colato e soprattutto non condivido il modo e lo stile. Tuttavia, ha il pregio di far notare come il Sole rivolve attorno al centro della galassia, unendo al modo di rivoluzione quello di oscillazione su e giù. Ovviamente, va visto da un punto fisso rispetto alla galassia che gira insieme al Sole. L'appunto sta -magari- nel fatto che non è una spirale circolare, ma qualcosa di un po' più complicato... Devi combinare un moto di quasi traslazione (che è però circolare)  con uno di oscillazione... Insomma c'è di molto peggio nel web...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.