Feb 14

Un pianeta dal futuro molto incerto *

Un gigante così denso e così vicino alla propria stella è un caso molto raro. E lo è ancora di più dato che  sarà probabilmente ingoiato dalla “mamma” in circa duecento milioni di anni. Forse il caso è molto raro proprio perché assistere a situazioni del genere è estremamente difficile.

La figura che segue fa già capire quanto sia rischiosa la situazione (l’orbita più circolare è quella di Mercurio, mentre l’orbita allungata è quella del nostro pianeta Kepler 432b).

150212114243-large
Le dimensioni della stella e le distanze sono in scala (ma non quelle del pianeta). Fonte: Dr. Sabine Reffert

Il Giove così denso si allontana dalla stella centrale fino a 24 raggi stellari, ma le si avvicina fino a solo 7 raggi. Già così sarebbe un bel problema. Ma c’è di più… la stella, poco più massiccia del Sole, è nella sua fase di gigante rossa e si sta gonfiando sempre più: tra non molto potrebbe ingoiare letteralmente il suo figlio così vicino. Non è ancora chiaro se lo sfiorerà soltanto o lo inghiottirà in un solo boccone. In ogni modo, però, le forze mareali e la differenza di temperatura da 500 a 1000 K tra apoastro e periastro non promettono una vita tranquilla al supergiove.

Il sistema planetario è stato individuato da Kepler (ovviamente), ma solo osservazioni spettroscopiche da terra sono riuscite a calcolare masse e raggi degli attori di questa avventura molto drammatica. Come il pianeta sia arrivato ad avere un’orbita così vicina ed eccentrica è ancora un mistero, anche se sembra che vi sia la presenza di una compagna che potrebbe aver favorito l’avvicinamento e l’allungamento dell’orbita.

Non ci resta che aspettare un paio di centinaia di milioni di anni per assistere alla conclusione dell’avventura. C’è già chi fa il tifo per il supergiove e chi per la gigante rossa. Sicuramente ci saranno forti scommesse… E voi… per chi “tenete”?

Articoli originali QUI e QUI

3 commenti

  1. Mario Fiori

    Da cosa sarà composto il Nostro, per avere una massa così? Poveraccio io mi sento di fare il tifo per lui anche se penso che non avrà scampo. Comunque la cosa è interessante e dimostra che con il Teatro Cosmico non ci si uò distrarre e ci sideve sempre meravigliare di qualcosa.
    Teniamoci informati almeno su le teorie relative a questa, al momento, inusuale conformazione di un sistema solare.
    Per il paio di centinaia di milioni di anni ...beh organizziamoci per l'attesa con scorte di patatine, semi vari, bibite e stuzzichini :mrgreen:

  2. Beh... Mario, è Giove che è molto poco denso... Basta che ci sia un nocciolo solido un po' più grande e il gioco è fatto. Non mi stupirei, poi, che l'orbita allungata non abbia contribuito a fargli perdere atmosfera a causa del vento stellare...
    Per resto, aggiungerei qualche bottiglia di vino! :mrgreen:

  3. gioyhofer

    Io tifo per il pianeta.... Ma poverino, con due stelle che gli remano contro, non avrà scampo... :(

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.