25/05/15

Bambini con un cuore da adulto *

WISE ha scoperto la galassia più luminosa dell’Universo. La sua età, però, aumenta ancora di più il mistero che avvolge questi “mostri”: 12.5 miliardi di anni. Come riuscire a spiegare dei bambini con un cuore d’adulto?

Gira e rigira, uno dei grandi problemi dell’astrofisica odierna rimane sempre lo stesso: come hanno fatto i buchi neri primordiali a crescere così in fretta da poter dar luogo a quasar di luminosità “mostruosa”, già dopo più di un miliardo di anni dal Big Bang? Si può ammettere che i buchi neri più antichi fossero piuttosto affamati e avessero molto cibo a disposizione, ma raggiungere masse di miliardi di volte quella del Sole rimane un problema di non facile soluzione.

Tanto per continuare a girare il coltello nella piaga, ecco che WISE scopre la galassia più luminosa mai osservata nell’Universo. E non è certo molto evoluta, dato che la sua immagine risale a circa 12.5 miliardi di anni fa. Una galassia ancora “bambina”, ma con un buco nero centrale estremamente “adulto”. Sicuramente il cibo non manca all’ingordo padrone della galassia da record universale e lo stesso cibo dovrebbe nasconderla alla vista, assorbendo le lunghezze d’onda più energetiche.  Ma WISE, guardando nell’infrarosso, è riuscito a cogliere, comunque, la luminosità davvero spaventosa. In realtà i buchi neri che mangiano in modo impetuoso riscaldano fino a milioni di gradi il gas che li circonda, ma quest’ultimo, nelle sue parti più esterne, riesce in qualche modo a bloccare la luce ultravioletta e visibile che viene assorbita. Tuttavia, proprio l’alta temperatura permette al gas di emettere prepotentemente nell’infrarosso e lì WISE non perdona.

Non è che questo nuovo record cambi di molto la situazione e la problematica (che, anzi, si fa sempre più ingarbugliata), ma è pur sempre un mattone in più per riuscire a costruire le fasi decisive del Cosmo. Siamo appena usciti dalla fase oscura e ci si aspetterebbero strutture galattiche ancora in costruzione e non così vivaci e mature. Cosa è successo nel periodo in cui la luce faticava a passare attraverso la nebbia? Vi erano già buchi neri, costruitisi direttamente attraverso l’accumulo di materia, raggiungendo densità spaventose, che facevano da “seme” per una crescita parossistica, oppure il cibo a disposizione era talmente abbondante che un semplice buco nero stellare, o un agglomerato di questi, poteva crescere fino a inglobare masse dell’ordine di miliardi di volte quella del Sole?

A prima vista, io propenderei per la prima ipotesi, anche se non è così facile disegnarne un modello coerente (a  meno di non manipolare a dovere la materia oscura, con la quale si può fare ciò che si vuole, non conoscendola per niente), ma non dovremmo nemmeno sorprenderci che nella sua gioventù l’Universo abbia avuto a disposizione soluzioni e processi del tutto diversi da quelli attuali. L’oscurità post radiazione cosmica di fondo continua a celare molti segreti. Non c’è da temere, però… la Scienza vera sta preparando occhiali che sapranno leggere tra non molto attraverso la nebbia più fitta.

Restiamo in paziente attesa…

Articolo originale QUI

Un’immagine artistica di WISE J224607.57-052635.0, la galassia più luminosa del cielo, capace di risplendere nell’infrarosso come 300 trilioni di stelle come il Sole. Fonte: NASA/JPL-Caltech
Un’immagine artistica di WISE J224607.57-052635.0, la galassia più luminosa del cielo, capace di risplendere nell’infrarosso come 300 trilioni di stelle come il Sole. Fonte: NASA/JPL-Caltech

2 commenti

  1. Mario Fiori

    I attesa di diradare la nebbia il mistero affascinante dell?universo si fa' sempre più intrigato. A me questi buchi neri, nelle varie fasi e nei vari periodi ed , ormai, nelle varie forme mi danno sicuramente l'idea di un qualcosa di fondamentale nel mare del "da dove veniamo" - " chi siamo e dove andiamo".

  2. Gianni bolzonella

    Ho anch'io questa impressione,caro Mario.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128