Gen 6

Un mesetto di calma (apparente)

Cari amici,

sono veramente contento di aver portato a termine (tra poco sarà inserita negli approfondimenti) una versione molto “soft” della RG. A questo punto il nostro Circolo ha toccato i temi principali della fisica moderna. Per moderna io intendo quella verificata da osservazioni e/o esperimenti seri. In altre parole, la Relatività Ristretta, La Meccanica Quantistica e la Relatività Generale (recuperabili facilmente negli Approfondimenti). Tutte le teorie più esotiche, basate su illazioni matematiche e su ipotesi non verificabili già a priori non mi interessano assolutamente e le lascio ad altri siti. E’ vero che Einstein ha inventato quasi tutto, ma era Einstein e parlava il linguaggio dell’Universo. Non confondiamo una manciata di fango con un budino…

Sicuramente, abbiamo anche toccato spesso e volentieri la Fisica Classica, in particolare la Meccanica. Tuttavia, non penso di andare molto più a fondo, avendo scritto un libro proprio a riguardo: La Fisica Addormentata nel Bosco (vedi sezione Libri). Certi fondamenti vanno dati come assodati. In ogni modo, chissà…

A questo punto vorrei prendere un po’ di fiato (si fa per dire, dato che mi ricordo che devo ancora finire i numeri perfetti…), in quanto il 19 gennaio, presso la cantina comunale di La Morra, devo tenere una conferenza (tutta da preparare) dal titolo molto “vin.censussiano”: Dalle Stelle al Vino. Una visione scientifica (ultra divulgativa) che ci porti alla bevanda di Dioniso a partire dal Big Bang. La settimana dopo, sarà un prete, specialista biblico, a dare una visione decisamente diversa, in cui il vino sarà legato ad argomenti molto più vicini a noi e alla Religione Cristiana, in genere. Un bel confronto, in cui vorrei dimostrare che anche osservando l’Universo e le sue “leggi” si può pregare, credere, illuminarsi d’immenso. La differenza tra le due visioni è veramente molto piccola… forse inferiore alle dimensioni di ciò che ha dato origine al Big Bang…

Un compito abbastanza impegnativo che vorrei svolgere al meglio. Sarò quindi un po’ a mezzo servizio. Tuttavia, non ho alcun timore… i nuovi arrivi e le nuove rubriche non faranno sentire la mia parziale mancanza: il club dei Maghi, la lagrangiana di Fabrizio, i racconti di Mauritius, la matematica sofisticata di Umberto, Astericcio & co., e molto altro sapranno tenere alto l’interesse dei lettori.

Non dimentichiamo, poi, che Scherzy , Daniela e Giorgio hanno messo in piedi un motore di ricerca eccezionale. Con circa 1800 articoli a disposizione, penso che ci sia molto da rileggere o incontrare per la prima volta… Sono sicuro che il Circolo continuerà ad essere affollato (con i nostri numeri più che sufficienti) anche con un Vincenzo a mezzo servizio.

All'impegno semi-enoico si aggiungono un paio di problemi familiari e tecnici (lavori stradali urgenti) che peseranno non poco sia temporalmente che psicologicamente. Qualche news ci sarà sempre, così come qualche argomento da concludere. Un mesetto, spero e poi via di nuovo, con i Buchi Neri, penso…

Vi prometto che, appena completato, metterò in rete la presentazione PPT della mia conferenza del 19 gennaio (inserisco anche la locandina, caso mai qualcuno volesse e potesse partecipare direttamente)

Grazie a tutti della comprensione…

appuntamentilamorra

15 commenti

  1. PapalScherzone

    Tranquillo, Enzone, pensa pure alla tua conferenza, al Circolo penserò io!!!

    :-P :mrgreen:

  2. NO,NO.... poveri noi!!!!!!!!!!!!  8-O  :-o  :-D  :-P  :mrgreen:

  3. Mario Fiori

    Vai Enzo e senza problemi con PapalScherzone quando torni tutto tranquillo...calma piatta ...chiuso il Blog...un Gran Big Crunch :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen:

  4. PapalScherzone

    Ahhh... ma allora è un complotto!!!

    Ridete pure alle mie spalle, ridete terricoli... quando poi lo chiuderò davvero il blog, o gli cambierò nome o lo trasformerò in qualcos'altro, riderete di meno :-P

    Ma potete stare tranquilli, per ora non ho intenzione di farlo...

    :lol:

  5. Ma cosa abbiamo mai fatto, Mario, a prendere contatti con Papalla?! Meno male che c'è Papalpaolo... :mrgreen:

  6. Paolo

    Io non mi preoccuperei... Scherzy mi sembra tutto impegnato a costruire il suo motore di ricerca cosmico insieme a Giorgio (qui).

    L'importante, cari lettori è sommergerlo di domande e come in un quiz vince che riesce a individuare l'argomento più restio a mostrarsi, impegnando così PapalScherzone in una infinita ricerca ciclica (un  loop infinito).

    Così facendo l'intensità di distrazione di Papalscherzone risulterà inversamente proporzionale al possibile Big Crunch del Circolo. :mrgreen: 

    I (distrazione) = 1/Big Crunch

    Big Crunch = 1/I (distrazione)

    Paolo

  7. Strategia papalliana di altissimo livello!!!! :-P  :mrgreen:

  8. PapalScherzone

    Tu mi sottovaluti, caro Paolino Papallicolo... :mrgreen:

    Eppure lo abbiamo fatto insieme il viaggio nel mondo subatomico... è proprio necessario che ti spieghi che il mio livello di attenzione é come un'onda di probabilità ma, contrariamente alle normalissime onde, non collassa mai?!? Se non ci credi, chiedi a Richard il Quantico...

    :mrgreen: :-P

  9. Paolo

    … è proprio in questo che confido.... se l'onda di probabilità non collassa mai, dentro il loop infinito, assomiglia ad un'infinita sovrapposizioni di stati...

    L'importante è evitare che l'onda collassi in un Big Crunch... :mrgreen: 

    Paolo

  10. PapalScherzone

    Allora, tanto per cambiare, siamo d'accordo!!

    :wink: :-D

  11. Oddio... ho creato dei MOSTRI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 8-O

  12. PapalScherzone

    Tranquillo Enzone, non è colpa tua, lo eravamo già!

    Tu ci hai solo dato l'opportunità di esprimerci... :-D  :-P

  13. Ma come si fa a stare tranquilli con papalliani come voi? Mi sa che il mio riposo sarà sempre con un occhio aperto, come i gatti... :wink:

  14. peppe

    tranquillo Enzo,

    farò io la spia :-)

    so che per voi la neve non è novità, ma nel mio salento in questi giorni si sta manifestando come mai non succedeva da 30 anni a questa parte. sarà la Nina.

    spero di riprendere un certo discorso sull'evoluzione della vita al più presto.

     

  15. Direi proprio di sì... ma nessuno ne parla, ovviamente, e si dice che il freddo è dovuto al... caldo!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.