30/11/17

QUIZ (quasi) natalizio: un simbolo universale! *

Per una trattazione completa di questo argomento, si consiglia di leggere il relativo APPROFONDIMENTO.

 

Scusate, ma l’entusiasmo di Arturo mi ha stimolato a proporre un nuovo piccolo e semplice quiz veramente natalizio… Con poco o niente si possono inventare coreografie splendide e favolette commoventi: viva la meccanica!

Sul pianeta “Piattello” si è appena conclusa un’opera titanica: la costruzione di una bellissima autostrada che è riuscita finalmente a collegare direttamente il luogo equatoriale A (ricco e pieno di risorse) con il lontano Polo Nord, dove la popolazione vive di stenti (vedi la figura che segue). Attraverso l’autostrada, questi ultimi potranno essere riforniti di tutto il necessario. Su Piattello non ci saranno più differenze tra ricchi e poveri!

piattello

E’ il giorno dell’inaugurazione e un convoglio pieno di ogni ben di Dio parte a velocità costante da A per dirigersi a PN e poi tornare subito indietro per il secondo viaggio. E’ tutto illuminato e dallo spazio, anche a grandi distanze, è l’unica cosa che si riesce a vedere perfettamente.

In quello stesso istante, un’astronave aliena, alla ricerca di vita veramente intelligente e di spirito altruistico, lo osserva da molto lontano. Il pianeta (forse addirittura piatto) è appena percettibile e l’unica cosa che si riesce a vedere è una luce che si muove su di esso. L’astronave si ferma e osserva attentamente cosa sta succedendo. Quella luce è un fenomeno naturale o un fenomeno artificiale? E se fosse dovuta a una razza pensante, come sarebbe il loro carattere? Malvagio o fraterno (ne hanno visti di tutti i colori nel loro viaggio di ricerca).

Non passa molto tempo e sull’astronave si fa gran festa: esiste una razza intelligente e il loro spirito corrisponde perfettamente all’armonia dell’Universo. La luce ha descritto esattamente uno dei simboli universali di amore e fratellanza. Anche su Piattello si fa gran festa, dato che il viaggio di andata e ritorno si è concluso perfettamente.

L’astronave decide di scendere e sarà sicuramente accolta con la stessa loro gioia.

Sì, è vero… è tutto frutto di un caso fortunato, ma quello che conta è il risultato, che soddisfa entrambe le popolazioni così uguali nell’animo e così diverse nell’aspetto.

L’unico, trascurabile, problema è la fatica che ha fatto il convoglio, ma con la volontà si ottiene di tutto e di più, alla faccia di Coriolis.

Spiegatemi che cosa ha visto l’astronave …

Un piccolo grande aiuto… Piattello è -forse- un pianeta piatto, ma gira comunque attorno a un suo asse polare. Non solo… il convoglio ha impiegato esattamente un giorno “piattellare” per raggiungere il polo e altrettanto per tornare indietro

Forza, fatevi aiutare dai bambini!

5 commenti

  1. PapalScherzone

    Macché Piattello... quello è Papalla!!! Come hai fatto a non riconoscerlo, Enzone: solo noi nell'Universo siamo capaci di gesti del genere :-P

    Mi accorgo ora di avere invertito il senso di rotazione del pianeta che hai dato tu, ma credo che poco importi e che il simbolo universale visto dall'astronave (da amici papalli che stanno tornando a casa dopo una vacanza sulla Terra!) sia proprio questo...

  2. Non vale... mi ero dimenticato che i papalliani possono appiattire a piacimento il loro pianeta...acci!!! :roll:  :cry:  :-P

  3. PapalScherzone

    Mai sottovalutare i papalli, Enzone caro...

    8) :mrgreen:

  4. Da quanto ho saputo, da voi papalliani la forza non si chiama di Coriolis ma di ... CUORIOLIS :mrgreen:  :mrgreen:

  5. PapalScherzone

    Sì, sì... i giorni pari la chiamiamo CUORIOLIS, quelli dispari CURIOSLIS.

    :lol:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128