5/03/19

Materia oscura? No, materia... luminosa! *

Una nuova teoria eliminerebbe del tutto la necessità della materia oscura per spiegare la rotazione troppo veloce delle parti esterne delle galassie. Una teoria che, malgrado tutto, sarebbe luminosa!

Il fotone non ha massa. Questa è una di quelle affermazioni che lasciano poco spazio a ulteriori modifiche. Però, però, se si va a guardare bene cosa dicono i particellari, esiste soltanto una massa limite superiore del fotone (qualcosa di simile alla famosa "massa sì, massa no" del neutrino. Un gruppo di ricercatori ha pensato bene di dare massa al fotone, pur restando al di sotto del limite teorico (in fondo avere massa zero tondo, tondo, potrebbe anche contraddire il principio di Heisenberg, dico io...).

Ebbene... sorpresa delle sorprese, il modello così costruito, attraverso calcoli che  evitiamo di sfiorare, farebbe proprio in modo che la velocità di rotazione non scenderebbe mai in accordo con le regole di Newton e di Einstein. Anche se in modo molto banalizzato, potremmo cavarcela col dire che proprio i fotoni darebbero la massa mancante.

Non so che dire... Anche se sono decisamente lontano dalla materia oscura (e QUI spiego le motivazioni), trasformarla in materia luminosa mi sembra davvero esilarante. non sarebbe sufficiente molto gas in più non ancora visibile con i nostri telescopi?

Sicuramente la mia è un'idea ridicola e troppo semplice, ma pensare ai fotoni che si muovono alla massima velocità possibile con la loro casetta sulle spalle... mah! Poi magari sarà anche vero... mai dire mai... ma non me la sento di usare questa news come prova contro la materia oscura.

fotonenew
Un fotone entra in un hotel e gli chiedono se ha bisogno di aiuto per il bagaglio... "No" risponde "viaggio abbastanza leggero". In italiano si perde il gioco di parole che si ha nella versione inglese (light = luce = leggero)

Articolo originale QUI

 

QUI parliamo di un'altra teoria che prova a spiegare l'anomala rotazione delle galassie senza bisogno della materia oscura

4 commenti

  1. leandro

    In relatività generale, la pressione esercita una forza di gravità proprio come la massa e quindi cosa produrrebbe la pressione di radiazione della luce?

  2. caro Leandro,

    non ho capito bene dove vuoi arrivare... Intendi che i fotoni hanno già la loro massa non nulla, dato che esercitano pressione? Beh... sappiamo che la massa relativistica è un modo di dire per facilitare la comprensione, ma quello che veramente cambia è la quantità di moto. I fotoni non spostano gli elettroni perché hanno massa, ma solo quantità di moto... Non possono, fino ad oggi, agire sulla curvatura dello spaziotempo, ma solo subirlo

  3. Andrea I.

    Era piú affascinante l'ipotesi massa negativa! (sarebbe curioso capire come deforma lo spaziotempo una massa negativa :?: )

    Quando dici che una massa di zero contraddirebbe Eisenberg, cosa intendi Enzo?

    D'altro canto suppongo che il fotone ne abbia ancora parecchia di roba da insegnarci, quindi chissá!

    Personalmente darei un rene per capire perché i fotoni viaggiano proprio alla velocitá c :mrgreen:

     

  4. caro Andrea,

    lo dicevo scherzando, ma non tantissimo. Come si può avere la certezza che una grandezza fisica abbia un valore definito così perfettamente? Se conosco l'energia non posso conoscere il tempo, idem per posizione e velocità, e via dicendo...

    Penso che quella velocità dipenda essenzialmente dall'energia che di è sviluppata dal Big Bang... una specie di ovvia conclusione a partire da un valore prefissato... Una spiegazione molto banale (a parole... ovviamente)

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.