24/03/20

E se arrivasse il cometavirus? *

In un momento in cui tutto sembra essere negativo e la stessa Natura sembra prendersela con l'uomo, può anche darsi che l'Universo ci dia un piccolo contentino, un regalo del tutto insperato.

Quando è stata scoperta, a fine dicembre del 2019, la cometa ATLAS sembrava piccola cosa, una delle tante, assolutamente insignificanti per il grande pubblico. La sua orbita è praticamente parabolica e chissà se mai farà ritorno... Tuttavia, mentre i giorni passavano, sempre più ricchi di virus, anche la cometa si ingrandiva e diventava un vero e proprio smeraldo gigantesco come mostra la foto che segue, ottenuta il 18 marzo dal nostro ormai caro amico Michael Jager.

Fonte: Michael Jager
Fonte: Michael Jager

Non sappiamo quanto sia grande il suo nucleo, ma possiamo misurare abbastanza bene la sua chioma che sta ormai rivaleggiando con lo stesso Sole: circa 720 000 km di diametro, circa la metà di quello solare. E non è detto che si limiti a questo valore. La cometa deve ancora avvicinarsi alla stella e raggiungerà il suo massimo di luminosità verso fine maggio. Tutto dipenderà dalla grandezza del nucleo: se è abbastanza grande continuerà a sublimare ghiaccio e a diventare l'oggetto più esteso del Sistema Solare, Sole compreso. Se, invece, le sue dimensioni sono ridotte, può darsi che l'eccessiva vicinanza alla nostra stella lo disintegri completamente, distruggendo la cometa e, quindi, anche la sua meravigliosa chioma verde (il colore è causato dalla molecola C2 che emette allo stato gassoso un fantastico color verde... speranza).

Al momento, la cometa è di ottava magnitudine, visibile solo con un discreto telescopio, ma se non dovesse subire catastrofi a causa della sua enorme vicinanza al Sole, potrebbe raggiungere una magnitudine di - 5, inferiore a quella di Venere e quindi  visibile anche in pieno giorno.

Proviamo a fare il tifo per la nostra ATLAS, sperando che il suo arrivo e la sua luce illuminino anche le tante teste oscurate dall'ignoranza (non così poche come dicono i politici per farseli buoni alle prossime elezioni) di coloro che cercheranno di rovinare l'auspicabile diminuzione della propagazione del virus. Forse, forse, la Natura ci avrà perdonato la superbia e l'arroganza... Speriamo!

P.S: L'immagine di copertina è stata ottenuta da Hisayoshi Kato.

 

Perché alcune comete vengono ingoiate dal Sole ed altre no? Se lo sapete o pensate di saperlo, potete rispondere a questo quiz, altrimenti potete saltare il quiz e leggere la risposta QUI

4 commenti

  1. Lorenzo

    Bellissima novità’ Enzo! Io faccio il tifo per Atlas e che porti speranza e sale in zucca a noi poveri umani

  2. guardiamo in alto e speriamo in qualche luce etica e mentale

  3. Lampo

    Azz...-5 sarebbe davvero tanta roba! Speriamo bene...incrociamo i diti!

  4. Mario Fiori

    Cavolo che bellezza sarebbe. Nella Storia quante ce ne sono state di simili? Sempre che non ci deluda ma fa parte del gioco dell'Universo.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.