20/01/15

Risposta al Quiz: una pallina su una sfera **

Come avete già capito dai vari commenti, la pallina e la sfera di ghiaccio non servono a niente per calcolare la massa di un pianeta. Bisogna usare le leggi di Keplero e avere a disposizione due masse, di cui una conosciuta (per esempio la navicella stessa). Non per niente la massa è uno dei parametri meno conosciuti delle stelle e si risolve in qualche modo solo per i sistemi binari.

Per calcolare invece l’accelerazione gravitazionale (g) di ogni pianeta, basta far cadere la pallina al suolo (qualsiasi sia la sua massa) e misurare il tempo di caduta. La sfera di ghiaccio non aggiunge nessuna informazione! Senza il raggio (o la densità) del pianeta si rimane, però, senza massa.

Tutta la sceneggiata l’avevo costruita per prendere un po’ in giro Alvy (che non è uno sprovveduto, però…), ma il vero scopo del Quiz era di calcolare il punto di caduta di una pallina lasciata libera su una sfera di raggio R sotto l’effetto della sola gravità del pianeta. Un giochino “classico” che non è del tutto intuitivo.

La Figura illustra ogni passaggio necessario al problema.

sfera

Analizziamolo, cominciando a definire le forze a cui è soggetta la pallina di massa m. Essa subisce la gravità del pianeta e questa forza è diretta verso il basso. L’accelerazione continuiamo a chiamarla g come sulla Terra.

Fg = m g

Inoltre, la pallina si nuove di moto circolare attorno al centro C della sfera di ghiaccio e subisce una forza centripeta che vale:

Fc = m ac

La prima forza è diretta verso il basso, mentre la seconda è diretta verso il centro della sfera di ghiaccio.

La forza di gravità può essere scomposta in due componenti: una tangente alla sfera e una diretta verso il centro. Basta un po’ di trigonometria banale per trovare che la componente radiale, FgR, diretta verso il centro, è data da:

FgR= m g cosϑ

Cosa tiene la pallina a contatto della sfera è la risultante delle forze che agiscono in senso radiale. La componente tangenziale (dovuta solo alla gravità) è proprio quella che vuole farla scappare per la tangente.

In altre parole, chi comanda è la differenza:

mg cosϑ – mac

La pallina se ne va per la tangente quando:

mg cosϑ – mac = 0

Ossia:

g cosϑ = ac

E, ancora:

cosϑ = ac/g    …. (1)

La massa m della pallina è già scomparsa e ciò vuol dire che poteva essere qualsiasi. Comunque resta ancora g che è legata strettamente alla massa del pianeta.

Non ci resta che utilizzare la solita conservazione dell’energia del sistema. L’energia totale è data dalla somma dell'energia potenziale e dell'energia cinetica. Siamo, in fondo, nel caso delle famose montagne russe (gira e rigira le relazioni sono sempre le stesse):

E = Ecin + Epot

Prima che la pallina si muova l’energia è solo potenziale:

E = 0 + Epot = mgh

Quando la pallina se ne va per la tangente, l’energia è solo cinetica:

E = Ecin + 0 = ½mv2

Ma l’energia si deve conservare perciò:

½mv2 = mgh

Ossia

v2 = 2gh  …. (2)

Sappiamo però dalla cinematica del moto circolare che:

ac = v2/R    (l’abbiamo già ricavata varie volte)

Andiamo a sostituire questo valore nell’espressione del coseno (1)

cosϑ = ac/g = v2/Rg

La (2) ci regala il valore di v2 e, sostituendo, si ha:

cosϑ = 2gh/Rg = 2h/R    …. (3)

Accidenti, è sparita anche l’accelerazione di gravità e, quindi, la massa del pianeta…

Proseguiamo…

Un po’ di geometria ci dice immediatamente che:

cosϑ = (R–h)/R

La (3) diventa:

(R–h)/R = 2h/R

E, infine:

h = R/3

Abbiamo trovato che la pallina lascia la sfera sempre nello stesso punto, indipendentemente dalla massa della pallina e dalla massa del pianeta. Tutto dipende solo dal raggio della sfera di ghiaccio. Insomma, l’idea non era affatto geniale! In ogni modo abbiamo ricavato il punto in cui una pallina che scivola su una sfera l’abbandona per andarsene per la tangente. E non è cosa da poco! Potete sempre provare a casa…

2 commenti

  1. celterman

    Ok, tutto chiaro (nonostante le formule!)... Con la mia allergia alle equazioni ho corso quasi il rischio di uno shock anafilattico (l'ho dovuto leggere lentamente e a piccole dosi...) :-) Grazie per avermi risparmiato gli integrali necessari per calcolare la velocità!
    La premessa della sfera di ghiaccio perfettamente levigata era per far tendere l'attrito superficiale a zero, vero? In tal modo avrebbe senso l'affermazione che la pallina "scivolerebbe" sulla superficie.
    Allora però, ponendo come riferimento la superficie della sfera di ghiaccio, pur restando ferma (rispetto alla superficie del pianeta) la pallina ruoterebbe in senso inverso al moto!

  2. Alvermag

    Così adesso sono diventato un giocattolo nelle mani del prof!
    Ma tu guarda che roba!!!! :mrgreen:

    Senti Enzone, visto che anche tu, come me del resto, sei un mago del PC (hi hi hi) - su, su, non fare il modesto - mi puoi dire come accidenti si deve fare a trasferire il mio brutto ceffo sul blog?
    Vedo che alcuni hanno la propria immagine nei post che inviano (SMA, Michael ecc.) e mi piacerebbe inserire la mia, o meglio, l'immagine di chi mi ha ispirato lo pseudonimo.
    Il massimo che sono in grado di fare è mandarti, via mail, l'immagine scelta. Per il resto conterei sulla tua infinita competenza in materia (ohi ohi ohi).

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128