7/02/15

La materia oscura è come il riscaldamento globale? *

Non mi perdo in troppi particolari, dato che il succo di tutto è abbastanza semplice e facilmente comprensibile. Sappiamo benissimo che la Via Lattea vista dalla nostra Terra causa un ostacolo notevole allo spazio visibile. Non solo per le innumerevoli stelle che affollano il disco e soprattutto il suo centro, ma anche per le nubi oscure che bloccano quasi del tutto ciò che sta alle loro spalle.

Non è quindi facile riuscire a vedere cosa sta dietro a questa fascia luminosissima e, nel contempo, oscura, della Via Lattea. Utilizzando VISTA, validissima strumentazione, come già abbiamo visto in altri articoli, sono state individuate delle cefeidi (quattro per l’esattezza) proprio nella direzione sfavorita. Tutto ciò è stato possibile grazie agli occhi infrarossi di VISTA, capaci di vedere nella “nebbia”. Trovare nuoce cefeidi non sarebbe una scoperta particolarmente sconvolgente, ma il fatto è che le cefeidi, per la loro stessa essenza, servono a misurare la distanza. Veri e propri fari cosmici che indicano la distanza della galassia in cui si trovano.

Quelle scoperte sembravano essere “casalinghe”, ma una volta fatti i calcoli si è stabilito che erano troppo distanti per far parte della nostra galassia. In poche parole, individuano la posizione di una galassia nana nascosta dal disco della Via Lattea. Dato che esiste un problema di mancanza di galassie nane, averne scoperta una in più è un risultato estremamente importante per capire e conoscere meglio i sobborghi della nostra città cosmica. In particolare le cefeidi si trovano a circa 90 kpc, ben oltre i confini della Via Lattea e del suo alone. Sono, inoltre, molto vicine tra loro e quindi non possono non far pensare di far parte di una galassia vicina di casa.

Se leggete l’articolo originario (non difficile nel suo complesso) non si parla assolutamente di materia oscura. Essa compare solo andando a spulciare un articolo precedente in cui si pensava che in una certa posizione al di là del disco galattico ci fosse qualcosa di “pesante”. Non è chiaro però se quel qualcosa di massiccio fosse veramente individuabile con la supposta materia oscura  (che non può essere vista) o con la sola materia normale. Oltretutto, le cefeidi ci indicano la presenza di una piccola galassia, ma non certo la sua vera massa. In poche parole, il problema che ci sia veramente materia oscura oppure no rimane tale e quale a prima!

In poche parole, si cerca di dare risalto alla parte meno indicativa del lavoro, cercando di sfruttarlo solo per il solito vecchio argomento che rimane ancora del tutto aleatorio e puramente teorico. Insomma, questo tipo di Scienza non mi piace, soprattutto per come viene presentata ai meno preparati. Divulgazione come propaganda per finanziare solo i lavori che richiamino la materia oscura? Potrebbe anche darsi, dato che la stessa cosa capita per i lavori climatologici e il GW…

Dispiace che gli organi istituzionali eseguono solo e soltanto il solito copia e incolla e che, di conseguenza, anche altri siti, blog e forum, più o meno seri, si limitino a un copia e incolla di un precedente copia e incolla… una specie di telefono senza fili… con le ben note conclusioni!

Va beh… portiamo pazienza e cerchiamo di leggere sempre meglio tra le righe. Ce n’è sempre più bisogno!

Articolo originario QUI

14 commenti

  1. Mario Fiori

    Hai ragione Enzo bisogna sempre saper leggere tra le righe e prendere l'essenziale tralasciando i fronzoli che servono solo per guarnire e, se va' bene, fare immagine, altrimenti spesso sevono per fare politica.
    Comunque sia la bella notizia è che si è scoperto un'altra piccola "vicina" di...casa.

  2. Paolorid

    Caro Enzo, sono pienamente d'accordo. La scoperta di un'altra compagna della Via Lattea è una grande notizia e non capisco cosa c'entri con la materia oscura.
    Anzi dovrebbe invitarci a cercare in quella zona qualcosa di diverso: le parti visibili di una vera galassia, tutt'altro che oscura!

  3. peppe

    quante sono ora le galassie satelliti della via lattea?

  4. Alvermag

    Bene, mi sembra una notizia maledettamente interessante. Spero che ora si attivino altri canali per "vedere" meglio in quella parte di "cielo" cercando di scoprire qualcos'altro.

    Quello che non ho capito è la ragione per cui si pensa (pensava?) che ci sia (fosse?) un agglomerato di materia (oscura) dalla parte opposta del centro galattico: c'è qualche effetto dinamico sulla Via Lattea o cosa? E poi perchè proprio in una zona così difficile da osservare? La materia oscura, semprechè esista, non dovrebbe avere una distribuzione più o meno omogenea nel cosmo? Se ne esiste un agglomerato al di là del centro galattico non è plausibile che ne esistano altri in altre e più "agevoli" direzioni?

    Secondo te, Enzo, ci sono modi per avere qualche informazione in più sulla nuova compagna?

  5. caro Peppe,
    dovremmo essere venti, ma ce ne dovrebbero essere di più secondo i modelli più comuni.

    caro Alvy,
    esistono modelli teorici che simulano gli effetti gravitazionali dovuti alla presenza di materia oscura "extra".Io, personalmente, non li ho mai analizzati più di tanto... Introdurre qualcosa, che non si conosce ancora, per creare modelli e da quelli cercare di trovare quello da cui si è partiti mi sembra un gioco matematico poco solido, quantomeno... E dire che si è trovata una galassia attraverso le previsioni di un modello del genere è quanto meno fuorviante. Era abbastanza ovvio che una qualche galassia satellite si dovesse trovare in una zona oscura... Se non altro vi erano molte probabilità... Sì, mi ricordano molto i modelli del GW che trovano proprio quello attorno a cui sono stati costruiti... :-|

  6. Celterman

    Qualche tempo fa è uscito un articolo nel quale si ipotizzava l'esistenza di galassie composte interamente di materia oscura, questo ovviamente per compensare la mancanza di quelle luminose previste dai modelli. È altrettanto ovvio che, se non possono dimostrare che ciò corrisponda al vero, non si possa neanche confutare l'ipotesi perché è materia invisibile!!! Mi pare di stare a parlare del sesso degli angeli, si può dire tutto e il contrario di tutto ed essere sempre al punto di partenza.
    Per quanto riguarda il GW, è appena uscito un nuovo articolo, in puro terrorismo psicologico, in cui si parla del clima nel 2100, quando è ancora difficile andare con le previsioni oltre una settimana!

  7. Daniela

    La cosa triste è che materia oscura e GW sono "spiegati" e dati per certi anche sui testi scolastici... :cry:

  8. gioyhofer

    Ma perchè c'è questa mancanza di galassie nane? Come mai le hanno trovate solo dietro la nebbia della nostra Via Lattea e non nelle altre zone di cielo?

  9. peppe

    caro celterman
    posso avanzare anch'io ipotesi del clima del 2100, tanto che mi potranno mai fare arrivati alla fatidica data nel aso non si verificasse tutto quello che avevo previsto.
    l'importante ora è farsi pubblicità ed avere visibilità, quindi si sparano le migliori fesserie. chi dice la più grossa vince.

    caro enzo,
    volevo avvisarti che per ora io e SMA ci siamo messi d'accordo nell'inviare gli articoli tramite mail. ho mandato giusto un articolo due giorni fa :mrgreen:

  10. Alvermag

    Vediamo un pò , nel 2100 avrò 143 anni .... ma si, fate quello che volete!

  11. celterman

    Peppe, non dimenticare d'infarcirla con sensazionalismo, catastrofismo e pseudoscienza, altrimenti non funziona!!! :mrgreen:

    Alvy, sarai un giovanotto! :mrgreen:

  12. caro Peppe,
    sei in buone mani... e grazie ancora per i tuoi contributi che non possono che impreziosire questo blog..

    cara Giorgina,
    sì, ce ne dovrebbero essere di più (mediamente), ma non è chiaro quante. Teniamo sempre presente, però, che è molto più difficile vedere le cose dall'interno che non dall'esterno... L'ultima ne è un esempio lampante. E poi, può darsi, che la nostra Via Lattea abbia passato periodi molto famelici!!!

    Sull'età di Alvy ... non metto lingua... :roll:

  13. Lampo

    Poi la gente legge sti articoli:

    http://www.repubblica.it/scienze/2015/02/09/news/il_cuore_di_tenebra_della_via_lattea_svelato_il_lato_oscuro_della_nostra_galassia_di_massimiliano_razzano_embargo_luned_-106803223/?ref=HRERO-1

    con affermazioni del genere:

    "Per la prima volta siamo in grado di dimostrare direttamente l'esistenza di grandi quantità di materia oscura nel cuore della Galassia in cui viviamo"

    e va in giro a dire "Finalmente è stata confermata una volta per tutte l'esistenza della materia oscura!!!"

    Bah...

  14. caro lampo,
    è proprio quello che temo più di tutto: la spettacolarizzazione della scienza al pari della cronaca nera. E chi se ne frega se si dicono balle oppure no: tanto la gente crede a tutto!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.