22/07/17

Una domanda per i “nostri” astrofili *

Una domanda a bruciapelo a cui tutti gli astrofili “veri” dovrebbe saper rispondere rapidamente. Ovviamente non è limitata solo a loro…

Oltre che cercare di vedere-non vedere galassie oltre al limite del proprio telescopio, molti astrofili aspettano con ansia le occultazioni, i transiti e, ovviamente, le eclissi di qualsiasi tipo siano. Non parliamo, poi, delle eclissi di Sole!

Dovrebbero quindi sapere immediatamente e/o con pochi  calcoli, TRA QUANTO TEMPO NON ASSISTEREMO PIU’ ALLE ECLISSI TOTALI DI SOLE? E PERCHE’ ?

Mi aspetto molte risposte…

 

(La soluzione è nei commenti)

17 commenti

  1. PapalScherzone

    Sperando che, oltre agli astrofili, possano rispondere anche gli astropapalli, mi butto...

    La prima cosa che mi viene in mente, così su due piedi (che non ho :mrgreen: ), è che le eclissi totali di Sole sono una circostanza eccezionale che si verifica sulla Terra perchè il diametro della Luna è 400 volte (vado a memoria, spero di non sbagliare) più piccolo di quello del Sole, ma la sua distanza dalla Terra è 400 volte più piccola; quindi vediamo Sole e Luna con lo stesso diametro angolare. Più o meno... infatti, non essendo la distanza costante a causa delle orbite ellittiche, a volte l'eclisse è "più totale" di altre.

    Peccato che la nostra Luna si stia allontanando di circa 4 cm all'anno quindi, prima o poi, il suo diametro angolare non sarà più sufficientemente ampio per coprire tutto (o quasi) il Sole...

    Fra quanto accadrà? Basta fare un po' di calcoli (magari più tardi ci provo!), ma di sicuro voi terricoli potrete continuare a godere di queste splendide eclissi ancora per moltissimi anni  :-P

  2. maurizio
    1. Quando il sole nella sua evoluzione avrà esaurito l'idrogeno,  entrerà nella fase che lo porterà a diventare una stella gigante rossa. Il suo diametro crescerà smisuratamente, mentre il diametro della luna resterà quello che è , o sarà addirittura più piccolo per il motivo citato da Scherzy. Quindi, tra un miliardino (?) di anni circa, niente più eclissi totali.

     

  3. e dai... sforzatevi un po' voi che siete in "vacanza" (vero Maureste?) : un calcoletto e una stima.... non fanno male a nessuno!!! :mrgreen:

  4. oreste pautasso

    Qual è la percentuale di riduzione della copertura del disco solare che consente di distinguere una eclissi totale da una eclissi anulare?  Se ipotizziamo che una riduzione del 5 o 6 % del diametro lunare apparente basti a dire che l'eclissi non è totale, allora è sufficiente valutare in quanto tempo si verificherà questa riduzione.

    La distanza media terra-luna è 380.000 Km  (3,8 * 10^8 m). Ogni anno aumenta di  3,8 cm. ( 3,8*10^(-2) m ) Questo significa che il diametro angolare della luna  diminuisce di 1/10^10   all'anno.

    Per avere una diminuzione dell' 1%  occorrono quindi  10^8  anni, ossia cento milioni di anni e  per una diminuzione del 6% occorrono  600 milioni di anni.

    Una espansione  di lieve entità del diametro del sole  in questo periodo potrebbe contribuire ad accelerare la fine delle eclissi totali, ma la grande espansione del sole avverrà solo successivamente.

    Secondo Oreste, però, bisognerebbe anche  essere sicuri che la velocità di allontanamento rimanga costante per queste centinaia di milioni di anni, ossia che la causa che lo produce non dipenda, essa stessa, dalla distanza terra-luna...

     

  5. Va bene, va bene... questi cuneesi al rum ne sanno sempre una più del diavolo! 8-O Diciamo che la stima più accreditata è proprio intorno ai 600 milioni di anni, anno più anno meno. Abbiamo ancora tempo!!!

    A furia di raccogliere marroni si raccolgono anche grandi perle... l'anatema solare insegna :mrgreen:

  6. PapalScherzone

    Vedo che, mentre preparavo la mia risposta, ci sono stati altri commenti, ma non li leggo e vado avanti...

    Innanzitutto, per poter fare una stima del tempo richiesto, ho dovuto cercare in rete alcuni dati, e ho trovato questi che, secondo me, sono adeguati per un risultato approssimato ma accettabile:

    • Lunghezza media del cono d'ombra della Luna 373.500 km
    • perigeo Luna 363.000 km (apogeo 405.000 km)

    Già oggi, se la Luna passa davanti al Sole quando la sua distanza è superiore a 373.500 km, l'eclisse totale non si verifica.

    Pertanto, quando il perigeo, a causa dell'allontamento del satellite, si sarà spostato di 10.500 km, ciao ciao eclissi totali!

    Assumendo costante (ma non sarà così...) la velocità di allontanamento attuale (4 cm all'anno), ho calcolato che il triste momento si verificherà tra circa 262,5 milioni di anni.

    Ovviamente sarebbe uno scherzo per me, studiare la funzione che descrive l'allontanamento della Luna in funzione del tempo e i conseguenti diametri apparenti della Luna in confronto a quelli del Sole, per poi farne un'animazione grafica con papalGeogebra ( 8-O  ), ma non voglio fare le scarpe (tanto non mi servono :mrgreen:  ) al nostro papalARTURO!!!

    :-P

     

  7. So che su Papalla siete molto elaborati, ma invece di pensare al cono d'ombra, basta pensare al diametro apparente della Luna che decresce  in funzione del suo allontanamento. Quando è minore di quello del Sole avremo solo eclissi anulari... Tenendo conto delle varie eccentricità si stima intorno ai 600 milioni di anni. Oresmau ci è arrivato, saltando da un marrone all'altro...

    Comunque l'ordine di grandezza c'è... :wink:

  8. PapalScherzone

    Certo che ci avevo pensato (malfidato!) e avevo pure iniziato a fare i calcoli! Ecco le prove... :-P

    Poi, mentre cercavo dati in rete, mi sono imbattuto nella lunghezza del cono d'ombra e mi è sembrata un'ottima ed "elegante" scorciatoia... :wink:

     

  9. bravo, bravo!!! guai a fare arrabbiare Scherzy 8-O  8-O  :-o

  10. PapalScherzone

    Scusa, Enzone, ma, considerando i diametri angolari, qual è il confine che separa un'eclissi totale da una anulare?

    Ho letto da qualche parte che l'eclissi non è più totale quando il diametro apparente della Luna è più piccolo di quello del Sole del 2%. Tuttavia questo dato è molto approssimativo... dubito, infatti, che ci sia una differenza apprezzabile tra l'eclissi provocata da una Luna con un diametro pari al 97.99% di quello del Sole e quella di una Luna con un diametro pari al 98,01%

    Se, invece, prendo a riferimento il cono d'ombra, la definizione di questa linea di demarcazione può essere inviduata in modo molto preciso: l'eclissi è totale quando il cono d'ombra investe la Terra (e lo è solo nei territori attarverso i quali esso passa). Nel momento in cui il cono d'ombra diventa inferiore alla distanza minima Terra-Luna, le eclissi totali non possono più verificarsi.

    Il valore che ho calcolato (262,5 milioni di anni), comunque, è sicuramente sottostimato: innazitutto perché la velocità di allontanamento reale non è di 4 cm all'anno, ma di 3.8, e poi perché tale velocità è destinata a rallentare via via che la Luna si allontanerà dalla Terra.

    Certo che è stato un bel colpo di fortuna, per voi terricoli, che le eclissi totali di Sole (visibili per poche centinaia di milioni di anni, nell'arco dei 4,5 miliardi di anni di vita della Terra) si siano verificate nel breve periodo in cui il vostro stadio evolutivo vi ha consentito di apprezzarle al meglio!

    :-D

  11. Bravo Scherzy!

    In generale il disco della Luna deve essere superiore o uguale a quello del Sole. Se fosse appena, appena inferiore si avrebbe una goccia di luce e... addio alla visione magnifica della corona & co.

  12. PapalScherzone

    Beh... non saranno interessanti dal punto di vista scientifico come quelle totali, ma quanto a bellezza, le eclissi anulari non sono seconde a nessuno! :wink:

     

  13. Mi permetto di dissentire! Un'eclisse anulare non metterà mai in mostra quella splendida immagine data dalla corona solare. Tra le due c'è un BARATRO ... artistico, non solo scientifico! :roll:  :-|

  14. PapalScherzone

    De gustibus... :roll:  :wink:  :mrgreen:

  15. scusa Scherzy...

    rileggendo i tuoi commenti, vorrei chiarire un punto che potrebbe portare a confusione qualcuno...

    Tu dici: "Pertanto, quando il perigeo, a causa dell'allontanamento del satellite, si sarà spostato di 10.500 km, ciao ciao eclissi totali!" Qualcuno potrebbe pensare che cambia la distanza tra Terra e Luna, ma non cambia la lunghezza del cono d'ombra. In realtà non è vero. Se si muovesse la Terra, sarebbe così... ma se si muovesse la Luna (com'è in realtà), il cono d'ombra cambierebbe dato che la distanza Sole Luna cambierebbe anch'essa... In realtà, poi, dovremmo tener conto del baricentro Terra Luna... Siamo alle raffinatezze, ma...

    O sbaglio????

  16. PapalScherzone

    Giusto, non avevo considerato la distanza Luna-Sole... figuriamoci se non facevo un po' di confusione, meno male SuperEnzone vigila e non sbaglia un colpo!

    :wink: :-D

     

  17. No, caro Scherzy... sono piccole variazioni di minimo interesse... Il discorso non cambia.... hai fatto un'analisi ottima! :lol:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128