Dic 21

Torniamo all'astrofisica? Pensiamo ai vecchietti...

Mi sto accorgendo che, a parte qualche news, la fisica sia classica che relativistica sta prendendo il sopravvento nel Circolo. E' vero che l'astrofisica non è altro che l'applicazione migliore delle leggi e dei principi della fisica, ma... una certa amica Rosetta mi ha mandato un messaggio (gravitazionale...), ricordandomi che sarebbe bene tornare a descrivere un po' meglio gli attori principali del Cosmo, ossia i veri grandi operai... le stelle, di qualsiasi tipo e genere

In particolare, è vero che la vita stellare avviene lungo una strada principale, dove tutto sembra perfetto e regolare. Tuttavia, non possiamo dimenticare che gli ultimi anni di vita fanno uscire le stelle da questa strada così trafficata ed esse sembrano quasi diventare inutili e/o noiose. Qualcosa che capita spesso e volentieri anche all'essere umano. Dato che il sottoscritto ha lasciato da un bel po' questa strada principale, vorrei spezzare una lancia a favore dei vecchietti come me e dedicarmi ai vari disturbi più meno gravi che affliggono le stelle di una certa età.

Tradotto in altre parole, vorrei far parlare e descrivere al meglio le stelle uscite dalla sequenza principale e soprattutto i tipi di "problema" (pressione alta, cuore ballerino, ansia, respirazione, difficoltà nei movimenti, reumatismi, ecc., ecc.) a cui vanno incontro. Sintetizzando ancora di più: largo alle stelle variabili intrinseche! Una descrizione molto qualitativa (non disturberemo certo gli specialisti), ma quel tanto che basta per conoscere un po' meglio i malanni della terza e quarta età... Oltretutto, per le stelle almeno, queste fasi un po' critiche sono spesso le più interessanti...

Che ne dite?

P.S.: per saperne di più sulla nascita delle stelle e sul loro ingresso in società (Sequenza Principale) vi consiglio di leggere questo approfondimento o, addirittura, il libro IL GIOCO DELLE STELLE.

8 commenti

  1. PapalScherzone

    Ottima idea, Enzone caro, viva i vecchietti!!!

    :mrgreen: :-P  :mrgreen:

     

  2. maurizio bernardi

    Nunc et semper ad maiora...

  3. Quello che vorrei fare (sempre che ci riesca) è cercare di legare in modo semplice  le manifestazioni di variabilità agli acciacchi stellari e alle cause fisiche che li creano. Insomma, un semplice medico della mutua, di quelli all'antica.... :mrgreen:

  4. franco Mantovani

    Ottima idea !  :wink:  Grazie.

  5. Paolo

    Un medico  di quelli con lo stelloscopio al posto dello stetoscopio  :mrgreen:

    AUGURONI Dottor Enzo  :!:

    Paolo

  6. Mario Fiori

    Benissimo Enzo e largo all'Astrofisica e largo al vecchietto dove lo metto non si sà ed invece si sà: lo portiamo nel Circolo e lo facciamo divertire . :mrgreen:  :mrgreen:

  7. Ma sì, Mariolino... viva i vecchietti!!!!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.