Mag 15

L’ufficio delle cose perdute *

Questo articolo è stato inserito nella serie "I miei amici asteroidi", nella quale sono raggruppati gli articoli più significativi in materia.

 

Nell’Universo, come nella canzone di Paoli, noi umani possiamo perdere molte cose e magari dimenticarcene per sempre. Ed è anche difficile riuscire a ritrovarle dato che non esiste un ufficio delle cose perdute… Spesso dobbiamo aspettare che siano loro a dimostrarci che esistono ancora facendoci, magari, sobbalzare e spaventare.

In questo caso, “la cosa perduta” è un asteroide di circa 100 metri di diametro, almeno tre volte più grande di quello che tanta paura ha fatto prendere in Russia, esplodendo in atmosfera, nel febbraio del 2013. Esso viene scoperto nel 2010 e chiamato 2010 WC9, quando ormai si sta allontanando da noi. Il tempo è troppo poco per ottenerne un’orbita attendibile. Il piccolo oggetto si perde nello spazio interplanetario e il suo futuro resta un’incognita.

Devono passare otto anni perché un nuovo asteroide decida di passare tra la Terra e la Luna, raggiungendo proprio oggi, 15 maggio 2018, la sua minima distanza (circa 200 000 km) con una magnitudine di circa 11. Ma è veramente “nuovo”? No, bastano pochi calcoli eseguiti presso i centri di identificazione per riconoscerlo: è lui, proprio 2010WC9, che è tornato a trovarci, per farsi conoscere meglio e dirci di non spaventarci, dato che per almeno 100 anni qualsiasi incontro troppo ravvicinato non avverrà.

3Dorbit

Sì, ma dopo? Beh… non resta che osservarlo il più a lungo possibile ed escluderlo del tutto dall’ufficio delle cose perdute della nostra memoria. Gli astrofili sono fondamentali in questo “servizio” di svuotamento dell’ufficio, anche se gli asteroidi sono piccoli e brutti (ma, qualche volta, anche "cattivi"…). Ce lo dimostra il bel filmato che segue, ottenuto in Australia da Dennis Simmons, quando l’oggetto era solo di magnitudine 15, quaranta volte circa meno luminoso di quanto  sia adesso.

simmons_anim

Buon viaggio 2010 WC9, non ci dimenticheremo più di te… puoi  tornare quando vorrai, passando, però, a debita distanza…

 

QUI e QUI parliamo di altri asteroidi che hanno "sfiorato" la Terra di recente (e che sono stati avvistati solo all'ultimo momento)

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.