16/06/19

Un progetto ambizioso.

Con l'articolo sul piano proiettivo si conclude la serie "Matematizziamo il nastro di Mobius" in cui sono stati esposti i concetti fondamentali della topologia generale. Ma lo topologia non finisce qui.Il tutto andrà poi esteso alle tri-varietà; fino ad ora ci siamo occupati di superfici, ma adesso cominceremo a parlare anche di varietà tridimensionali, che sono i possibili modelli dell' universo che ci circonda.

Poincarè , per classificare le superfici e le varietà, sviluppò quella che oggi si chiama "topologia algebrica". Successivamente, enunciò una congettura che sarebbe passata alla storia, nota appunto come congettura di Poincarè. Siamo quasi in grado di capire l'enunciato della congettura, ci mancano solo pochi concetti di topologia algebrica, quali le omologie e le omotopie e il gruppo fondamentale. Tutto questo sarà l'argomento del primo articolo.
Il mio nuovo progetto, che si chiamerà "La sfera di Poincarè" parlerà del percorso durato 100 anni e delle tecniche che si svilupparono parallelamente ai tentativi di risoluzione della stessa congettura, fino alla soluzione formale data da Grigori Perelman, un matematico russo. Parlermo di concetti nuovi e forse sconosciuti ai più, quali i flussi geometrici (flusso di Ricci) e le congetture di geometrizzazione (Thurston). Chiaramente l'esposizione non sarà completamente quantitativa; riusciremo a parlare di spazi tangenti e varietà Riemmane anche senza impegolarci nella geometria differenziale o nel calcolo tensoriale, con l'aiuto della grafica e se servirà anche del software.
L'unico prerequisito sarebbe la conoscenza del calcolo differenziale... ma vedremo poi come introdurre i concetti che lo riguardano in modo semplice.
So che forse sto facendo il passo più lungo della gamba, ma è tanto che ci penso, e se non lo faccio adesso (ho quasi 60 anni) non lo farò mai più. Penso che queste serie di articoli durerà un anno, o forse un pò di più.
Grazie dell'attenzione.
Umberto

6 commenti

  1. progetto impegnativo, ma veramente encomiabile. Einstein ha dovuto "sporcarsi" le mani con tutto ciò... :wink:

  2. Umberto

    Grazie. Alla fine forse riusciremo a collegare il tutto.

  3. Caro Umby,

    spero proprio di sì e, se non ci fossi più io, ci riusciresti da solo!

  4. Umberto

    meglio se siamo qua tutti e due. E poi dove vuoi andare? Alla concorrenza?

  5. Maurizio Bernardi

    Forza Umberto... Un anno che si annuncia estremamente intenso e interessante.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128