1/10/19

Comincio ad aver paura... ma non mollerò di certo!

La televisione ha imposto un ritmo ai servizi sui cambiamenti climatici che sta diventando veramente pericoloso. Il passaggio alla violenza potrebbe essere molto vicino.

Ricordiamo il Medioevo cattolico... Tutti coloro che non accettavano per atto di fede tutte le convinzioni della chiesa (chiamiamole così...) venivano etichettati come eretici e brutalmente cancellati dalla faccia della terra. Convinzioni che nascevano da una interpretazione molto vantaggiosa dei principi del vecchio e nuovo testamento. La scienza si è fermata ed è sopravvissuta solo lavorando di nascosto. Accettata la visione aristotelica, niente poteva discostarsi da lei... e in tal modo siamo giunti fino a Galileo, permettendo che un genio assoluto come Giordano Bruno  venisse messo al rogo con tanto di museruola perché non potesse parlare e magari far pensare qualcuno non ancora spaventato abbastanza dalla visione dell'inferno. Bastava, però, avere dei soldi e potevi pagarti l'ingresso in paradiso, per quante azioni criminali e contrarie alla parola divina tu avessi compiuto.

Ricordiamo anche gli eccidi dei popoli dell'america latina, dell'america settentrionale, dei popoli africani trasformati in schiavi, in nome della croce e della bontà di Dio e della potenza dei papi.

Ricordiamoci anche che menti  distorte e criminali hanno trascinato, con parole non certo "etiche", una moltitudine di persone a trasformarsi in squadre punitive fasciste e in SS naziste, capaci di ammazzare senza alcun pentimento, sempre nel sacro rispetto delle regole di un Dio che permetteva tutto ciò.

Oggi il potere è della finanza che ha come obiettivo creare pochi ricchissimi e una moltitudine di persone anonime sempre pronte, attraverso fantasie catastrofiste, ad accettare tasse e ristrettezze pur di seguire la voce di falsi profeti, sia che siano politici abili, pseudo scienziati attirati dai soldi o povere bambine costruite per aizzare le moltitudini rese sempre più ignoranti. La stessa scienza divide ormai i suoi membri in "puri" ed "eretici" sempre secondi i dettami che vengono impartiti dai pochi potenti che governano un mondo senza più un minimo di etica e di valori morali. L'odio per i diversi è tale e quale a quello di centinaia di anni fa e forse anche peggiore.

Tuttavia, le cose stano ancora peggiorando. La discussione e la contrapposizione nella Scienza è sempre stata la sua anima, ma oggi gli eretici cominciano non solo ad essere derisi e sminuiti, ma  a subire attacchi non solo verbali. Le squadre di giovani ignoranti sono le armate di chi vuole via libera senza importuni. Tarderemo molto a trasformarle in squadre punitive?

Non fossi così vecchio, comincerei ad avere paura a dire certe cose anche se all'interno di un piccolo blog. Chi mai, tra i più giovani, ancora in possesso di un minimo di libertà intellettuale  di senso critico e scientifico, oserà muoversi e lottare sapendo di avere di fronte orde di prezzolati e squadre di violenti. Basta pensare a cosa succede negli stadi se viene scoperto un tifoso della squadra opposta...

Io continuerò, ovviamente, ma almeno cercate di seguirmi e di divulgare, nel vostro piccolo, verso chi ha ancora capacità di intendere e volere. E più il Sole e molti altri fattori continueranno a riportarci verso temperature più basse e più la lotta agli eretici sarà dura e implacabile. Nel blog c'è materiale quasi infinito basato su studi scientifici e sull'analisi delle frodi scientifiche perpetuate in numero sempre crescente. Andate a leggerli prima di stupirvi di quelle poche cose che ogni tanto escono fuori dalle strette maglie del potere mediatico e non solo.

Penso ci sia ben poco da dire e da dimostrare, ormai... molto meglio costruirsi una propria sicurezza attraverso i fatti che ho continuato a riportare da molti anni e ben prima che le cose prendessero la piega pericolosa di oggi. Se in un spot pubblicitario si permette di dire "Via la Natura e abbasso la CO2" vuol dire che siamo proprio caduti in basso e che qualsiasi idiozia o nefandezza può essere declamata e creduta dal popolo sempre più ignorante, con buona pace degli insegnati che dimostrano di non conoscere assolutamente cosa dovrebbero insegnare.

Come già detto, d'ora in poi riporterò solo le cose più eclatanti... il mio lavoro è stato lungo e continuo. Se non viene letto, pazienza...

Lasciatemi tornare a Keplero, Newton e a Feynman... un argomento sicuramente più divertente e interessante. Sempre che prima o poi non venga messo all'indice.

 

 

40 commenti

  1. Guido

    Io non mollerò. Posso fare ben poco ma il messaggio continuerò a divulgarlo "dal basso".

  2. caro Guido,

    per potere fare di più avremmo bisogno di schierarci dall'altra parte. Nessuno aiuta gli eretici. Cercare di usare i social è un'impresa disperata dato che vengono ormai usati solo per dire bugie o insultare nascondendosi dietro un dito, simbolo della vigliaccheria più "sublime".

    Sai, qualche anno fa sono andato ad assistere a una conferenza del farfallino. Vedendo che ero in prima fila e ridacchiavo,  si è rivolto direttamente a me chiedendomi se avevo qualcosa in contrario. Ho risposto che aspettavo che dicesse anche qualcosa CONTRO il GW e non solo il PRO, come si fa in qualsiasi azione divulgatrice, quando ci sono varie ipotesi. Lui risponde che non è un climatologo, ma solo uno "scienziato" che riporta le verità dei climatologi. Al che ho riso ancora di più sapendo che  (forse) è laureato in agronomia e che non aveva mai pubblicato niente su una rivista scientifica- Allora si è arrabbiato e mi ha chiesto: "Ma lei chi mi rappresenta?". E io ho risposto: "Professore ordinario di astrofisica, esperto soprattutto in pianeti (e anche un po' in atmosfere)". E' diventato bianco come un cencio e ha farfugliato: "Ma allora parli lei... se il pubblico lo vuole". A quel punto, mi sono sentito come Giordano Bruno. Una marea di gente (mai vista in tante conferenze scientifiche che ho tenuto finora) ha iniziato a gridare: "Noi siamo qui per sentire Mercalli e non lei, Fuori, fuori!".

    CVD: quello che conta è che parli uno che si vede in TV... non certo chi è veramente esperto.

     

  3. Guido

    Triste realtà.

  4. givi

    Lotteremo

  5. THE_BORG

    Anch'io non mollerò. Appena posso o sento, espongo i fatti reali, ma la gente comincia a guardarmi storto o lasciarmi parlare (infatti si dà ragione agli ubriachi e agli scemi), segno che il lavaggio dei cervelli è già in corso o completato. Aspetto il rogo...

    E' evidente che i giovani manifestino a favore del GW, forse anche perché non gli capita spesso di ottenere la necessaria attenzione mediatica al loro disagio che è, purtroppo veicolato attarverso il GW stesso... e Greta, predicatore della nuova religione.

     

  6. Adriano

    Anch'io lotto e cerco di divulgare ma è dura

  7. Sirjo

    A me capita la stessa cosa di THE BORG, quando parli contro il GW ti prendono per pazzo.

  8. Gianni Bolzonella

    Cari amici,purtroppo lo scontro in essere non è scientifico o almeno lo è come paravento,quello vero che si sta innescando in questi anni è di tipo satanico,soprannaturale.È in atto un disegno infernale,dove gruppi finanziari potentissimi,privati,appoggiati anche dal Papa attraverso spostamenti dottrinali eretici,tentano la scalata al potere assoluto,fabbricano un mondo distonico,per l'abbattimento degli Stati,gli unici che con le loro sovranità e compattezze etniche culturali frenano questo disegno.Il cavallo di Troia ideologico/religioso/emotivo è il riscaldamento globale,remuneratissima fonte di guadagni e,in prospettiva,una volta normato,questo mostro permetterà di castigare,in nome di Dio o dell'inquinamento,,Stati e popolazioni poco disciplinate verso il potere supremo.Purtroppo non è una fantasia,ma documenti,confidenze,fatti anche moltissimi anni fa conducono a questo.La disputa sulla scientificità è solo una battaglia che copre appetiti voraci e totalizzanti.Dio ci salvi da questa immensa sciagura.

  9. Gianni Bolzonella

    Perché non partono i commenti?

  10. fabiopc

    Avete visto il video di Massimo Polidoro su Greta? Sono rimasto deluso essendo lui il presidente del CICAP.

  11. Mario Fiori

    Lotta dura e divulgazione caro Enzo, che ci mettano tutti al rogo , cavolo, viva Giordano Bruno.

  12. Giorgio

    Finché coloro che "pilotano" le informazioni potranno giocare sul dualismo INQUINAMENTO (reale , effettivo, dannoso ecc.) e CAMBIAMENTI CLIMATICI (reali, effettivi ma poco o niente connessi al precedente) avranno partita vinta.

    E' estremamente difficile per le masse (quelle che votano e vanno in piazza) , vedere a colori (4K) lo smog di Bangkok e di Pechino o l'isola di plastica grande come la Valle d'Aosta (cosi dicono..) che galleggia nel Pacifico e poi ...estraniarsi e riflettere su un grafico delle glaciazioni o sulle macchie solari (cosa sono ? chi le ha viste ? cosa influenzano ?).

    Questo è il gioco da smontare, altrimenti scattano le reazioni inconsulte; ma per "giocarlo" bisogna utilizzare le stesse regole degli altri giocatori (o dei bari), non sperare in una presa di coscienza o in un desiderio di informarsi, validi per lo 0,01% della popolazione. (lo so Enzo, è triste ma è così, fidati di chi conosce meglio il Marketing della Relatività).

    Lo impararono a loro spese Giordano Bruno e Galilei, lottando contro la più grande scuola di marketing del mondo, cercando di contrastarla con la logica e la scienza (sic!) e, se ci pensate bene, alla fine Galilei per salvare la pelle, dovette "giocare" al loro gioco.

    Aggiungo che, per una forma di inconscia autodifesa, è molto più facile (quindi lo si sceglie) di gestire le emissioni di CO2 , o gli allevamenti di maiali, o le bottiglie in plastica "rinunciando" alla RECENTI CATTIVE ABITUDINI (cosa ci vorrà mai...??...è la decrescita FELICE) piuttosto che confrontarsi con: IL SOLE, l'inclinazione dell'ASSE TERRESTRE..le masse Oceaniche..ecc.

  13. Mario Fiori

    Giusto Giorgio, hai ragione.

  14. Mauro

    E' molto triste quando senti anche astronauti a bordo dell'ISS affermare che la Terra vista da lassù è in gravi condizioni. A parte che vorrei sapere come facciano a fare una diagnosi a vista, dà proprio l'idea che sia tutto pilotato.

  15. THE_BORG

    Bravo Giorgio!

    L'importante è non fare silenzio anche se siamo solamente la luce fioca di una candelina al centro di una supernova di boiate quotidiane.

  16. Gianni Bolzonella

    Sono tre giorni che commento ma non li vedo,ma se scrivo poche parole come adesso partono(proviamo)

     

  17. caro Giorgio,

    ma come usare la loro stessa arma? cosa si può fare, in pratica, oltre che dire la verità a un numero ristretto di persone? Nessuno di noi ha i loro megafoni mediatici!

  18. Gianni Bolzonella

    Se scrivo due tre parole parte il commento,altrimenti mi segnala che ho già mandato un commento simile,o parte ma non noto che è arrivato.

  19. caro Gianni,

    ho appena visto che i tuoi commenti sono finiti nel cestino. Purtroppo, e non so come mai, non viene accettato il comando RIPRISTINA. L'unica cosa da fare è chiedere a Marko... Lo faccio subito

  20. Gianni Bolzonella

    Poiché l’Europa è la pace, l’Europa è la prosperità, eccetera, il 1 ottobre gli agricoltori olandesi hanno bloccato il traffico del paese intasando 700 chilometri di strade ed autostrade con i loro trattori e giganteschi mezzi agricoli. Una rivolta gigantesca. Per le nuove direttive “verdi” europee (che comprendono anche i camion) saranno obbligati a ridurre le loro emissioni di vario genere (anche azoto e azotati…) del 50%, sicché molte aziende agricole dovranno chiudere...

    "Persino gli olandesi contro la UE- e gli italiani..."

    Maurizio Blondet&friends

    provo ad inviare...

  21. Gianni Bolzonella

    Ciao Vincenzo,prima di mandare il precedente commento,ho provato a resettare CHROME, 'ed è partito,vediamo se ho azzeccato la mossa.

  22. Forse sì... li ho trovati nel cestino, ma sono riuscito a ripristinarne uno solo. Gli altri non si facevano ripristinare... forse perché erano uguali... boh???

  23. Andrea I.

    Penso che si stia sopravvalutando l'influenza dei media "visivi".

    Oramai non contano quasi piú nulla e sono destinati a contare sempre meno (a meno che non si torni a uno stile di vita piu sano e ragionato).

    Ora le persone che sono interessate per lo piu ascoltano, non leggono.

    I tempi da dedicare a cio che esula dal tram-tram quotidiano del lavoro e degli impegni, che continuano a moltiplicarsi, si restringono sempre piú e di conseguenza ci si riduce a ascoltare cio che ci interessa mentre si fa altro (soluzione di certo non ottimale, ma che se non altro permette di nutrire un po' il cervello mentre il corpo fa altro :mrgreen: ).

    Ad esempio, per scrivere queste due righe, mentre sono al lavoro, ci ho messo 40 minuti :mrgreen: (sono datore di lavoro di me stesso, quindi non insinuate che sto rubando lo stipendio eh! :mrgreen: )

    Insomma, sinceramente penso che il medium piú "potente" ora sia quello che si fa ascoltare e che punta ad interagire utilizzando quel canale......una sana e vecchia chiacchierata, ma con i mezzi moderni!(e la cosa ha i suoi lati positivi, se ci si ragiona)

    Curioso come tutto torni sempre alle origini, quando le cose vanno male, no?

     

     

     

     

     

     

  24. caro Andrea,

    sarà anche vero quello che dici, ma il succo non cambia. Cosa dovrei fare? Andare in piazza e fare un discorso a tutti quelli che passano? Mi metterebbero la camicia di forza...

    Domani pubblicherò la lettera che 500 scienziati di tutto il mondo hanno inviato all'ONU per avvertire della bufala e del pericolo della nuova verità gretina. I media, vocali o visivi, hanno forse detto qualcosa a riguardo?

    Come si può lottare a mani nude contro un carrarmato?

  25. Andrea I.

    Che tu ci creda o no Enzo, si, i media che contano lo hanno detto e scritto!

    Non scoraggiarti, in veritá la bestia é ferita mortalmente e sta reagendo in modo violento e scomposto.

     

  26. E' quello che pensavo anch'io qualche tempo fa, ma oggi temo che i poteri forti stiano giocando in modo pesante e molto presto anche violento. Comunque, come vorrei darti ragione!!!

  27. THE_BORG

    Purtroppo non credo proprio che la bestia sia in difficoltà, anzi. Ricordiamoci che gli attuali politici sfruttano il gretinesimo, in combutta con i grandi poteri commerciali, per vendere i loro fondi di magazzino ricolorati ed ora miracolosamente bio, vegan, green, earth-friendly, ecc...

    Il problema che ritengo più pericoloso è che i giovani manifestanti di oggi saranno i politici di domani. Aiuto!

    Qui in Svizzera, il 20 ottobre ci saranno le elezioni federali (si eleggono le due camere del parlamento nazionale) e, guarda caso, si sono moltiplicate le manifestazioni giovanili nelle città. I media in generale spadroneggiano truffaldini e i partiti politici di TUTTI gli schieramenti hanno incluso qualcosa di GW nel loro programma.

    Per esempio, gira nel web un meme dei partiti di sinistra che si disinteressano dei diritti dei lavoratori (eh si, anche in quello che tutti ritengono il paradiso esiste la globalizzazione) e dall'altra si schierano compatti a favore del GW, Greta, diritti lgbt e altro che non ricordo.

    Pori nüm!

  28. Andrea I.

    Non sottovalutarli, i giovani.

    Sono moooolto meno fessacchiotti di quanto si creda e se hanno un problema é solo che nessuno o quasi crede abbastanza in loro da responsabilizzarli sul serio.

    Per il resto, se non sono mosse disperate quelle di affidarsi a una ragazzina sconclusionata(che ispira pure poca simpatia, in tutta onesta) e utilizzare clamorose forzature per far ingoiare le incoerenze di una ideologia senza passato e senza futuro .. :wink:

  29. cari amici,

    è bello poter discutere con persone come voi...

    Io mi trovo più vicino a The Borg (preferirei chiamarti col tuo nome...). Andrea dice di non sottovalutare i giovani, ma la maggior parte mi fa paura nella loro ignoranza (anche se la colpa è della famiglia e della scuola). Credono nei principi sconclusionati di Greta e stanno responsabilizzandosi verso il raggiungimento di un'ideologia perniciosa. Se fossero davvero responsabili dovrebbero ragionare, pensare e valutare e invece seguono la corrente di una qualsiasi ragazzina montata ad arte. Se la polizia l'avesse mandata a casa quando si sedeva davanti al palazzo del governo (come farebbe con gli immigrati  o con chi esponesse cartelli contro la bufala del GW), non sarebbe diventata il prossimo Nobel. Per quale motivo i giovani RESPONSABILI non hanno capito che era tutta una messa in scena creata a posta per irretirli in una manovra suicida?

  30. Andrea I.

    Perché si sta facendo di tutto per NON responsabilizzarli, Enzo(e non é limitata ai giovani la cosa, temo).

    Li trattano come somari mettendogli la carota davanti per farli andare in una direzione o nell'altra, ma il "il cazzeggio" e la faciloneria sono una carota che dura poco e stanca alla svelta.....

    Le incoerenze prima o dopo diventano talmente evidenti da stridere con la realtá e causare non pochi disagi alla mente delle persone.

     

     

  31. Le incoeerenze del nazismo non hanno fermato milioni di tedeschi...

  32. Matio

    Buongiorno a tutti, scrivo per la prima volta in questo interessantissimo blog. Non sono competente nelle scienze (ma ne sono affascinato) quindi parlo da persona qualunque.

    E' innegabile che sia in atto una prepotente presa di coscienza riguardo le condizioni di salute del nostro piccolo pianeta; se questa sia pilotata da qualcuno non lo so, vi assicuro che non è facile chiarirsi le idee stando dalla parte dello spettatore. Non conosco gli studi quindi non giudico, ma ultimamente come idee propendo un po' di più verso gli "eretici" per la genuinità delle loro spiegazioni, che a me sembrano più credibili.

    Tuttavia non ce l'ho con Greta perché penso che lei ci creda veramente nella sua missione, e tutto sommato avere un po' di attenzione per l'ambiente male non farà. Però se c'è una verità assoluta è giusto che venga fuori, quindi non scoraggiatevi, perché prima o poi le cose verranno a galla, e forse non avrete parlato in vano. Qualcuno che vi ascolta c'è.

  33. Adam (THE_BORG)

    Ciao Matio,

    sul fatto che stiamo avvelenenando il pianeta e che dobbiamo essere più responsabili, non credo ci siano dubbi! Sono però stati mischiati inquinamento e surriscaldamento e Greta non è altro che il casuale messia sfruttato a dovere per spremere i cittadini e distrarre la popolazione con problemi astratti per distoglierla dai ciò che veramente è importante.

    @Vincenzo
    Nel mio intervento di due giorni fa, dopo il lavaggio dei cervelli, in una prima fase,avevo inserito la similitudine con Hitler, poi tolta perché non volevo creare malintesi. L'austriaco fallito aveva incantato una nazione, mentre oggi si parla di stregoneria a livello planetario.

     

  34. Giorgio

    Finalmente qualcuno che ha ripreso la mia modesta analisi che ribadisco : SI DEVE SEPARARE INQUINAMENTO DA RISCALDAMENTO altrimenti la battaglia è persa in partenza!!!

    Appena un abitante di Roma scende in strada tra montagne di spazzatura, o le mie nipotine vedono i delfini spiaggiati a Ostia, non potete nemmeno pensare di farli riflettere sul fatto che, dopo un paio d'ore, una voce suadente alla tv (col farfallino) gli  "suggerisca" che "QUESTI SONO GLI EFFETTI DEL RISCALDAMENTO GLOBALE"

    Li nasce l' IMPRINTING come direbbe K. Lorentz e poi...le OCHE seguono....la mamma

  35. cari amici,

    ieri mi sono tirato un po' su di morale. Sono andato a fare una lezione sulla Luna all'Università della terza età di Alessandria. Parlando di Luna, di marea e di precessione è venuto quasi naturale parlare di cambiamenti climatici. Ebbene, la maggior parte dei presenti (e ce n'erano tanti anche se pochi giovani) mi ha chiesto da che parte stavo. Sapendo la mia posizione mi hanno applaudito, essendo ormai tutti stufi delle messinscene mediatiche e della Gretina in particolare. E tutti picchiavano duro sulla confusione che si fa tra inquinamento e riscaldamento naturale. Forse le persone più anziane stanno veramente capendo anche se da soli. Ovviamente, li ho indirizzati verso il nostro Circolo...

  36. Lampo

    Ciao Enzone! Dai menomale che almeno ieri hai trovato un pò di consenso...purtroppo anch'io sono anni che ne parlo di sta cosa e la maggior parte delle persone proprio non vuole nemmeno provare sforzarsi ad accettare che quello che ci dicono giornalmente i media non corrisponde alla realtà dei fatti!

    Anche lo spot di cui parli lo conosco bene...e ogni volta che sento Brumotti dire "Viva la Natura, abbasso la CO2!" mi scappano sempre dei grandi e sonori "ma vaaaaaaf..."...e mia moglie ride ogni volta.

    Comunque ho girato il documentario a tutti i miei amici, conoscenti e parenti...ora sto cominciando a ricevere le prime reazioni...vedremo!

    Tra l'altro quel documentario ha più di 10 anni...dovrebbero fare la versione2 dedicata alle catastrofi, alle terre sommerse e alle specie estinte degli ultimi 10 anni..

  37. Mario Fiori

    Caro Giorgio è chiarissimo che l'uomo se ne è un poco fregato del Pianeta e lo ha inquinato, ma non con la CO2 e non provocando il GW, se guardi bene molti , più o meno fra le righe lo hanno detto qui.

    Caro Enzo hai fatto molto bene ad invitare quei Signori e Signore a frequentare il Circolo perchè hanno sicuramente tanto da dire dal'alto della loro  esperienza di vita; ormai è ampiamente diffuso il disprezzo dell'anzianità e di tutto ciò che comporta in termini di esperienza, riflessione ma anche vitalità e rivoluzione : purtroppo oggi si invita letteralmente i giovani a dare a tutti di RINCO.

    Cari tutti parlare con pacatezza , ma anche fermezza , di queste cose un po' in giro , può portare anche a qualche pesce in faccia (forse anche parecchi) ma anche a mettere qualche pensierino in giro .

    Comunque non sò se avete notato, non si fa altro che parlare di Fake News e di leggi per bloccarle e punire; la lotta si fa dura qui e qui bisogna combattere per non farsi tappare la bocca. Lotta dura alle Fake News ma quelle vere, quelle di Stato , quelle delle lobby, quelle delle grandi multinazionali economiche, della comunicazione, della pseudo politica.

  38. Giorgio

    Allego intervista a Franco Prodi che puntualizza come l’”approccio sbagliato” al problema vero e sentito dell’inquinamento, ci abbia portato alla situazione attuale, cavalcata sia da chi ci “marcia” sia da chi non vuole fare nemmeno la fatica di informarsi.
    Article: https://www.huffingtonpost.it/entry/con-greta-siamo-di-fronte-a-un-abbaglio-mondiale-intervista-a-franco-prodi_it_5d99aaf5e4b03b475f9aad19?ncid=other_email_o63gt2jcad4&utm_campaign=share_email
     
    Inviato da iPad
     

  39. Beh... sono proprio in buona compagnia! Comunque, avete notato come si cerchi di mischiare sempre più quello che è l'imbrattamento della Natura (plastica in mare, scarichi nei fiumi, incendi di materiale velenoso, ecc,) con la povera CO2 che è la cosa migliore per la Natura. In questo modo, sfruttando l'ignoranza soprattutto dei giovani, riescono a far passare meglio la ragione antropica per tutto e di più. Ma Greta e i gretini sanno cos'è un atmosfera, cosa fa il Sole e un minimo di climatologia? No, l'ignoranza al potere e via con i catastrofismi inutili. Multate le "barche" miliardarie che buttano i rifiuti in mare, ma con multe milionarie? Eh no... loro , i ricchi, non si toccano... e allora tutti contro la CO2 che non si può difendere, ma che intanto i potenti del mondo continuano a produrre alla faccia di Gretra e dei suoi problemi di ignoranza.

    Grazie Giorgio!!! mi sento molto meno solo...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.