lacomics.org
postyourgirls.webcam
15/11/19

Occhio alle distrazioni degli astrofisici ... (CORRETTA!)

Poco tempo fa mi è stato chiesto di parlare della fine delle stelle sulla base della loro massa. Ovviamente, ho risposto, cercando di rimanere nello schematico per non riempire pagine e pagine. Tuttavia, stiamo attenti a quello che viene detto su certi siti da astrofili che vorrebbero anche parlare di faccende scientifiche. Se poi l'errore lo fa un astrofisico... non posso stare zitto.

Tanto lavoro per niente? No, non me lo posso permettere. Ragione per cui se da una parte volevo stare zitto per non creare stupide polemiche, dall'altro DOVEVO mettere in guardia da false notizie.

Le supernove si classificano in vari sottogruppi, dipendenti dalla massa, dalla metallicità, dall'evoluzione in generale. Semplificando, le più note e abbastanza ben definite sono quelle di tipo II e quelle di tipo Ia. Le prime derivano dal collasso di una stella di grande massa (insomma fa tutto da sola), mentre le Ia sono causate dall'evoluzione in sistemi binari e sono causate da una nana bianca che ingoia materiale dalla compagna fino a raggiungere un certo limite, che è circa di 1.4 masse solari. Poi si può anche andare molto più nel sottile.

Rimango quindi di stucco e devo avvertire chi per caso frequentasse quel sito che , pur lasciando in bella evidenza i miei articoli, ha perfino posto il divieto di entrare a chi proviene da questo Circolo. Un astrofisico (?!) scrive proprio il contrario e forse lo fa per distrazione (speriamo...) e dice che il tipo II deriva dalle nane bianche e il tipo I dalle stelle di grande massa. Se qualcuno vuole, può anche avvisarli... sicuramente è stato solo un errore di sbaglio, ma un professionista dovrebbe almeno rileggere ciò che ha scritto...

Per chi fosse interessato a farlo, questo è il link e mi riferisco alla risposta di Enrico Corsaro... (post del 15 novembre) sull'argomento supernove. In ogni modo, svista o no, è meglio stare attenti a non cadere in una divulgazione ben lontana dalla vera Scienza. Per arrivarci... non fatelo attraverso il Circolo, ma inseritelo a parte... hanno paura di noi!

https://www.astronomia.com/forum/showthread.php?29373-Perch%E8-le-supernove-sono-cos%EC-relativamente-rare&p=339133#post339133

N.B.: Lo scambio di I con II è stato corretto...il nostro Circolo è servito a qualcosa. Ovviamente era solo una semplice distrazione... meglio così...ma speriamo si faccia più attenzione in futuro. Nessuno se ne era accorto in quel sito???

4 commenti

  1. Mari Fiori

    Caro Enzo ,prosegui tranquillamente nela tua precisa, chiara e veritiera divulgazione. Non ti curar di loro ma guarda e passa. :wink:

  2. hai ragione Mario... ma mi spiace lasciare chi vorrebbe imparare in balia della disinformazione.

  3. Come vedi, caro Mario, l'appunto è servito a far sapere che l'errore c'era, ma nessuno se n'era accorto, ovviamente. Adesso hanno corretto. Ovviamente, e sono contento, era solo una svista casuale.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shemale777.com vrpornx.net kinkydom.net