Feb 14

Un grido di allarme ben più grave dei cambiamenti climatici. Ovvero come il progresso legato a interessi puramente economici potrebbe distruggere il progresso dell'umanità

L'Unione Astronomica internazionale è profondamente preoccupata di quello che succederà nei prossimi anni con la messa in orbita di migliaia e migliaia di satelliti dediti solo alla telecomunicazioni, con ricadute puramente economiche. Dove ci sono di mezzo guadagni e lucro non si guarda ad altro, tanto meno alla ricerca di cui ci si ricorda solo quando scoppia un'epidemia. Riporto di seguito la parte finale di un accorato appello dell'IAU che, temo, rimarrà del tutto inascoltato e a cui si daranno solo risposte false e promesse basate su niente di realmente fattivo. Quando usate i cellulari e tutte le altre diavolerie della moderna tecnologia, provate a pensarci sopra...

L' Unione Astronomica Internazionale evidenzia che il progresso tecnologico è stato possibile solo attraverso un avanzamento parallelo delle conoscenze scientifiche. I satelliti non potrebbero operare né comunicare senza il contributo essenziale dato dall'astronomia e dalla fisica. E', perciò, nell'interesse di tutti preservare e aiutare il progresso della scienza fondamentale come sono l'Astronomia, la meccanica celeste, la dinamica orbitale e la relatività.

Una frase che dice molto di più delle poche parole che la compongono. Una frase che prospetta una tragedia immensa, la tragedia dell'ignoranza che dilaga e di una tecnologia sempre più asservita al potere di pochi.

Riassumendo: Se si pensa solo al progresso tecnologico, mettendo in  secondo piano le ricerche scientifiche di base, si cadrà sicuramente nel caos e in un decadimento continuo  e irreversibile dell'umanità. Altro che Cambiamenti Climatici.

An image of the NGC 5353/4 galaxy group made with a telescope at Lowell Observatory in Arizona, USA on the night of Saturday 25 May 2019. The diagonal lines running across the image are trails of reflected light left by more than 25 of the 60 recently launched Starlink satellites as they passed through the telescope’s field of view. Although this image serves as an illustration of the impact of reflections from satellite constellations, please note that the density of these satellites is significantly higher in the days after launch (as seen here) and also that the satellites will diminish in brightness as they reach their final orbital altitude.
Un'immagine del gruppo galattico di NGC 5343/4 ripresa all'Osservatorio Lowell a Flagstaff (Arizona). Si vedono molto meglio 25 strisce di satelliti Starlink.

10 commenti

  1. Adriano

    Senza parole

  2. leandro

    Sull'Antartide c'è una convenzione internazionale. Sullo Spazio a quanto pare ognuno fa come gli pare.

  3. Dav

    25mila satelli in totale se non ricordo male tra amazon Facebook starlink e altri...

    assurdo che qualcuno dia i permessi per tale numero di nano satelliti che ci renderanno ciechi e sordi verso l'esterno. (Ma iper connessi per il "buongiornismo" su whatsapp )

  4. Mario Fiori

    Quando dico che siamo alla distruzione totale non scherzo.

  5. Frank

    Mi sa che ero troppo ottimista, si mette male. I giochi in corso sono ad alto livello, a quanto pare l'amministrazione americana ritiene utile il progetto. Se l'impero americano lo vede come arma tattica mettiamoci una pietra sopra, non vi è nulla da fare. Metto sotto un link per spiegare quel che ho detto, si tratta della presentazione di uno dei volumi redatti da Limes, di un paio di anni fa quindi non parla direttamente di questo problema ma fa capire perfettamente come funziona la cosa. Se non vi siete mai interessati di geopolitica preparatevi ad uno shock se poi ne guarderete altre di presentazione dei volumi editi da Limes dovrete per forza rendervi conto che il mondo, a partire da casa vostra, non è quello che si da per scontato.

    NB il link è un collegamento ad un canale youtube di Repubblica dedicato alla geopolitica, si può anche trovare direttamente sul canale di Limes ma è più difficile orientarsi. Questo è più organico e semplice almeno all'inizio per chi si accosta per la prima volta.

    https://www.youtube.com/watch?v=-mrZiZZqAcQ

    Aggiungo anche un'altro link che, per chi è a digiuno di questa "disciplina" , consente un'infarinatura e in particolare per la terminologia utilizzata. Il solo rendersi conto della differenza tra il termine "strategia" e "tattica", normalmente utilizzati come sinonimi dai media, è già dirompente.

    https://www.youtube.com/watch?v=XWbD2EJzZtg&list=PLIasP6gdC1m5tnjNWNK3oXEL93s9WM4qM&index=14

  6. Frank

    Dimenticato: il titolo di questo articolo fa riferimento ad interessi economici che sono solo di qualche soggetto ma questo è sbagliato in termini assoluti. Seguendo i link vi sarà chiaro come il soggetto economico è solo il tramite utilizzato dall'America(amministrazione) per poter rimanere potenza egemone mondiale.

  7. Grazie mille Frank per il prezioso contributo!

  8. Mario Fiori

    Caro Frank da "frequentatore" della geopolitica non posso che farti i miei complimenti e darti ragione.

  9. Frank

    Cari Enzo e Mario, spero di sbagliarmi e che salti fuori qualche contro indicazione al riguardo, in poche parole che l'amministrazione americana si sia sbagliata e corregga il tiro, togliendo la benedizione a quell'obrobrio scaturito dalla mente di Musk.

  10. speriamo, ma anch'io sono MOLTO pessimista a riguardo!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.