Feb 12

Le comete sono gelati fritti alla cinese *

Una scoperta abbastanza interessante sulla composizione delle comete. No, non gioite troppo: non viene da Rosetta, anche se alla fine dell’annuncio si ringrazia la sonda.

La famosa palla di neve sporca, ipotizzata dal grande Fred Whipple, si è lentamente trasformata in un gelato molto freddo e soffice contenuto all’interno di una crosta decisamente dura di ghiaccio sporco. Niente che non si sapesse già, ma adesso sembra di averne scoperto il processo chimico-fisico di formazione.

Il gelato fritto, però, nasce a terra, in un laboratorio, dove si sono simulate le condizioni del ghiaccio d’acqua che compone le comete, mischiato a polvere organica interplanetaria. Il tutto è stato rapidamente portato a 30 K. In queste condizioni la mistura rimane amorfa e porosa, simile a un gelato molto soffice. A questo punto si è lentamente riscaldato il tutto, proprio come fa una cometa che si avvicina al Sole. Da 30 si è passati a 150 K.

La materia organica che è stata usata è un idrocarburo policiclico aromatico (PHA), tra i più comuni dell’intero Cosmo. Con grande sorpresa si è visto che le molecole di PHA si staccano dal gelato e si portano in superficie creando una vera e propria crosta simile al cioccolato. Lo spazio lasciato vuoto nel ghiaccio amorfo sottostante permette a quest’ultimo di passare a una struttura cristallina molto compatta. Il gelato cinese è servito!

Tutto molto bello e interessante, ma cosa c’entra Rosetta? Seguiamo, allora, attentamente cosa dice il comunicato della NASA. Ammette, ovviamente, che questo risultato non fa altro che confermare quanto già si sapeva (la vera novità è averne scoperto la causa) dalla missione Deep Impact che dieci anni fa aveva studiato gli “ejecta” di un impatto artificiale causato su un nucleo cometario.. L’urto aveva mostrato chiaramente che vi era una crosta solida che copriva una mistura di ghiaccio decisamente più soffice.

E qui comincia la parte “comica”. Per non dimenticarsi di Rosetta, viene detto che quanto si sapeva da Deep Impact è stato confermato in pieno dalla sonda Philae che ha subito un impatto su un terreno estremamente duro. A questo punto, mi sono ricordato del famoso martello che si era rotto cercando di “scavare” sulla cometa di Rosetta. E, allora mi chiedo: “Ma se si sapeva già che le comete sono molto dure in superficie e che solo sotto alla crosta vi è ghiaccio soffice e amorfo, perché mai Philae non è stata predisposta per un tale tipo di atterraggio?”. Anch’io, povero vecchio planetologo, mi ricordo bene i risultati di Deep Impact… e, invece, sembra che chi ha preparato il celeberrimo incontro-scontro, con tre o quattro rimbalzi, se lo sia completamente scordato. La solita, e già ipotizzata, scarsa comunicazione tra scienziati operativi (e non di facciata) e tecnologi? Forse, meno sceneggiate televisive e mediatiche e maggiore serietà gestionale?

L’ annuncio, poi, auspica future missioni cometarie che possano portare a terra pezzi di questa crosta per studiarla a dovere. Ma… non doveva essere fatto, “in loco”, proprio da Philae? No, ragazzi, c’è qualcosa che proprio non riesce a convincermi… Dobbiamo forse ringraziare l’organizzazione della missione  perché ha costruito un costosissimo “lander”  solo perché ha confermato, sbattendo a casaccio e malamente, che la superficie di una cometa è molto dura, come ampiamente previsto da studi precedenti? Non si poteva fare qualcosa di  più…

E’ un po’ come se volessi dimostrare che il ghiaccio è molto più duro dell’acqua, facendoci cadere un tuffatore da un altezza di 50 metri. Ops… s’è “spiaccicato”! Sì, è vero, il ghiaccio è più duro dell’acqua!

Va bene, va bene, preferisco tacere e pensare a un bel gelato fritto alla cinese vecchio di qualche miliardo di anni, ma sempre appetitoso e consistente (come provato da Philae…).

Annuncio originale QUI

3 commenti

  1. Daniela

    Povero Philae :cry: ... dopo quella botta non ha neanche potuto consolarsi con un po' di gelato!!

  2. Mario Fiori

    Mamma mia ragazzi , come è facile manipolare e non parliamo del lasciarsi manipolare.
    A proposito non è che Philae ha scoperto un nuovo gusto ed ora apre una sua bella gelateria...cosmica ? :mrgreen: Come vedi Enzo ti sei sbagliato nello scrivere, la notizia non è comica...bensì cosmica, si sono salvati all'angolo...si...del gelataio. :mrgreen:

  3. le famose cosmocomiche.... :mrgreen:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.