2/02/16

Capodanno su Papalla

Era proprio una bella giornata su Papalla, il PapalSole splendeva e il cielo era di un bellissimo colore... nero!

Nero??? Certo, su Papalla non c'è l'atmosfera, quel miscuglio di gas che avvolge la Terra e che ci permette di respirare, fa sì che la temperatura non sia mai né troppo alta né troppo bassa, rende il cielo azzurro di giorno e rosso al tramonto e consente all'acqua che evapora di formare le nuvole.

Quindi il cielo di giorno si vede più o meno così

001 Sole Nero
Figura 1

e, quando il PapalSole scende sotto l'orizzonte, la luce del giorno scompare improvvisamente e la temperatura scende velocemente.

A noi abitanti del pianeta Terra potrebbe sembrare una situazione non molto piacevole, ma i papalli stanno bene perché si sono adattati al loro ambiente come noi abbiamo fatto con il nostro. Quindi noi terrestri non riusciremo a vivere su Papalla e i papalli non riuscirebbero a vivere sulla Terra, ma ognuno di essi è perfetto per il proprio pianeta.

Torniamo a noi... cosa aveva di particolare questa bella giornata?

Era il primo giorno dell'anno papallico e tutti erano pronti a festeggiare, di lì a poco il Luna Park avrebbe aperto i cancelli, ci sarebbe stato lo spettacolo di fuochi d'artificio e avrebbero avuto inizio giochi vari e concerti.

Ma quanto dura un anno su Papalla? Dura per tutto il tempo che il pianeta impiega per girare intorno al PapalSole (moto di rivoluzione).

Rivoluzone Pianeta Papalla1
Figura 2
Animazione Rivoluzione Papalla186
Animazione 2b

E quanto dura un giorno su Papalla? Dura per tutto il tempo che il pianeta impiega per girare intorno a se stesso (moto di rotazione).

Papalla Rotazione 1
Figura 3
01 Animazione Rotazione Papalla187
Animazione 3b

A questo punto sarete curiosi di sapere a quanto corrispondono anno e giorno papalliani, "traducendoli" in linguaggio terricolo... purtroppo questa informazione non ci è arrivata, ma c'è una probabilità bassissima, quasi nulla, che siano simili a quelli terrestri. Tutti i pianeti che sono stati individuati al di fuori del nostro sistema solare hanno evidenziato una durata del giorno e dell'anno diversa gli uni dagli altri. E poi, anche senza studiare i pianeti lontani,  è sufficiente guardare quelli vicino a noi: Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e, perché no, anche Plutone che viene chiamato pianeta nano, ma ha molte caratteristiche simili a quelle degli altri pianeti più grandi, e anche lui rivolve intorno al sole e ruota su se stesso, quindi anche lui ha il suo anno e il suo giorno.

Ok, direte voi, anni e giorni saranno diversi per ogni pianeta ma, di sicuro un giorno durerà molto meno di un anno!

Non è detto... chissà quante durate diverse avranno giorni e anni nei miliardi di miliardi di pianeti che popolano l'Universo!!

In questa bella giornata di Capodanno, un gruppetto di papallini di età compresa tra i 14 e i 18 anni (...anni papalliani, ovviamente!) se ne stava tranquillamente seduto ai tavolini di una gelateria in attesa che PapalReggente desse ufficialmente inizio alla festa e, tra un gelato e una bibita, PapalPierino esclamò, tutto contento, che il nuovo anno sarebbe stato molto fortunato per il suo segno zodiacale, ovvero quello della "Palla"!

Fortuna volle che al tavolino accanto fosse seduta la saggia PapalHack, che non ce la fece proprio a fare finta di niente ed esordì "Son tutte bischerate! Certe credenze sono nate quando non si sapeva nulla delle stelle, quando i papalli  preistorici vedevano questi puntini luminosi e ne rimanevano attratti e spaventati, pensando che ognuno di essi fosse una divinità e che dall'alto potessero influire sulle vicende papalliane.  Ma oggi finalmente si sa qualcosa in più: si sa cosa sono le stelle, di che cosa sono fatte, quanto distano: pensare ancora che possano influire sul nostro destino è assurdo!"

02 Lezione dalla Hack
Figura 4

Quell'anziana signora aveva dedicato tutta la sua vita allo studio dell'Universo e si era particolarmente appassionata ad un sistema planetario molto lontano da Papalla, nel quale era convinta che ci fossero le condizioni giuste per lo sviluppo di vita intelligente. Quel sistema era composto da otto pianeti, alcuni pianeti nani, tanti satelliti, innumerevoli asteroidi e comete nonché tanta polvere diffusa, il tutto in orbita intorno ad una stella né troppo grande né troppo piccola.

In tanti anni di studio era riuscita a scoprire quasi tutto di quel sistema planetario, ed era anche riuscita a trovare la prova definitiva dell'esistenza di vita intelligente, captando dei segnali radio provenienti da uno di quei pianeti. Ma i segnali che lei, a sua volta, inviò non furono mai individuati dagli abitanti di quel pianeta. E forse è meglio così... i papalliani, così miti, gentili e rispettosi verso il loro pianeta, ci rimarrebbero molto male se scoprissero che in un piccolo pianeta nell'Universo possono esistere anche guerra, violenza e tanta ingiustizia!

Con le sue innate doti di comunicatività e un sorriso per il quale non si poteva non provare immediata simpatia, PapalHack affascinò subito i papallini con i suoi racconti e, quando si aprirono i cancelli del Luna Park, essi non se ne accorsero nemmeno e rimasero ad ascoltare a bocca aperta i racconti sul quel lontano sistema planetario...

In Gita con PapallaHack Nuovissimo t4462
Animazione 3
Animazione 4
Animazione 4
001 Mercurio Venere terra nuovo
Figura 5

 

002 Marte e Asteroidi
Figura 6
003 Giove e Saturno
Figura 7
004 Urano e Nettuno
Figura 8
005 TRansnettuniani e comete Nuovo
Figura 9

Per oggi è tutto da Papalla, non perdetevi la prossima puntata!

 

 

 

17 commenti

  1. Una favola molto scientifica!

  2. PapalScherzone

    Eh sì, caro Gianni, con PapalHack si ride, si scherza e si sogna, ma il rigore scientifico è assicurato!  :-D

  3. i papalliani dimostrano che si può imparare, conoscere, usare il cervello, divertendosi e facendo divertire!!!! (Sembra che su Papalla non esistano videogiochi.... 8-O )

  4. PapalScherzone

    "Videogiochi"?!?! Che strana questa parola terricola... noi papalliani conosciamo tanti giochi, ma non sarebbe divertente filtrarli attraverso un video!  :roll:

  5. Caro PapalScherzone... è meglio che tu non sappia. Sai, qui da noi, si preferisce la realtà virtuale a quella reale! E, purtroppo, poi si cerca di applicarla praticamente e a volte capita che si usino anche armi, convinti di continuare a giocare... E si rimane sbigottiti e i genitori si meravigliano e dicono: "Ma... come? Era un così bravo ragazzo!"

    No, carissimo, non cercare di capire i terrestri...  :cry:

  6. PapalScherzone

    Parli sul serio, PapalEnzo?? 8-O

    Allora avete proprio bisogno di noi!!!  Forse non riusciremo a capirvi, ma di sicuro vi insegneremo a divertirvi in modo sano e privo di controindicazioni  :-D

  7. peppe

    ragazzi, poi alla fine di tutto vogliamo il libro "la fisica di Papalla" con Enzo Editore. Magari a fumetti  :mrgreen:

  8. Daniela

    Niente male come idea, peppe, sarebbe un bel traguardo (o un punto di partenza, a seconda del sistema di riferimento da cui lo osservi)! :-D

    Ma non mettiamo i papalli davanti ai papalbuoi... intanto pensiamo a scrivere un po' di storie che siano divertenti e interessanti, poi si vedrà! :wink:

     

  9. PapalScherzone

    Ehi Papallicoli, se mai scriverete un libro, non dimenticate di dedicarmi la copertina!! :mrgreen:

  10. Io sono convinto che ci sarà... e spero di vederlo uscire!!!!! Spero solo che i papallicoli non si facciano un blog tutto loro :roll:  :cry:  :cry:

  11. Daniela

    E come potremmo allontanarci dal nostro "muso ispiratore" ?!?! :mrgreen:

  12. Paolo

    I papallicoli sono direttamente proporzionali a PapalEnzo e inversamente proporzionali ai cacciatori di gloria.

    Un altro Blog? ..... sarebbe un po' come ridurci ai minimi termini. :(

    Paolo

     

  13. Daniela

    Giusto, Paolo!

    Potrebbe essere questa la formula che ci lega al Circolo...

    Pap=En^{2}/cg^{4}

     

  14. mamma mia ho creato dei mostri  8-O  8-O  8-O  8-O  8-O  :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen:

  15. mi volete proprio far commuovere, eh... :oops:  :oops:  :oops:

    Accidenti a Papalla e al suo mondo fantastico :-P  :-P

  16. E tu Papaolo comincia beccarti una bella ramanzina relativistica!!!!!!!!!!!!!!! :lol:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.