25/02/16

PAPALQUIZ : SONO FERMO O MI MUOVO?

Su Papalla, si sa, non perdono occasione per insegnare a grandi e piccini come funziona l’Universo, organizzando attività divertenti.

Questa volta PapalScherzone si è messo in testa di far capire a noi terricoli che l’essere fermi o in movimento è solo una questione di “punti di vista” o, come dice PapalGalileo con un linguaggio più scientifico, di “sistemi di riferimento”.

Sentite cosa si è inventato…

Ha convocato un gruppo di quattro papallini, che a 14 anni possono già prendere la patente per guidare le mini-astronavi, e organizzato una gara di velocità.

Quindi in ogni papalastronave prendono posto due papallini: uno incaricato di guidare, l’altro di controllare la posizione della papalastronave compagna.

Le due papalastronavi, una rossa e l’altra azzurra, si posizionano sulla linea di partenza e iniziano la gara.

Pronti, attenti, VIA!

Entrambe le astronavi si muovono a velocità costante e, ovviamente, viaggiano nella stessa direzione e nello stesso verso.

All'improvviso, grazie ad un comando a distanza azionato da PapalScherzone di cui i papallini sono all’oscuro, vengono spenti i motori di una delle papalastronavi. A questo punto, una è ferma e l’altra continua a viaggiare a velocità costante.

E ora viene il bello…!!

Immaginate di “materializzarvi” accanto ai papallini sull’astronave rossa: non ci sono né accelerazioni né frenate e quindi non si avvertono scossoni; non sapete se i motori sono spenti o accesi; entrambe le astronavi sono sferiche, quindi non esiste un davanti o un dietro; non sapete quale delle due astronavi fosse in vantaggio rispetto all’altra al momento dello spegnimento dei motori; infine siete immersi in un cielo nero come la pece e non potete vedere nient’altro che quello che mostrano questi filmati

 

Animazione 1
Animazione 1
Animazione 2
Animazione 2

La domanda che vi pongono i papalli è: quale delle due è la papalastronave a cui PapalScherzone ha fermato i motori? L’astronave rossa o l’astronave azzurra?

Pensate bene prima di rispondere… PapalScherzone è famoso per i suoi scherzi!

Ma è inutile provare a farsi suggerire di nascosto dai papallini… voi non siete con loro, lo state solo immaginando! E, anche se foste lì, non ci penserebbero neanche a dare suggerimenti: per loro è normale che ognuno usi la propria testa per risolvere problemi, senza cercare scorciatoie!! Un piccolo investimento di tempo e buona volontà che riserva sorprese e soddisfazioni inimmaginabili… provare per credere!

 

QUI la soluzione del papalquiz

 

37 commenti

  1. ma è ovvio! Si muove l'astronave verde ... :mrgreen:

    No, forse no, accidenti... non c'è nessuna astronave verde (deve essere rimasta a Papalla...) Comunque è bene tenere presente questa frase:

    "... non sapete quale delle due astronavi fosse in vantaggio rispetto all’altra al momento dello spegnimento dei motori..."

    Deve essere importante, ma non so perché... Aiuto papallicoli!!!!!

    Se prendo quel papalscherzone lo faccio arrosto :twisted:

     

  2. Alvermag

    Se per mantenere costante (in modulo e direzione) la velocità i motori delle astronavi devono essere accesi ciò significa che deve esserci una forza che si oppone al moto: campo gravitazionale papalliano?

    L’astronave il cui motore viene spento (astronave A) dovrebbe allora precipitare sul pianeta; in ogni caso sarebbe sottoposta ad un’accelerazione. Nell’istante in cui i motori si spengono si passa da un’accelerazione nulla (moto rettilineo uniforme) ad una diversa da zero (accelerazione gravitazionale); in quell’istante gli astronauti dovrebbero avvertire lo scossone e dedurne di essere in movimento. Comunque, a causa della decelerazione prodotta dalla gravità, l’astronave prima o poi si fermerà (ma si ferma rispetto a cosa? …..) prima d’invertire il senso del moto.

    Dall’altra astronave (astronave B) si vedrebbe la compagna allontanarsi (se A si trovava indietro rispetto a B) di moto accelerato oppure avvicinarsi (se A si trovava avanti rispetto a B) sempre di moto accelerato.

    I due video non mi sembra possano aiutare.  Può essere sia la rossa che l'azzurra.

    E ora non mi accusare di essere poco chiaro! :evil:  o, peggio, filosofico!  :evil:

    Ma soprattutto, non mi dire che non ci ho capito una .... mazza :oops:

  3. Paolo

    Ciao Alvy, non ci sono accelerazioni di nessun tipo.... le due astronavi prima si muovono a velocità costante poi una delle due non si muove più.... comunque sui motori hai ragione... per non creare confusione diciamo che Papalscherzone tira il “freno” di una delle due astronavi...

    Ti ringrazio per aver fatto notare una incongruenza... :wink:

    Paolo

  4. PapalScherzone

    Io l'avevo detto di aver tirato il freno a mano quantistico... Non ci si può fidare di questi Papallicoli   :evil: !!

    Ma ora sarà meglio che mi dilegui, è ora di cena e non vorrei finire nel forno di Enzo!!! Ciaooooooooo  :-P

  5. caro Alvy,

    tu non sai che i papalliani possono viaggiare a velocità costante senza dover accelerare e possono fermarsi senza subire decelerazioni. Siamo su Papalla, mica sulla Terra! E poi i papalliani amano soprattutto i bambini... che prima dell'accelerazione imparano la velocità... :mrgreen:

  6. Alvermag

    ... e poi sono io a fare il filosofo ... :evil:

    Qui non si sa più cosa è reale e cosa immaginario, a cominciare dai numeri: a proposito Enzo, a quando la trattazione? :wink:

  7. michele

    Al momento della frenata B è davanti a R, l'osservatore O è accanto a R e si muove meno velocemente. O raggiunge B e lo sorpassa. R si lascia dietro O.

  8. Daniela

    Attento, Michele: l'osservatore non è all'esterno delle astronavi  :wink:

  9. luigis

    Ma l'oblò è a poppa o a prua? Comunque vedo che su Papalla si sorpassa a destra, o anche il sopra e sotto è relativo?

  10. I Papallicoli

    Le mini-astronavi dei papallini sono sferiche.

  11. Arturo

    mi verrebbe da pensare che, se il passaggio da moto rettilineo uniforme a quiete (motori spenti) avviene senza alcuna decelerazione e se l'osservatore a bordo dell'astronave non puo' sapere neanche se sta guardando in avanti , cioe, nella direzione del moto, o indietro, nè quale delle due astronavi fosse in vantaggio,  allora gli è impossibile stabilire quale delle due astronavi si è fermata.

  12. cari amici,

    questo è un quiz papalliano ed è diretto a una categoria abbastanza ben chiara di lettori o di possibili lettori. Il succo è quello di ritrovarsi nello spazio, senza gravità, e di vedere muovere un'astronave. E' possibile capire chi si muove delle due? Si sta cercando di insegnare la relatività galileiana, niente di più...

    mettiamola così: i papalliani sono stati addormentati al momento della partenza  e poi si sono svegliati nel momento in cui una nave era ferma e l'altra stava viaggiando a velocità costante. Tuttavia, essendo una racconto papalliano è stato necessario costruire una piccola avventura attorno. Non cerchiamo sottigliezze a tutti i costi e cerchiamo di aiutare i papallicoli nel loro gioco divulgativo elementare.

    Per Alvy,

    Quiz veri ne ho già proposti e ne sto preparando uno ben più impegnativo... Alvy, perché non rispondi  a quelli sulla DR e aiuti i papallicoli nel loro lavoro tutt'altro che semplice?

    E poi vorresti anche i numeri immaginari? Nemmeno per sogno... non sono una macchina e ho faticato parecchio  a mettere insieme la DR e nel contempo, mantenere le news e qualche quiz più o meno divertente. Se vuoi, ti do qualche link di analisi superiore dove troverai tutto ciò che vuoi.

    Lo spirito del circolo è chiaro: partecipazione e condivisione. Nessuna ricerca di mettere in difficoltà chi cerca di fare del suo meglio... PENSO DI ESSERE STATO CHIARO. Qui non esistono prime donne e questo non è un luogo per dimostrare qualcosa che serve poco agli altri. Qui si cerca di insegnare e di imparare sorridendo e senza cercare di mettersi in mostra a tutti i costi.

    Evviva i papallicoli  i loro sforzi pieni di passione e di voglia di divulgare anche ai più piccoli. Aiutiamoli e non cerchiamo di metterli in inutile difficoltà...

  13. Alvermag

    Caro Enzo,

    vedo che tra noi non si riesce proprio ad instaurare un rapporto basato sulla giusta empatia: probabilmente dipende da me.

    Continui ad accusarmi (non è la prima volta) di voler fare la primadonna cavillando su aspetti di poca importanza. In realtà, visto che questo è un circolo scientifico, cerco solo di avere un quadro congruente delle situazioni proposte. Nel presente caso non ho accusato nessuno, ho solo tratto delle conclusioni basandomi sulle informazioni avute; se l'idea dei motori non funziona è sufficiente una serena rettifica, come ha fatto il buon Paolo.

    Non puoi neanche immaginare quanto sia lontana da me l'idea di mettermi in mostra, ma tant'è...

    Non rispondo ai questiti sulla DR perchè sto rileggendomi daccapo la RR per entrare ancor di più nella materia.Preferisco "parlare" a ragion veduta.

    Vedo inoltre che scambi per attacchi personali delle semplici battute: so perfettamente come la pensi sui numeri immaginari. Mi aspettavo una risposta ironica. Questo però dimostra che non c'è serenità nel rapporto.

    Bene, tutto considerato, penso di essere elemento di disturbo nel circolo ed involontario fautore di un tuo nervosismo latente quando sei costretto ad interagire con me. Ho quindi deciso, per la seconda volta ma ora definitivamente, di farmi da parte.

    Desidero però ringraziarti per quanto mi hai dato in questo periodo di ... convivenza intellettuale. Porta avanti il tuo emerito ed impagabile impegno perchè ne hanno (abbiamo) tutti un gran bisogno.

    Consentimi un caro saluto agli altri compagni d'avventura, compreso il grande Diegone di cui da tempo non vedo più commenti.

    La speranza è che questo circolo veda crescere costantemente il numero dei partecipanti, contribuendo a svolgere quel compito che la scuola non riesce più a garantire se non in modo incompleto.

    Un abbraccio a tutti.  :-D

  14. Alfierecampochiaro - Massimo

    Sono stato cacciato da Papalla perché non riuscivo neanche ad applicare la legge del moto ma anche da qui direi che non è possibile capire quale delle due astronavi si sia fermata.

  15. PapalScherzone

    Mmmm... interessanti i vostri punti di vista, Arturo e Massimo, un quiz senza una soluzione certa...

    L'avrei combinata proprio grossa questa volta! Non ditelo a PapalEnzo, per favore!! :mrgreen:  :-P

    Ma riflettiamo un attimo: possibile che non ci sia un punto di vista diverso per affrontare la situazione?  E se cambiassimo le carte in tavola? Magari pensando a cosa vede un altro osservatore di passaggio?

  16. caro Alvy,

    mi dispiace... ma non è il momento giusto e non sono in grado di essere completamente lucido. Dopo un anno infernale, proprio ieri ho avuto una terribile notizia riguardo a mia sorella e il medico mi ha dato una cura sedativa che ho appena cominciato. Penso di restare un po' ai bordi, dato che materiale ne ho già pronto abbastanza...

    La colpa è sicuramente mia, ma ogni tanto ho bisogno di staccare...

    Comunque, rifletti un po' anche tu... :wink:

  17. Paolo

    Eh dai Alvy, non far così… perché mai dovresti abbandonare il circolo?

    Di la verità stai cercando di procurarti un passaggio su qualche astronave papalliana?

    Ma lo sai che i papalliani sono sempre disponibili, anche se ogni tanti Papalscherzone si diverte a mischiare sistemi di riferimento diversi…

    Paolo

  18. Alvermag

    Enzo, sono sinceramente dispiaciuto per i tuoi guai familiari, credimi.

    Questo però non cambia la mia decisione.

    Grazie Paolo per la ... comprensione. Sono sicuro che senza di me sarete tutti più tranquilli. Un saluto anche ai papallotteri.

     

  19. Arturo Lorenzo

    Dunque, nel testo del quizi leggo:

    "Quindi in ogni papalastronave prendono posto due papallini: uno incaricato di guidare, l’altro di controllare la posizione della papalastronave compagna.
    Le due papalastronavi, una rossa e l’altra azzurra, si posizionano sulla linea di partenza e iniziano la gara."
    "Entrambe le astronavi si muovono a velocità costante e, ovviamente, viaggiano nella stessa direzione e nello stesso verso."
    Da quanto sopra deduco che :
    l'osservatore dentro una delle due astronavi è in grado di sapere , durante il moto, quale delle due astronavi è in vantaggio. Perché le astronavi sono partite insieme da una stessa linea di partenza e ciascuna con una sua velocità (costante in modulo , direzione e verso perchè moto rettilineo uniforme), e inoltre uno dei due papallini di quella astronave sta lì proprio per controllare la posizione dell'altra astronave. Se puo' controllare la posizione dell'altra astronave , allora sa quale delle due è in vantaggio (essendo partite insieme) e, come la sa lui, lo sa anche l'osservatore interno a quella astronave.
    Se, dunque, si ammette la possibilità di sapere quale delle due astronavi è in vantaggio nel momento in cui una delle due si ferma,, e implicitamente si ammette che le due animazioni si riferiscono a oblo' posti verso la direzione del moto, allora a fermarsi è l'astronave azzurra. Il papallino osservatore dell'astronave rossa vede avvicinarsi quella azzurra (che era evidentemente in vantaggio) e poi la vede scorrere e sparire alla sua sinistra. Il papallino osservatore dell'astronave azzurra, invece, vede comparire alla sua destra l'astronave rossa e poi la vede allontanarsi sempre di più perché la sua astronave si è fermata.

  20. vi prego... fate dormire i quattro papalli e svegliateli quando sono fuori da qualsiasi campo gravitazionale...  :mrgreen:

  21. Arturo Lorenzo

    un'altro aspetto che non mi torna, leggendo il testo è:

    "Immaginate di “materializzarvi” accanto ai papallini sull’astronave rossa:"

    Ma se sto nell'astronave rossa, perché poi subito dopo si dice che l'osservatore vede le due animazioni, una con sfondo rosso e una con sfondo azzurro ?

    Io , vedendo nel testo le due animazioni, ho inteso che occorre immaginare di stare prima nell'astronave rossa (animazione con sfondo rosso) e poi nell'astronave azzurra (animazione con sfondo azzurro).

    Sono curioso di conoscere la risposta giusta al quiz.  :-D

  22. Daniela

    Attenzione, Arturo, la domanda è rivolta ad un immaginario terricolo che si materializzi all'improvviso in un'astronave e non possa chiedere suggerimenti ai papallini... :wink:

    Immaginate di “materializzarvi” accanto ai papallini sull’astronave rossa: non ci sono né accelerazioni né frenate e quindi non si avvertono scossoni; non sapete se i motori sono spenti o accesi; entrambe le astronavi sono sferiche, quindi non esiste un davanti o un dietro; non sapete quale delle due astronavi fosse in vantaggio rispetto all’altra al momento dello spegnimento dei motori; infine siete immersi in un cielo nero come la pece e non potete vedere nient’altro che quello che mostrano questi filmati

  23. Daniela

    Scusa, Arturo, ho risposto al tuo primo commento prima di leggere il secondo nella pagina seguente... è evidente che c'è un'imprecisione nel testo (grazie per averla evidenziata!): forse sarebbe stato meglio scrivere "immaginate di materializzarvi in una delle astronavi... se fosse la rossa vedreste questo... se fosse la blu vedreste quest'altro...

    Abbi pazienza, ci stiamo facendo le ossa!!!

    :wink:

  24. I Papallicoli

    I Papallicoli suggeriscono di focalizzare l'attenzione solo su quello che si vede nei filmati, che mostrano ciò che ognuno vede dall'oblò dell'astronave.

    Nessuno sa se l'astronave da cui osserva si sta muovendo oppure è ferma, nessuno avverte scossoni o conosce quale astronave era in vantaggio.

    L'unica informazione in suo possesso è ciò che vede dall'oblò.. non ci sono altri indizi nascosti...

    Tra l'altro tra le risposte finora pervenute alcune hanno centrato perfettamente il problema..

    C'è tutto il fine settimana per tentare...

  25. alexander

    E' impossibile sapere quale si muove rispetto all'altro!  :wink:

    Mi spiace Enzo per la brutta notizia, davvero..

  26. E' difficile diventare amici in un anno, ma è molto facile offendere un amico in un'ora.

  27. Una famiglia unita è sempre più numerosa di una famiglia divisa.

  28. Antonio

    Ogni tanto dico la mia, credo che da dentro sia impossibile stabilire, senza punti di riferimento esterni, chi si sia fermata o chi stia navigando, dall'interno ambedue le astronavi vederebbero l'altra muoversi.
    Quindi solo un osservatore esterno alle due astronavi potrebbe stabilire chi e' ferma e chi si muove.
    Alvemag, stay with us !!!

  29. caro Antonio!

    ma chi dice all'osservatore esterno se è fermo o si muove? :roll:

  30. PapalScherzone

    Giusto, PapalEnzo!

    Mi hai letto nel pensiero, è proprio la stessa cosa che stavo per rispondere io...

    Non è che, per caso, sei un po' "scherzone" anche tu?  :mrgreen:

  31. scusa se mi sono intromesso...oh, povero me... chissà che cosa subirò adesso!!!! 8-O

    Papalscherzone non perdona :cry:

  32. PapalScherzone

    E dai... lo sai che per te ho sempre un occhio di riguardo...   :wink:  anche perché non vorrei che tu mi sfrattassi da questo meraviglioso PapalCircolo!!  :mrgreen:

  33. Sfrattare Papalla dal circolo sarebbe come togliere lo spaziotempo all'universo! Cosa succederebbe?????? Meglio non pensarci... :roll:  8-O

  34. Antonio

    L'osservatore esterno avendo papalla come riferimento sa se si muove o no..

    Ma credo che a questo punto sia sparita anche papalla,  e senza nessun punto di riferimento credo sia difficile stabilire chi si muove e chi sta fermo, o meglio diventa piu facile stabilire, per convenzione, un punto di riferimento tra i tre o i due in maniera arbitraria.

     

    Mi rimetto alla clemenza della corte Vs. Onore.

  35. PapalScherzone

    Credo proprio, Antonio, che tua abbia pronunciato la parolina magica... punto di riferimento...  :wink:

    Tranquillo, la Corte su Papalla è sempre clemente  :-D

  36. Arturo

    se dunque manca qualsiasi riferimento all'osservatore terricolo, allora ribadisco cio' che scrivevo due giorni fa , cioè che è impossibile stabilire quale delle due astronavi si sia fermata.

    (a volte rispondo come Arturo, altre come Arturo Lorenzo, sono sempre io, non uso sempre lo stesso computer per connettermi al blog)

  37. Daniela

    Grazie, Arturo, per la precisazione sul nome, in effetti avevamo qualche dubbio!

    Comunque, che ti chiami solo Arturo o anche Lorenzo, grazie per aver partecipato attivamente al quiz!

    Mi ha appena comunicato PapalScherzone che la soluzione uscirà a breve e non si limiterà ad una risposta, ma sarà una bella lezione sul moto rettilineo uniforme con altre spettacolari e inaspettate animazioni!

    Buona domenica... chissà che giorno è su Papalla?! 8-O

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128