3/03/16

Si rasenta il ridicolo e mi vien da piangere pensando a Einstein**

Ecco cosa mi è toccato di leggere, riguardo al paradosso dei gemelli:

" ... Solo l'osservatore che è stato veramente in moto ad una velocità prossima a c avrà subito gli effetti relativistici.
Il netto, cioè il risultato di questo effetto, si può vedere quando poi vai a confrontare i due osservatori nello stesso sistema di riferimento, quello in questo caso dell'uomo posto a Terra.

Il fatto che chi è in moto debba poi decelerare per fermarsi ha poca importanza, e influenza, ai fini della storia. La decelerazione provoca una distorsione, ma se realizzata in un breve tempo per il terrestre i suoi effetti possono anche essere trascurati. Ciò che conta realmente è quanto a lungo ha viaggiato l'osservatore in moto e a che velocità ha viaggiato rispetto a chi fermo a terra..."

Prima domanda: chi determina qual è l'oggetto VERAMENTE in moto? Assurdo: stiamo imparando che nella RR c'è chi viaggia per finta e chi viaggia veramente. Magnifico, è stato capito tutto della relatività...

E la cosa viene ribadita dopo quando si parla di osservatore in moto rispetto a chi sta fermo a Terra...  Mostruoso. Nemmeno si accenna all'unico punto fondamentale: chi sta a Terra NON cambia sistema di riferimento. Chi sta sull'astronave lo cambia quando torna indietro.

Basterebbe vedere la fig. 46 dello spaziotempo di Minkowski...(negli approfondimenti).

Perché prima di parlare a vanvera e volere anche SPIEGARE non si studiano le basi della RR?

Leggendo le domande e le risposte e la confusione sovrana che regna, il risultato è chiaro: si parla di modello standard, di stringhe, di loop gravitazionali, ecc., ecc., ma non si è mai studiata e/o capita la RR.

 

6 commenti

  1. Supermagoalex

    Mamma mia Enzo!  :cry:

    Anzitutto se si parla di decelerazioni si entra nel mondo della RG, e quantomeno andrebbe specificato... poi qua viene stravolto il principio di relatività, la simmetria e tutto il resto... povero Einstein...  :cry:  :cry:

     

  2. Mik

    Aspetta... nell'ultimo articolo sulla dinamica  relativistica c'è una forza all'opera la quale causa accelerazione nella massa (a riposo) m0. Il lavoro prodotto da quella forza diventa l'energia cinetica K posseduta dal corpo. Quindi non necessariamente considerare corpi in accelerazione ci fa uscire dal dominio della RR. Devo ammettere però che la questione non mi è del tutto chiara...

  3. Lo sai Enzo,visto che i soldi non bastano mai,quasi quasi mi propongo anch'io a scrivere qualcosa di scientifico,appena trovo una bestia disposta a pubblicare i miei scarabocchi...sono sicuro che peggio non farò,e senza avere fatto la fatica a procurarmi una laurea!

  4. caro Mik,

    nella RR esiste sicuramente la possibilità di accelerare, dato che si usano forze ed energie. Ciò che non si può fare è considerare sistemi di riferimento che non siano inerziali. Ma all'interno del tuo sistema puoi fare ciò che vuoi. Gli altri valuteranno secondo la RR e ognuno determinerà massa relativistica, energia, accelerazione secondo le sue regole. La RG entrerà in gioco quando vorremmo confrontare ciò che succede in sistemi che siano accelerati...

  5. caro SMA,

    sembra proprio che quello conta sia andare veloce, trascurando il fatto che anche la Terra va veloce e come per l'astronauta. Non per niente io avevo mostrato il paradosso dei gemelli sia considerando l'astronauta come sistema di riferimento, sia la Terra. Il risultato era lo stesso, dato che tutto deriva dal cambiare sistema di riferimento durante la storia. E questo lo fa solo l'astronauta... Se ricordi, era molto istruttivo il fatto di considerare l'astronave ferma, fare viaggiare la Terra e poi, a un certo punto, modificare il sistema astronave, mentre la Terra continuava a viaggiare alla sua velocità. Piccola composizione di velocità e il gioco era fatto...

    Qui, invece c'è proprio l'ignoranza della RR... addirittura, nei commenti precedenti, si parla di coordinate comoventi per spiegare chi si muove e chi non si muove, mischiando il tutto con l'espansione dell'Universo che niente ha a che fare con la RR... e poi ignorando completamente Minkowski e l'invariante spazio temporale che è il nocciolo fondamentale e l'aggancio con la RG...

    Bocciato alla grande!!!

  6. Mario Fiori

    Semplice ragazzi_ NON  HO  PAROLE ! Hai ragione Gianni mettiamoci a scrivere tutti, anzi se inventiamo cose no problem , anzi avremo molto successo.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128