5/10/16

Polemiche per il Nobel della Fisica? No, grazie…

Stamattina ho subito sentito le prime polemiche per il Premio Nobel NON dato agli scopritori delle onde gravitazionali. Si comincia male e si conclude ancora peggio.

Vi è già subito un errore. L’esperimento di LIGO non ha “scoperto” le onde gravitazionali, ma ha verificato la loro esistenza, ossia ha permesso di vedere ciò che era stato previsto da  molto tempo. E’ un discorso che ho già fatto, ma in questi giorni è forse giusto ricordarlo.

Siamo nelle stesse condizioni del bosone di Higgs. Il Nobel NON è stato dato al CERN per avere scoperto la particella, ma a colui, Higgs appunto, che l’aveva prevista. Il CERN ha reso possibile “vederla” tramite la tecnologia.

I tecnici di LIGO hanno fatto lo stesso, riuscendo a costruire gli occhiali per vedere le onde gravitazionali. Ma il Nobel dovrebbe andare a chi le ha  previste. Chi? Guarda caso il solito Einstein che ci ha ormai lasciato da parecchio per raggiungere il mondo delle sue particelle e delle sue strane curvature. Un bel Nobel a 100 anni esatti dalla vera scoperta sarebbe stato molto più "azzeccato" anche perché lo spunto dato da Albert ha regalato un nuovo modo di "guardare" l'Universo.

Nessuna polemica, quindi, tantomeno da parte dei gruppi italiani che non avevano le apparecchiature pronte.

Ovviamente, Media INAF polemizza (QUI) e si auspicava perfino un Nobel alla materia oscura. Un Nobel per non aver scoperto e/o verificato un qualcosa che nemmeno si sa se esiste? Sembra una barzelletta.

Ripeto ancora: non sono state scoperte le onde gravitazionali, ma si sono finalmente riuscite a vedere. La differenza è enorme.

Adesso, si sta già parlando di problemi legati ai tempi tecnici, di squallida burocrazia. Se la lobby tecnologica è abbastanza forte politicamente, magari glielo daranno il prossimo anno. Per favore, Einstein, guarda da un’altra parte, tu che puoi…

Oltretutto, sembra quasi che la Meccanica Quantistica e i risultati fondamentali sui passaggi di stato della materia siano ben poco conosciuti da molti “fisici”… Qualcuno si ricorda che sono proprio i passaggi di stato che hanno permesso all'Universo di esistere così come lo viviamo?

 

NEWS! Come previsto, il Nobel 2017 ha rimediato "all'errore" ed è stato assegnato agli "scopritori" delle onde gravitazionali!

11 commenti

  1. Daniela

    Purtroppo il regolamento del Nobel vieta l’assegnazione del premio a persone decedute, quindi Einstein dovrà accontentarsi di quello vinto nel 1921 per lo studio dell’effetto fotoelettrico. I riconoscimenti per la sua teoria della Relatività Generale sono affidati alla umana memoria, purtroppo sempre più labile… di sicuro non sarà facile cancellare il ricordo di chi ha inciso un solco così profondo nella comprensione dell’Universo, ma il cammino è già stato intrapreso e, presto o tardi, arriverà alla meta. Vedi, per esempio, il commento a questa immagine su Apod Nasa di cui avevamo già parlato qui

    Ma sai, Enzo, qual è la cosa che mi dà più sgomento? E’ che sono sempre più convinta che questo cammino verso l’oblìo non sia il frutto di una scelta “criminale” ma consapevole che, per quanto criticabile, presupporrebbe almeno un utilizzo del cervello… bensì l’inevitabile conseguenza del pressapochismo, della mancanza di professionalità, della superficialità, della ricerca del massimo risultato con il minimo sforzo che dilagano in ogni campo, non solo in quello scientifico. Le stesse cause che sono all’origine delle polemiche per il mancato Nobel agli “scopritori” delle onde gravitazionali. Il problema vero, secondo me, è che gli artefici delle polemiche non lo capiscono proprio il motivo per cui il Nobel è stato assegnato a chi fa ricerca e non a chi, se pur con immenso merito, sviluppa tecnologie per verificare ricerche altrui! Peccato che queste stesse persone svolgano una funzione così importante nella divulgazione scientifica...

    Per fortuna quest'anno la scelta del Comitato è andata nella giusta direzione, premiando una ricerca che potrebbe aprire un’autostrada a dieci corsie verso la comprensione della materia, nonché importanti applicazioni pratiche nella trasmissione delle informazioni e, forse, dare una bella spinta allo sviluppo dei computer quantistici.

    Altri Nobel (e relativi premi in denaro) sono stati assegnati in modo a dir poco discutibile… vogliamo parlare di quello per la pace assegnato a Rabin, Peres e Arafat per una stretta di mano grondante di sangue nel bel giardino della Casa Bianca? Meglio di no  :-| ...

     

     

  2. cara Dany,

    hai parlato come un libro stampato... ma di quelli veri, quelli scritti pensando e non con il copia e incolla...

    Hai pienamente ragione e condivido in pieno la tua analisi a dir poco illuminante  :-P

  3. Gianni Bolzonella

    Quello che più mi ha impressionato è la nazionalità dei Nobel,tutti Inglesi.Non che gli Inglesi non abbiano una grandissima reputazione,anzi,ma oggi con i mezzi che bisogna mettere in campo per la ricerca,sembra quasi che sia un campo esclusivo per le superpotenze.Quanto all'osservazione giustissima della Daniela,purtroppo i Nobel per la pace sono sempre stati "politici".Così va il mondo!

  4. Mario Fiori

    Grande e precisa disquisizione quella di Daniela e piena ragione a Gianni. Ma siamo sicuri Enzo che non volevano metterci davvero la materia oscura i media? In qualche titolo mi sembra di avere letto : " Nobel agli scopritori del lato (?) oscuro dell'Universo". Questa oscurita deve sempre imperversare , mahh ...che :cry:

  5. prima o poi lo daranno per NON averla scoperta!!! :mrgreen:

  6. Lorenzo

    Strano che nessuno abbia pensato di dare il Nobel alla Gelmini per la scoperta del tunnel sotto il Gran Sasso da lei stessa finanziato!

  7. Paolo salvini

    I nobel assegnati alle scienze sociali o alle materie umanistiche sono quasi sempre la fiera del politically correct... e a mio parere hanno squalificato di molto il prestigio del premio.

    Il punto piu' basso a mio parere e' stata l'assegnazione del premio per la pace ad Al Gore per le sue scemenze sui cambiamenti climatici. Per non parlare di quello per l'economia (che e' la mia passione), assegnato a studiosi che affermavano cose diametralmente opposte...

  8. cari Lorenzo e Paolo... perfettamente d'accordo con entrambi!

  9. Luigino

    Peccato! Perché Malaspina sembrava il più preparato in quel di Media INAF...Ma il suo dichiarato rammarico per il mancato Nobel alla materia oscura (che non è manco stata scoperta ed oscura pure la sua teorizzazione!) lo ha fatto davvero precipitare in fondo alla classifica dei peggiori divulgatori targati Media INAF.

    Peccato ancora! Davvero peccato!

  10. Daniela

    La cosa ancor più triste di quell'articolo, Luigino, secondo me è il tono ironico e irriverente con cui vengono trattati i tre vincitori, solo perché non sono conosciuti al grande pubblico ("Mai sentiti nominare? Consolatevi: i giornalisti presenti nella Concert Hall di Stoccolma hanno sudato freddo per racimolare qualche domanda sensata") e perché, nel divulgare la notizia, sono stati utilizzati tre prodotti da forno, con un diverso numero di buchi  ("Ora, che topologia e bagel siano intimamente connessi è abbastanza risaputo, grazie soprattutto a Homer Simpson").

    Avrei voluto lasciare un commento, ma ho scoperto - altra cosa molto triste - che l'Istituto Nazionale di Astrofisica ti consente di farlo solo previa iscrizione a Facebook... spero almeno che Zuckerberg dia qualcosa in cambio da investire in ricerca, ma dubito che siano stati così "illuminati" da arrivare a chiedere tanto!

    Comunque, alla faccia di Malaspina, che si permette di prendere in giro uno stile divulgativo che non condivide, mia figlia che frequenta la quarta liceo, rientrando a casa ieri ha esordito "Mamma, abbiamo fatto una lezione di fisica bellissima oggi! La prof. ci ha parlato della ricerca che ha vinto il Nobel!". Ed è stato quasi commovente vedere l'entusiasmo con cui ha cercato di spiegare alla sorella (non troppo interessata, a dire il vero) come mai un cubo e una sfera sono uguali dal punto di vista topologico... fortuna che, nonostante tutto, la scuola e le future generazioni non sono ancora tutte da buttare via!

  11. una bella notizia in un mare di nullità!  :-P

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.