17/02/17

Gli orsi polari aumentano (alla faccia delle cassandre animaliste).

Questo articolo è stato inserito nella sezione dell'archivio dedicata al clima e al riscaldamento globale, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo.

 

Non sono un’attivista animalista, ma amo e, soprattutto, rispetto gli animali e le loro caratteristiche naturali (non i cani addestrati a saltare o anche peggio o le foche col pallone sul naso o le orche tenute in piscine di pochi metri). Sono quindi contentissimo per la notizia giunta dai centri di ricerca ufficiali per il controllo degli orsi polari: la loro popolazione continua a crescere (e non poco) alla faccia delle cassandre del GW e del WWF.

Come spesso faccio (sapendo quanti avvoltoi girano, pronti a beccarmi sulla nuca) riporto la notiziaoriginale che si rifà, con molti link, a vari studi scientifici. Vi sono anche certi commenti sul WWF e su come spende i soldi che valgono la pena di essere letti…

Bene, direi che è ora di non mostrare più il solito orso polare su un blocco di ghiaccio, dicendo che è in agonia o in inutile ricerca di cibo (vero Al Gore e soci?). Facciamo un bel sorriso e impariamo che per loro questo è un modo più che consueto per spostarsi o per riposarsi beatamente al Sole. Viva gli orsi polari e la loro crescita continua!

articolo 1

articolo 2

PIC FROM THOMAS KOKTA / CATERS NEWS (Pictured: POLAR BEAR WITH TRIPLETS) - A lucky photographer has managed to photograph these adorable images that of the playful first moments in the lives of young polar bear cubs. It is believed less than 500 people have been lucky enough to witness baby polar bears when they emerge from their dens in the wild. But wildlife snapper Thomas Kokta, from Issaquah in Washington, USA, has been shooting polar bear families for the past few years carefully learning their first moves. Thomas, who travels to Manitoba, Canada, to locate these families, has witnessed not only the cuteness of baby polar bears firsthand, but also the extremely rare phenomenon of a mother bear that has given birth to surviving triplets. SEE CATERS COPY

 

Oltre agli orsi, anche i pinguini per fortuna godono di ottima salute, nonostante stiano cercando di farci credere il contrario!

NEWS del 28.02.2019 - Un nuovo studio conferma l'aumento della popolazione degli orsi bianchi

3 commenti

  1. Gianni Bolzonella

    Ho sempre pensato che ci vuole equilibrio e misura quando si parla di natura.Ma credo anche che ognuno faccia il proprio mestiere.Il pesce faccia il pesce,la tigre faccia la tigre e l'uomo faccia l'uomo,rispettando l'ambiente e non essere inutilmente crudele con le altre creature,piante comprese.Ma pure l'uomo deve vivere,mangiare e così via,tutte le specie sono in concorrenza tra loro,la macchina funziona così.Piuttosto l'uomo che si crede così intelligente,impari a regolare le nascite della sua specie,non andando a sparire come facciamo noi,ne a fare figli babbuinamente come fanno certi popoli.

  2. Il vero problema per gli orsi polari non è mai stato il clima (hanno sopportato condizioni peggiori sia in un senso che nell'altro). Loro sono stati decimati dalla caccia indiscriminata e non per quella dei popoli originari che uccidevano quello che a loro serviva (come i bisonti per i pellerossa). Anche questo fa parte della Natura, così come gli orsi uccidono le foche per mangiare (sembra che le orche, una volta sazie di foche, inizino a giocare con alcune di esse: gli animali uccidono solo per fame e non per interesse). Prendersela con il clima e nascondere, magari, traffici illeciti di pelliccia è tipico della vigliaccheria dell'uomo. Fortunatamente il bracconaggio è sotto controllo e gli orsi crescono, dimostrando che il GW non c'entra assolutamente niente. Ricordiamoci che l'orso bianco esisteva già, anche quando al polo nord non c'era un grammo di ghiaccio!!!

  3. Mario Fiori

    Grandi Gianni ed Enzo. Grande e dallo sguardo fiero ma anche dolce questo fantastico animale. Con i suoi dolcissimi e pelosotti figlioletti che come tutti i "bimbi" giocano, saltano, si coccolano con la mamma ignari che difronte c'è un particolare  animale che blatera a sproposito e non sa godersi la vita e il mondo se non ha tra le mani dei pezzetti di carta colorati che chiama in modo strano : banco note?

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128