Lug 24

Una tragica avventura o un incontro pacifico? *

Una vera e propria avventura cosmica, quasi un giallo, avvenuta a nostra insaputa. Sembrerebbe avere un risvolto tragico se non conoscessimo l’armonia recondita dell’Universo. Tutto va misurato con il suo metro, non con il nostro (ne abbiamo parlato altre volte, per esempio QUI).

Nel nostro gruppo locale eravamo tre splendide galassie: M31 (Andromeda), M32 e noi (Via Lattea). La più piccola, ma non di molto, era M32. Oggi siamo rimaste in due e Andromeda ci supera in grandezza, ma, soprattutto mostra peculiarità che noi non abbiamo così evidenti.

Le cinque maggiori galassie del nostro gruppo locale. La terza, indicata con M32p è la progenitrice dell’odierna M32. Fonte: R. D’Souza e E. F. Bell, Nature Astronomy, 2018
Le cinque maggiori galassie del nostro gruppo locale. La terza, indicata con M32p è la progenitrice dell’odierna M32. Fonte: R. D’Souza e E. F. Bell, Nature Astronomy, 2018

Innanzitutto, l’enorme alone di stelle deboli e praticamente invisibili che la circonda e che ha dimensioni doppie di quella della galassia vera e propria. Poi, sicuramente, una violenta fase di nascite stellari riconducibili a due miliardi di anni fa. Non ultimo lo spessore un po’ esagerato del suo disco. Vicino a lei esiste ancora M32, ma è cosa ben piccola e strana. Un oggetto super compatto, come fosse solo la testa di un enorme polipo a cui sono state tagliati i tentacoli.

Ciò che resta della M32 rispetto alla M31.
Ciò che resta della M32 rispetto alla M31.

La presenza dell’alone faceva subito pensare allo scontro e alla digestione completa di piccole galassie di passaggio, cosa successa anche a noi. Ma su Andromeda l’alone è troppo grande e deve riferirsi a qualcosa di ben più “violento”. Simulazioni al computer e l’analisi di tutte le altre caratteristiche portano a uno scenario eccezionale, ma non poi così raro nell’Universo. Circa due miliardi di anni fa, Andromeda si è scontrata con M32. la seconda ha avuto la peggio (si fa per dire) e molte delle sue stelle si sono accasate nella periferia di Andromeda. Lo scontro ha fatto nascere nuove stelle a ritmo frenetico e, probabilmente, reso più spesso il disco.

La cronologia dell’incontro tra M32 e M31 elaborata al computer. Fonte: R. D’Souza e E. F. Bell, Nature Astronomy, 2018
La cronologia dell’incontro tra M32 e M31 elaborata al computer. Fonte: R. D’Souza e E. F. Bell, Nature Astronomy, 2018

Cosa assolutamente non prevista è stata la resistenza del disco di M31. Si era quasi certi che una collisione del genere trasformasse le due galassie in una sola gigante ellittica. E, invece, Andromeda ha mantenuto il suo disco pur se centrata in pieno dalla terza sorella. Tuttavia, anche M32 ha voluto lasciare un segno dell’antica grandezza e mostra ancora il suo nucleo centrale, che porta il suo nome.

Noi non abbiamo mai subito scontri di tale entità, ma sappiamo benissimo che le tre sorelle diventate due, tra circa 4 miliardi di anni diventeranno una sola. Andromeda è sulla nostra rotta e ci uniremo a lei, facendo magari la fine di M32 o trasformandoci in una gigantesca galassia ellittica.

Chi vivrà saprà… magari succederà qualcosa come mostra il video che segue... e forse qualche alieno, prima o poi, potrà osservare una "rosa" come questa.

Articolo originale QUI

2 commenti

  1. Mario Fiori

    Interessantissimo avere scoperto che avevamo una seconda sorellona e che la prima sorellona, gelosa di non essere l'unica sorella di quella Galassia dove vive quello strano virus chiamato essere umano, cosa ha fatto? Una cosa impossibile per noi: si è unita mantenendo la vitalità e è riuscita a diventare l'unica ver sorella , con tate cuginette attorno. Poi vediamo, ci uniremo ancora e avremo il Dominio, il Potere, che non sarà, però, mai odioso come lo è quello che pervade gli uomini. Ops mi sento filosofo.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.