Nov 27

Non siamo soli: un grazie a Pierre Gosselin e al suo "tesoro" nascosto!

Questo articolo è stato inserito nella sezione dell'archivio dedicata al clima e al riscaldamento globale, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo.

 

anti-global-warming-arugments
Argomentazioni anti-GW: gli hot dog non sono più caldi di dieci anni fa, la domenica è sempre di 24 ore, la comune influenza è sempre piuttosto comune, l'abominevole uomo delle nevi non si è sciolto.

Devo ringraziare Vanni che in un paio di commenti (QUI) ha in qualche modo contestato gli "scettici" del clima guidato dall'azione dell'uomo, che rimangono in ombra e che non si mostrano combattivi come la parte opposta. Proprio cercando qualche riferimento a riunioni o documenti che fossero riusciti ad arrivare fino all'opinione pubblica, anche senza l'aiuto dei media, nettamente schierati dalla parte del catastrofismo, ho trovato un sito dove sono stati riuniti moltissimi articoli scientifici che hanno passato il vaglio dei "referee" e che contrastano, con i fatti, la visione mediatica basata su programmi ormai stantii e legati a dati e interpretazione spesso poco "chiare".

L'abbiamo detto varie volte. Gli scienziati, anche di gran valore, che cercano di studiare e di valutare tutte le possibili cause che possano innescare e mantenere variazioni climatiche di corto o medio periodo, ci sono e sono tanti. Ma chi lavora duro e con pochi fondi ha poco tempo per andare in giro a partecipare o a organizzare messinscene mediatiche. La tipica umiltà culturale dei veri scienziati che non partono da un dato di fatto e poi cercano di trovare tutte le prove (più meno artefatte o isolate) per confermare il dogma iniziale ammette, oltretutto, che il clima della Terra rimane un problema caotico, pieno di misteri ancora insoluti.

Ben diverso il compito dell'IPCC  delle Nazioni Unite. Il suo compito (ed è scritto chiaramente nel documento dell'insediamento) non è studiare il clima, ma dimostrare, con modelli costruiti su pochi dati e poche conclusioni decisamente dubbie e parziali, senza ombra di dubbio che il GW è ancora e sempre attivo (malgrado siano 20 anni che il valore medio della temperatura è costante, a parte gli effetti naturali de El Nino de La Nina) ed è dovuto solo e soltanto all'azione dell'uomo.

Perché tutto ciò? Si è visto recentemente in varie nazioni, tra cui la Francia (con scontri urbani molto violenti). Il succo è quello di aumentare gli introiti dello Stato con tasse che pesano soprattutto sui ceti medi e bassi e che dovrebbero aiutare a dedicarsi solo ad energie alternative. Sappiamo come sia facile distribuire quei fondi verso tante altre strade e stradine (l'Italia insegna a tutti). L'IPCC, ogni tanto, attraverso modelli che si sono ormai dimostrati completamente fallaci, continua ad aumentare il prezzo e si arriva all'assurdo che i sacrifici necessari a ottenere i fondi per contrastare la CO2 (l'unica vera nemica...) sono decisamente più grandi dei benefici che potrebbero, un giorno, ricadere sulla popolazione (ricchi e potenti esclusi, ovviamente).

La prova più grande di questa manipolazione, aiutata dai media, probabilmente ben supportati dalle Istituzioni e/o dalle varie lobby, è il ruolo praticamente nullo che l'IPCC concede al povero Sole. Quante volte ne abbiamo parlato? Sembrava quasi una mia mania o un mio scopo nascosto e mirato. Bene, è con sommo piacere che inserisco il link ad un sito dove sembrano ripetersi pari pari le mie parole. Ma con qualcosa in più, un qualcosa che nasconde una ricerca fatta con grande attenzione e serietà invidiabile: una bibliografia enorme delle centinaia di lavori pubblicati dagli "scettici" su riviste con referee ufficiali. Un lavoro enorme e utilissimo che non solo risponde a Vanni, ma che permette a tutti di leggere e valutare. Nessuno lo conosce? Ovvio, guai a rendere pubbliche le idee contrarie a ciò che i potenti vogliono. Speriamo solo che non venga cancellato (la poca conoscenza della sua esistenza forse aiuta in tal senso).

L'articolo linkato si dirige soprattutto verso il ruolo del Sole, con più di cento studi a riguardo. Le parole che introducono la lista non possono che confermare quanto avevo già scritto in varie occasioni:

"Proven by thousands of temperature datasets, the earth’s climate fluctuated cyclically in the past, and there’s an overwhelming body of evidence showing a close correlation with solar activity and other powerful natural factors. If the IPCC had truly examined past temperature developments and compared them to solar data, they’d have seen there is something remarkable there.

Yet in the IPCC AR5, Working Group 1 takes only a cursory look at solar activity and its possible impacts on climate in IPCC AR5 before simply dismissing the sun altogether. The Earth’s sole supplier of energy, the sun, and all its dynamism, in fact gets only a couple of pages in a 2200-page report, about 0.1%. That alone is a monumental scandal.

What follows is a list of papers I found in just a few hours that the IPCC should have taken a much closer look at instead of just dismissing. The list of course is not complete.

("Provato da migliaia di dati sulla temperatura, il clima della Terra ha fluttuato ciclicamente nel passato e vi sono chiarissime evidenze di una stretta correlazione con l'attività solare e altri potenti fattori naturali. Se l'IPCC avesse voluto esaminare veramente l'evoluzione della temperatura con l'evoluzione del Sole, avrebbe sicuramente identificato qualcosa di molto interessante.

Ai tempi del IPCC AR5, un gruppo di lavoro aveva dato una rapida occhiata all'attività solare e ai suoi impatti sul clima, ma da quel momento il Sole è stato definitivamente cancellato dalle possibili cause o anche solo interazioni. Nell'IPCC AR5 si dedicano solo un paio di pagine delle 2200 dell'intero "report", l' 1%,  all'unica fonte energetica e alla sua dinamica. Già questa conclusione è uno scandalo mostruoso e scientificamente inammissibile.

Quella che segue è una lista di articoli trovati nel giro di poche ore, che l'IPCC dovrebbe iniziare a studiare, invece di cancellarle dalla propria mente. La lista è ovviamente incompleta")

E seguono 123 articoli che possono, per la maggior parte, essere letti direttamente cliccandoci sopra.

Ma non basta... sulla destra della homepage troviamo una lista di argomenti legati ai cambiamenti climatici, tra cui ben 285 articoli che apparvero negli anni '70, cercando di dimostrare  una prossima piccola (o grande?) era glaciale. Se andate a leggere per bene... si troveranno vari autori che oggi sono passati al gran caldo... Le marionette non spariranno mai dalla "civiltà" umana.

Per non parlare poi di tantissimi altri articoli "scettici", ma regolarmente e ufficialmente pubblicati con tutti i crismi scientifici, cosa non sempre seguita da quelli dei catastrofisti. Ricordo, infine, che pubblicare senza fondi diretti e indiretti è ben più arduo che pubblicare seguendo la corrente finanziatrice. Basta che le conclusioni siano ben allineate... e poi via con i megafoni dei media.

Ringrazio ancora Vanni che mi ha dato lo spunto per trovare questo sito, ma soprattutto colui che lo sta mantenendo,  Pierre L. Gosselin.

NoTricksZone (il blog di Gosselin)

lista bibliografica sul Sole (ma non solo)

Lui non si pone come esperto, ma solo come attento collezionista di ciò che i media non vogliono farci conoscere, ma che hanno la massima validità scientifica. Si presenta così (nonostante sia anche ingegnere meccanico e civile): I’m not funded by anyone except by my own modest means, and I do not take any donations. This blog is strictly for fun, learning and free speech ("Io non ricevo fondi da nessuno se non dalla mia modesta mente e non accetto alcuna donazione. Questo blog lo mantengo solo per passione, per far conoscere e per stimolare  un libero dibattito"). E, in realtà, lo spazio per il dibattito è veramente esteso. Un esempio illuminante.

Divertitevi a saltare di articolo in articolo e chi vuole capire ha tutto il materiale per capire, compreso il nostro Vanni.

Beh... sono realmente contento e posso dire: "Non siamo soli!", grazie Pierre!

PS1: Qualche anno fa si sentiva dire sempre più spesso: "Dimentichiamoci la neve, il GW non perdona". Beh... è un paio di anni che le località sciistiche si vedono coperte con largo anticipo di tanta neve "naturale". Perchè nessuno lo dice? O è forse la celebre "neve calda"?

PS2: Negli Stati Uniti  si è svolto il più freddo giorno del Ringraziamento dell'ultimo secolo. Un fenomeno estremo? Allora anche il freddo è colpa del GW... Leggete QUI (dello stesso Pierre di cui abbiamo appena parlato) e QUI.

PS3: questo PS è molto più personale e getta un velo di tristezza sul lavoro che cerco di mandare avanti con passione, dedizione e senza alcuna contropartita se non quella di sperare che i miei oltre 3500 articoli (tra questo blog e altri siti) siano serviti a qualcosa.

Ecco un commento apparso in coda a una delle puntate sulla relatività generale del nostro bravissimo amico Curiuss (QUI):

curiuss

Spero di cuore che il sig. Barboni resti lontano dal nostro Circolo e spero proprio che le nostre farneticazioni non causino troppi problemi a Curiuss... Non so se facciamo bene a citarlo troppo spesso. Non vorrei diventasse un danno per la sua opera divulgatrice. Molti potrebbero vederci come appestati e capaci di infettare tutto ciò che sfioriamo... Pensateci bene...

 

15 commenti

  1. Anrdea I.

    Mi permetto un piccolo suggerimento, Enzo.

    Penso sia inutile persino prendere in considerazione una critica quando non é minimamente argomentata (come in questo caso).

    Insomma di cosa ti si accusa? di non saper fare pubblicitá? :mrgreen:

  2. Daniela

    Pensiero della sera...

    in questa pagina d'archivio http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/clima-riscaldamento-globale/ (raggiungibile da quasi tutti gli articoli dedicati al GW presenti su questo blog)  sono scritte a chiare lettere le motivazioni che, da molti anni ormai, alimentano la "battaglia" di Enzo: poche righe volutamente sintetiche affinché tutti possano dedicare pochi secondi alla loro lettura.

    A chi ha voglia di leggere quelle poche righe, appare subito chiaro di non essere finito in un covo di negazionisti né di complottisti, ma semplicemente tra persone che vorrebbero un confronto scientifico ALLA PARI tra chi sostiene il riscaldamento globale e chi no.

    Confronto che appare sensato chiedere, dal momento che di studi scientifici che vanno in direzione contraria ce ne sono in abbondanza. Non è come chiedere un confronto tra chi crede nella Terra tonda e chi crede nella Terra piatta.

    Tutto qui... non mi sembra tanto difficile da comprendere.

     

  3. grazie Dany... sembrerebbe facile, ma leggere qualcosa piuttosto che sentirlo dire ad ogni notizia anche del tutto estranea fa una grande differenza.

    Ieri sera, ad esempio, TG3: si è parlato delle alluvioni e, ovviamente, la conclusione è stata: "pr colpa dei cambiamenti climatici", una specie di Amen nelle preghiere. Il servizio dopo era sul raccolto quasi nullo delle olive in Puglia. Dovuto a cosa? Alle gelate inaspettate del febbraio scorso. Non hanno ancora aggiunto l'Amen, ma prima o poi lo faranno e dimostreranno alle povere menti virtualizzate e medializzate che anche il gelo è colpa del GW.

    Piove? governo ladro!

    Forse aveva più senso logico...

  4. Frank

    Carissimi Daniela e Enzo delle cause ormai perse, non prendetevela ma un confronto scientifico alla pari presuppone che vi sia scienza da entrambi le parti e io da parte del GW proprio, almeno nel metodo, non ne vedo. Facciamo un semplice ragionamento che chiunque può fare ma che poi in pratica nessuno fa: Le previsioni del tempo meteo hanno una validità che non supera i tre giorni e tra di essi una attendibilità a scalare percentualmente, nonostante vengano impegnate risorse enormi. Quelli del GW fanno previsioni di decenni e nessuno sospetta nulla, o almeno pochi, della loro validità??? Non mi pare occorra essere dei premi Nobel per fare questo confronto, non occorre leggere nulla, basta ricordarsi le previsioni stagionali tipiche delle chiusure dei vari tg riferite a chissà quali fantomatiche ricerche/meteorologi  e mai azzeccate. La cosa veramente terribile è che ormai questa storia è entrata nel ciclo economico e qualsiasi sia l'esito farà un gran numero di "vittime".  Giusto una considerazione: Trump si è schierato contro il GW ma sta cominciando a fare i conti del costo di questa posizione e da businnes man qual'è, deciderà in funzione di fattori prettamente economici. Da questa scelta potremo renderci conto di quanto sia ormai ingarbugliata la situazione e anche dell'ormai inattualità del dibattito scientifico, dibattito che a mio parere non aveva neanche senso cominciare essendo una parte in malafede e comunque ormai superato dalla situazione economica. Abili oratori e confusi ascoltatori, così va il mondo.

  5. Daniela

    Sai Frank... leggo gli articoli di Enzo (tutti) da circa dieci anni e lo conosco personalmente da quasi tre e, se c’è una cosa sulla quale potrei scommettere la testa delle mie figlie senza paura di perderla, è la sua onestà intellettuale. Il che non significa che lo ritenga depositario della verità universale: ci sono cose (poche) su cui non concordo con lui e ne parliamo con serenità e apertura mentale, a volte pubblicamente, spesso privatamente. Ma significa che non c’è una parola da lui scritta che non sia ragionata, elaborata sulla base della sua esperienza personale e professionale, nonchè supportata da argomentazioni scientifiche.

    Vedere certi commenti su di lui da parte di chi legge qualche riga qua e là e trae conclusioni che definire affrettate è quantomeno eufemistico, mi crea molto dispiacere. Semplicemente perchè non se lo merita.

    Lo so che è così che va il mondo, certo che lo so... motivo in più per dispiacersi per commenti del genere e per continuare a difendere e accudire questa oasi di libero pensiero.

  6. Frank

    Daniela, conosco Enzo da molto meno di te ma come ben sai ci siamo presi subito e non sto neanche a dire dell'affetto, stima, rispetto, ecc. che ho per lui. Capisco la tua amarezza, anche io volevo semplicemente linkare quella vignetta che proprio lui aveva postato in un'altro articolo riguardo il "non leggo, non capisco, ma scrivo" solo che dare peso a simili stupidaggini mi pareva troppo e ho preferito fare il "punto", perché sono convinto che Trump ci stupirà.

  7. cari AMICI (veri) e anche qualcosa di più...,

    vorrei aggiungere un qualcosa sulla situazione etica ed economica attuale. Il problema vero è che il fossile vincerà alla grande, anche ammettendo che la CO2 sia veramente il terribile nemico dei catastrofisti. Posso anche mettermi nei panni di uno veramente in buona fede con le previsioni del GW, ebbene lo sviluppo enorme dello gas di scisto e la crisi del petrolio in oriente hanno un chiaro vincitore: il primo, senza nemmeno pensare alle fonti alternative.

    Quasi ogni paese al mondo ha un sottosuolo ricchissimo di gas di scisto. Gli USA hanno già saputo rendersi indipendenti. L'Inghilterra sta decidendo per il sì. La Cina non ci metterà molto e... l'Africa non è da meno (immaginatevi la corsa allo scavo, tanto i problemi finiranno sulle spalle dei soliti neri, brutti e cattivi). Qualunque sia la decisione dei grandi a parole, con i fatti tutti andranno verso il gas, pensando ben poco ai problemi che il tipo di estrazione può portare. Una storia che stiamo leggendo e interpretando, ma che ha una conclusione ben chiara e nitida per tutti.

    Prima abbiamo rubato le risorse al Congo facendoli uccidere tra loro da marionette imposte dall'occidente, tra poco li faremo estrarre il gas, magari con ricadute locali tragiche, utilizzato dalle nazioni come la Norvegia che tutti considerano ipocritamente una gemma verde ed ecologica... L'importante è ottenere energia a basso costo e se chi la produce è anche nero e sporco e povero tanto meglio!

    Per il resto... capisco molte cose che dite, ma... ognuno ha la sua etica e la sua voglia di libertà. Voi sapete a cosa sono andato incontro mandando al diavolo gli editori delle riviste scientifiche più importanti davanti a centinaia di colleghi... Non ho avuto tanti "grazie", forse nessuno, ma molti anni dopo, uno dei più acerrimi oppositori in quella celebre giornata patrassina mi ha confessato: "avevi ragione, Enzo". Beh... questo vale più di miliardi di dollari!!!

  8. Franco Mantovani

    Caro Enzo, ti confermo, semmai ce ne fosse bisogno....., la mia massima stima !

  9. Maurizio Bernardi

    Leggo solo ora questo articolo ed i relativi commenti, di  Vincenzo, Daniela, Frank, Franco, tutti condivisibili a pieno titolo.

    Ma, tra tutti, quello che mi sembra più consono alla situazione, è il "no comment" espresso nel primo commento,  di Anrdea l.

     

  10. Massimo Luebete

    Un giorno di qualche settimana fa mia moglie mi gira un messaggio di WhatsApp di suoi amici che, fotografando il cruscotto dell'auto, commentano con fare allarmistico la temperatura rilevata commentando poi: 'e ci sarebbe qualcuno che mette in dubbio il riscaldamento globale' con tanto di ovazione degli altri membri del gruppo.

    Il pensiero scientifico, questa cosa oscura, come si fa a validare un fenomeno globale (appunto) e decennale (se non secolare) con la rilevazione di un dato effettuato in una certa ora, dal termometro di un'auto esposta al sole, in un solo punto della terra?

    Poi questi si ergono paladini de Lascienza e de Laverità.

    Ormai sono giunto alla conclusione che se nei media si dice A, la verità non è B, ma addirittura C.

  11. caro Massimo,

    quanto hai ragione!

    Ormai sono sicuro che se alla TV o sui vari media dicessero che sta piovendo verde, la maggior pare ci crederebbe (magari senza nemmeno andare a vedere). E poi sarebbero tutti pronti ad accettare qualsiasi ordine. Orwell l'aveva ampiamente previsto! Forse dovrebbero leggerlo nelle scuole...

  12. Mario Fiori

    Leggo solo ora cari amici ma condivido tutto e mi associo ampiamente. Mi associo ampiamente a Daniela ed alla sua stima ed affetto per Enzo.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.