lacomics.org
adultcoven.com
13/11/13

Una fontana di gioia *

Questo non è un articolo scientifico, ma solo un’emozione. L’immagine che mi ha dato il via è stata ripresa all’ESO e mostra un ammasso stellare. Quante cose si riescono a vedere al suo interno e quanti splendidi paragoni si possono fare…

Il nome tecnico è NGC 3572, ma questa volta poco importa. L’importante è che sia una zona di formazione stellare. Alcune stelle sono appena nate, altre già brillano o stanno per esplodere, altre  sono ancora racchiuse nel loro uovo. Ce ne sono di grandi e di piccole, ma tutte sembrano uscire gioiose dalla nube molecolare che le guarda dal basso: la loro mamma. Gli astri giocano con lei, illuminandola con la loro luce, deformandola e creando forme bizzarre e sinuose, come archi, colonne e intrecci. Che meraviglia! Sembra proprio di vederle uscire e correre nello Spazio che si è formato proprio per accoglierle. Basta usare il loro tempo e l’azione diventa rapida e fantasiosa come un gioco di bimbi. Se stiamo zitti e apriamo bene le orecchie ci sembrerà anche di sentire le risate e gli strilli dei neonati. Una scena di grande serenità e  letizia. Niente potrà mai rovinare questi attimi stupendi, nemmeno l’uomo!

Mi sono fermato a guardare e a riflettere e ho immaginato cose più vicine a noi, più reali, ma sempre emozionanti e sconosciute. Una fontana che getta acqua verso l’alto. Mille spruzzi, bollicine, rivoli che cadono verso terra. Sempre uguali e sempre diversi.

O, ancora meglio, una bimba che sta facendo le bolle di sapone. I suoi occhi le guardano mentre escono dalla cannuccia e loro riflettono gli occhi della “mamma” che le ha create. Che gioia in quel gesto, che fantasia. Sempre uguali e sempre diverse.

Non ho altro da dire. Le parole sono inutili. Capirete, però, perché per descrivere la vita delle stelle ho usato il titolo: “Il Gioco delle Stelle” e perché le ho paragonate a bolle di sapone…

Anche questa è Scienza e anche questo è Universo.

3 commenti

  1. gioyhofer

    Condivido in pieno Enzo.
    Ogni volta che parto per fotografare o semplicemente osservare il cielo stellato nei luoghi più bui vicino a casa mia, tutti mi chiedono sempre che cosa ci trovo di così interessante; cito: "Le stelle sono sempre quelle, sono lì da miliardi di anni e sono sempre uguali, ma non ti stufi mai??".
    Per me il cielo è sempre diverso, c'è sempre qualcosa di nuovo da vedere o da fotografare. Quando vedo una stella cadente per esempio mi emoziono sempre, poi ci sono le comete, le stelle variabili, e chi più ne ha più ne metta...
    Forse solo chi è appassionato come noi può capire...
    Giorgia
     

  2. Andrea I.

    Enzo, sbaglio o in basso a destra ci sono 3 "ovetti" in rapida successione? Che spettacolo....la cosa che mi impressiona di piú é immaginare le dimensioni reali di quello che la foto ritrae....Ultimamente la questione di come percepiamo le dimensioni mi sta dando parecchio su cui ragionare 8)

  3. Mario Fiori

    L'universo è di una dolcezza veramente...infinita. Bellissima la tua descrizione.
    Grazie Enzo

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

purchase glucophage without prescription https://canadianonpharmacy.com

Who makes the best rolex replica watches? the best 2020 rolex website watches

shemale777.com vrpornx.net kinkydom.net