15/03/16

L’ESA ci riprova…incrociamo le dita molto bene!

In fondo, Einstein era straniero e perfino ebreo… vuoi mettere un lander tutto italiano, pagato a caro prezzo dai contribuenti? I fondi per la ricerca di base calano sempre più, ma quelli che coinvolgono le industrie ci sono sempre, anche con i rischi che ben conosciamo (Philae insegna…). Un lander che, in realtà, servirà a far poca scienza… ma servirà ad aprire la strada per nuovi amici che scenderanno dopo di lui, targati ESA, però, e non NASA…

Di fronte a questi ritorni di immagine cosa vuoi che conti la planetologia vera e propria. Basta aggiungere, tra le righe,  “per scoprire la vita” e … tutto va bene, madama la marchesa…

Viene quasi da ridere a vedere l’immagine che segue, elaborata da Media INAF: sembra veramente un’invasione… robottini in giro, avanti e indietro, probabilmente in grado di trovare la vita che hanno portato loro… Pensate che, a bocca stretta, qualcuno ha ammesso che è meglio non mandare, comunque, certi robottini nelle zone teoricamente più umide e favorevoli alla vita marziana, dato che sarebbe anche più facile inquinarla con i nostri microscopici  indistruttibili viaggiatori spaziali.

Crediti: Google Mars. Grafica: Davide Coero Borga – MediaINAF.
Crediti: Google Mars. Grafica: Davide Coero Borga – MediaINAF.

Ma a qualcuno importa veramente qualcosa che i marziani siamo emigranti terrestri oppure veramente indigeni?

Comunque, cari amici, nessun problema, ExoMars sta per diventare per i nostri preparatissimi media la più grande missione scientifica di tutti i tempi… Godiamocela tutta e…. incrociamo molto strettamente le dita, visti i precedenti…

E non pensiamo nemmeno che ormai la ricerca scientifica è sempre più condizionata dai soldi e dalla visibilità (almeno all'estero sta per scoppiare un vero e proprio "scandalo"). D'altra parte il riscaldamento globale ha fatto da grande apripista e, come sempre, adesso tutti cercano di imitarlo...

Scusate, febbre permettendo, preferisco tornare a parlare di relatività ristretta...

4 commenti

  1. Daniela

    8-O Gulp!

    Povero Marte, quell'immagine sembra una partita a Risiko... per ora mi sembra che siano in vantaggio gli orbiter rispetto ai lander e ai rover, sempre che i rover non ricorrano alla guerra batteriologica o i lander non lancino un missile nucleare! :-|

  2. non vorrei che si arrivasse alla "saturazione", come per i crateri da impatto. Per un lander (vale 1 punto) che arriva si distrugge almeno un robottino (vale 2 punti). E, visto come è sceso Philae, speriamo che Schiapparelli non faccia ... "cappotto"!!! :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen:

    Si fa per ridere, ovviamente.... forza ESA!

  3. peppe

    eh caro Enzo, oramai si fa diventare sensazionale la minima fesseria, poi però le missioni serie vengono ignorante cosi come le scoperte scientifiche serie.

  4. Mario Fiori

    Carissimo Enzo non ti crucciare e riguardati, fai passare il vero riscaldamento....quello Vincenziale :mrgreen: . Vedremo che cosa accadrà ai rover , robottini e Co.; intanto vediamo se ci fosse veramente qualcosa di biologico da qualche parte e non lo vediamo nemmeno con le "binde" , si dice dalle mie parti, e poi si fa' la grande scoperta della vita ....emigrata. Mahh!!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128