23/08/16

Una giovane gigante è pronta per ALMA *

Nascosta in mezzo a una nube spessa e impenetrabile per la luce “normale”, si nasconde una proto-stella di 30 masse solari che deve ancora completarsi. Un colpo di fortuna che può essere visto nelle lunghezze d’onda più lunghe, ma che può ancora nascondere qualche segreto.

Non è facile riuscire a osservare una stella di grande massa durante la sua fase di formazione. Innanzitutto, ce ne sono sicuramente di meno di quelle di massa minore. Inoltre, vivono pochissimo e spendono un periodo nettamente più corto per nascere e diventare adulte.

Stelle come il Sole impiegano milioni di anni per formarsi, mentre stelle con massa decisamente più grande sono già pronte a entrare nella Sequenza Principale dopo circa 100 000 anni. Un vero attimo per i tempi del Cosmo.

Bisogna quindi avere una certa fortuna nel riuscire a “beccare” una proto-stella ancora da completare e, con molta probabilità, essa è anche decisamente lontana. Tuttavia, guardando nelle lunghezze d’onda più lunghe (microonde e radio) si è riusciti a scovarne una a circa 11 000 anni luce da noi, immersa in una spessa e scura nube molecolare.

Essa è, per il momento,  di almeno 30 masse solari (una vera gigante), ma quello che è veramente interessante è che è circondata da un disco di gas e polvere di tipo “kepleriano”, ossia che ruota più velocemente vicino al centro che verso la periferia. In altre parole, anche le giganti sembrano proprio formarsi con le stesse regole delle loro sorelle più piccole. Cambia solo la scala dei tempi, ma non il meccanismo di base.

Una visione artistica della super-stella che sta nascendo a 11 000 anni di luce da noi, nascosta in una spessa nube molecolare. Fonte: A. Smith, Institute of Astronomy, Cambridge
Una visione artistica della super-stella che sta nascendo a 11 000 anni di luce da noi, circondata da un massiccio disco di gas e polvere, e nascosta in una spessa nube molecolare. Fonte: A. Smith, Institute of Astronomy, Cambridge

Il disco che la circonda è ancora piuttosto massiccio (sicuramente 2-3 masse solari) e potrebbe benissimo contenere ancora più materia, nascosta dalla nube che la contiene. Non è impossibile, quindi, che la stella ingrassi ancora un po’, ma anche che non stia nascendo da sola, bensì accompagnata da qualche sorella più piccola.

Un disco molto massiccio potrebbe parzialmente collassare in addensamenti separati. Per scrutare questo risvolto estremamente interessante bisogna, però, cambiare occhiali e affidarsi a quelli veramente prodigiosi di ALMA.

Forza ALMA, svelaci qualche nuovo segreto come solo tu sai fare! Come, per esempio, quando hai osservato questo embrione di stella gigante in formazione

Articolo originale QUI

1 commento

  1. Mario Fiori

    Alma stà veramente diventando importantissimo, è da' veramente tutta la sua "anima" la Scienza. Queste osservazioni al momento giusto impressionano. Domanda "agostana", ma oltre ad ingrassare la stella e a formare compagna/e, possibilità per qualche futuro Pianetuccio? Non parlo di vita caro Enzo, non sono impazzito all'improvviso e tantomeno mi faccio influenzare dagli annunci di Proxima b.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128