lacomics.org
postyourgirls.webcam
20/12/16

Sempre più oscura… anche ad alte energie **

Questo articolo è stato inserito nella pagina d'archivio dedicata alla MATERIA OSCURA, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo

 

Il satellite Fermi, ha scandagliato il cielo in lungo e in largo alla ricerca delle sorgenti gamma, quelle capaci di inviarci i fotoni più energetici. Uno dei suoi scopi era quello di evidenziare, in qualche modo, la materia oscura. Bene, niente di niente. Anzi, la mappa ricavata distrugge anche molti modelli costruiti con la solita foga da … Nobel.

La mappa del rumore di fondo gamma ottenuta con 81 mesi di lavoro di Fermi. La parte relativa alla nostra galassia è stata mascherata. Tra tutti questi segnali e fluttuazioni non vi è assolutamente niente che possa ricondurre ai modelli costruiti sulla materia oscura. Fonte: Mattia Fornasa, UvA/Grappa
La mappa del rumore di fondo gamma ottenuta con 81 mesi di lavoro di Fermi. La parte relativa alla nostra galassia è stata mascherata. Tra tutti questi segnali e fluttuazioni non vi è assolutamente niente che possa ricondurre ai modelli costruiti sulla materia oscura. Fonte: Mattia Fornasa, UvA/Grappa

Pensate che non solo si ipotizzavano le particelle più strane per la materia oscura (particelle che, ovviamente, nessuno ha mai visto o prodotto nei laboratori), ma già si stabiliva che due di loro, se messe a contatto, si annichilirebbero creando lampi gamma. Ma sì, possiamo anche pensare che nascano tanti Babbo Natale, tanto nessuno riuscirebbe mai a vederli e l’alta energia si può ottenere in tanti modi. Che Fermi riuscisse a scovare qualcosa di strano, da legare alla materia oscura, forse nessuno lo sperava. Meglio lasciarla ancora nel mistero più profondo. Quando ci sono prove osservative, i modelli devono essere tali da poterle prevedere e non possono girovagare tra illazioni sempre più astruse

E così è stato. Tanti lampi gamma, ma soprattutto un rumore cosmico gamma di fondo.  Tuttavia, NESSUN segnale o fluttuazione che possa indicare la presenza di qualcosa di “scuro”. Una parte del rumore di fondo, quella con la massima energia, è legata probabilmente a nuclei galattici attivi (blazar) invisibili nell’ottico a causa della loro distanza. Più difficile è spiegare quella a energia più bassa. Ricordiamo che oltre all’azione dei buchi neri galattici, altre fonti di raggi gamma possono essere le supernove e i pulsar. Tuttavia, molta altra strada c’è ancora da compiere per capire le sorgenti di questo rumore che permea tutto l’Universo. Di sicuro, però, non è la materia oscura e molti dei suoi modelli sono decisamente da scartare.

Sapete quale sarà la conclusione? Si cercheranno di costruire nuovi modelli che siano capaci di far sì che la materia oscura non si riesca proprio a scovare. Forse, sarà la sua caratteristica più importante e credibile: se scopri un qualche strano segnale, NON deve e NON può  essere la materia oscura… altrimenti si dovrebbe costruire qualcosa di sensato e in linea con le osservazioni. A volte, è anche difficile ipotizzare un modello, anche sapendo cosa si deve trovare. Non sono certo più i tempi di Einstein…

Articolo originale QUI

9 commenti

  1. Alberto

    La battuta tristemente ironica sui ricecatori che cercheranno di costruire nuovi modelli che siano capaci di far sì che la materia oscura non si riesca proprio a scovare, rende bene il senso di  arroganza e tracotanza dei nostri giorni.

    Penso che sia una cosa su cui meditare nelle prossime feste.

    Colgo l'occasione per i migliori auguri di Buon Natale e Felice Anno nuovo!

  2. tantissimi auguri anche a te Alberto!!!!!!!!!!

  3. Alberto

     

    L'argomento che affronta gli aspetti truffaldini della scienza di oggi, mi ha rammentato un intervento di Carlo Rubbia che ho visto recentemente e che spero non disturbi se lo propongo in questo  post:

    https://www.youtube.com/watch?v=4_T1QNRtToc

  4. caro Alberto,

    ti ringrazio di vero cuore! Sentire Rubbia (che può anche essere un po' manigoldo nei rapporti umani, ma resta una grande testa...) che praticamente ripete parola per parola ciò che abbiamo detto in questo Circolo da parecchio tempo, non può che fare piacere. Tuttavia, il modo con cui è stata accolta la sua relazione da personaggi del tutto impreparati e "ignoranti" come i nostri politici è un segno inequivocabile di poca speranza per il futuro. Non si può nemmeno dimostrare che due più due fa quattro se nemmeno si conosce l'operazione della somma!

    Lo shale gas sta rendendo gli USA del tutto indipendenti dal petrolio e questo forse causerà problemi non indifferenti nella stabilità mondiale. Ben vengano i terroristi che svendono il petrolio con grande gioia dell'Europa. Invece di puntare sulla ricerca e su tecnologie alternative si continua a terrorizzare il popolo con visioni nefaste sul clima che sono più che bufale, ma veri e propri attentati. L'ignoranza dei politici e la strafottente smania di ricchezza dei grandi ricchi del mondo stanno rincretinendo le popolazioni, facendole pagare tasse altissime per risolvere problemi che nessuno dei governanti vuole assolutamente risolvere, sia per completa ignoranza sia per gli agganci sempre più servili con le poche pance ripiene delle lobby.

    Poi ci sono gli ingenui che spesso oltre che ignoranti sono anche ben pagati e via con le sceneggiate degli attivisti (che nemmeno sanno la formula della CO2 e del metano) e degli squallidi e viscidi tuttologi prezzolati della TV...

    Scusate lo sfogo... ma come sentite da Rubbia, non sono certo il solo a pensarla così...

    GRAZIE ancora Alberto!!!

    Cari amici non perdetevi la relazione di Rubbia, linkata da Alberto...

  5. givi

    Grazie, Alberto, veramente molto interessante.

     

    Mi associo agli auguri di Buon Natale e Felice 2017 a tutti gli amici del circolo..

  6. grazie Givi... mille auguri anche a te e famiglia!!!!!

  7. Daniela

    Un Rubbia in gran forma, non c'è che dire... chiaro, sintetico, competente, autorevole.

    Il "dramma" dei nostri tempi, di cui il teatrino del riscaldamento globale è solo uno dei tanti miseri aspetti, si riassume nella domanda che pone al termine del suo intervento "Quanti di voi, signori onorevoli, sapete cos'è un clatrato?"  e alla risposta "nessuno..."  controbatte  "E' questo il problema!"

     

    Un augurio sincero di tanta serenità a tutti e, tra una tombola e un panettone, non dimenticate che qui troverete sempre qualcosa di interessante da leggere per rilassarvi, per imparare qualcosa di nuovo, per rinfrescare qualcosa di vecchio o per riflettere... anche durante le feste!

    :-D

  8. parole di platino cara Dany...

    Un problema ancora più grande (che riguarda la scienza odierna, anche se non ancora tutta) è che anche chi sa cos'è il clatrato fa finta di non saperlo... bastano i soldi per offuscare la memoria!

    Mi associo al tuo invito!!!!

  9. Marco

    Al riguardo, ho trovato interessante questo articolo:
    Gravità emergente, superato il primo test

    Potrebbe spiegare il moto delle stelle nelle galassie senza richiedere la presenza di materia oscura. La teoria, proposta dal fisico teorico Erik Verlinde, è stata sottoposta a un primo test dall'analisi del lensing gravitazionale debole su un campione di oltre 33 mila galassie. I risultati, pubblicati su MNRAS, sembrano essere incoraggianti, anche se riguardano particolari sistemi fisici

    http://www.media.inaf.it/2016/12/12/emergent-gravity-weak-lensing/

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Who makes the best rolex replica watches? the best 2020 rolex website watches

shemale777.com vrpornx.net kinkydom.net