25/07/17

Acqua sulla Luna... ? Qualche dubbio mi resta.

Non stiamo parlando dell'acqua depositata dalle comete nei crateri vicini ai poli lunari, dove il Sole non giunge mai, ma di acqua contenuta nell'interno della Luna, nel suo mantello, rendendolo in qualche modo "umido" come il nostro (non pensiamo perciò a laghi sotterranei!).

Già nelle rocce riportate a Terra dalle missioni lunari Apollo si era visto che quelle relative a depositi di tipo vulcanico mostravano una debole presenza di acqua. Tuttavia, la limitatezza dei reperti poteva anche nascondere un caso fortuito, legato a condizioni estremamente particolari del luogo di raccolta. Una ricerca spettroscopica effettuata da satellite  ha analizzato tutta la superficie lunare svolgendo un lavoro estremamente delicato e accurato. La conclusione sembra ammettere che in tutti i depositi vulcanici vi sia materiale ricco di acqua. Ciò comporterebbe una presenza non trascurabile di acqua nel mantello lunare, zona da cui proviene il magma riversato al suolo.

Una quantità d'acqua molto simile a quella presente nel mantello terrestre. La faccenda comporta qualche problema sull'origine della Luna. Se, veramente, lei è nata dall'accumulo dei detriti espulsi dopo una catastrofica collisione con un corpo planetario, sarebbe molto difficile che l'idrogeno necessario alla formazione dell'acqua abbia potuto resistere all'impatto e all'espulsione. Una delle poche vie d'uscita sarebbe la caduta di un gran numero di comete e asteroidi nella fase in cui la proto-Luna era ancora liquida.

Insomma, una ricerca di alto valore che apre un nuovo problema sull'origine della Luna.

Fin qui tutto bene... molto meno ciò che viene detto nelle conclusioni e ampiamente pubblicizzato dai media scientifici (per adesso). Mentre l'acqua ghiacciata dei crateri polari era di difficile recupero, quest'acqua sotterranea sarebbe un deposito eccezionale ed estesissimo per i fabbisogni idrici dei futuri esploratori  e delle strutture turistiche agognate da molti privati, scalpitanti per fare della Luna una meta di future vacanze per super ricchi (chissà se si pagheranno le tasse sulla Luna?). Una volta sarebbe stata una visione fantascientifica, ma oggi l'accumulo di denaro verso pochi individui non pone limiti alle possibilità finanziarie di multinazionali capaci di distruggere intere nazioni giocando con la finanza a tavolino.

Ne segue che la presenza di tanta acqua, facilmente estraibile, sulla Luna potrebbe dare una spinta decisiva al volo di molto danaro (sempre tra pochi). E allora, a un brontolone complottista come me, non può non sorgere qualche dubbio...

E' una vera tristezza... fino a qualche decennio fa mi sarei sentito gioioso nel vedere aprirsi una nuova problematica sull'origine lunare... oggi... molto meno!

Articolo originario QUI

 

Ma dove si costruiranno le strutture turistiche lunari? Forse nelle enormi cavità sotterranee che la Luna sembra ospitare?

E siamo sicuri che ci sia solo acqua sulla Luna? Vin-Census ha le prove che, in gran segreto, qualcuno la stia rifornendo di ben altro... non ci credete? Leggete QUI!

 

3 commenti

  1. Mario Fiori

    Carissimo Enzo perchè invece di pensare veramente a come si è formata la Luna nel caso che sia vero che ci sia questa famosa acqua, si pensa subito al " dio " denaro , agli interessi di "tasca" e non di scienza? Non ho parle come sempre. Po dovrei anche chiederti, ma i problemi di protezione per i futuri esploratori di Marte non ci saranno per i turisti della Luna' O con il denaro passa tutto? Che assurdità far finire la Scienza così!!

  2. Sai, Mario, io spero solo che le difficoltà da superare riescano a smontare tutti questi "fantasiosi" progetti...

  3. Gianni Bolzonella

    Forse all'inizio esisteva un bar dove si riunivano comete piene di acqua,poi col tempo si è aggregato tutto il resto,diventando Luna...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.