26/10/18

La cometa di Natale *

cometinaNon sarà niente di speciale... ma -forse- si riuscirà a vedere anche ad occhio nudo e sicuramente con un bel binocolo (non in città ovviamente). Diamone qualche notizia, anche perché la 46P/Virtanen ha già avuto un momento di celebrità, dato che doveva essere l'obiettivo della missione Rosetta, poi cambiato a causa dei ritardi nella preparazione della missione.

Parliamone in modo solo superficiale, senza tralasciare qualche caratteristica di interesse più prettamente astrofisico.

Innanzitutto, la cometa passerà nel suo punto più vicino alla Terra il 16 dicembre di quest'anno, e si troverà anche molto vicina al perielio, comportando una specie di occasione speciale che potrebbe (per le comete il condizionale è d'obbligo: non dimentichiamoci delle grandi aspettative - poi deluse - suscitate dalla ISON pochi anni fa) farle raggiungere la magnitudine 3. Beh... dobbiamo accontentarci...

 

Geometria del passaggio ravvicinato alla Terra
Geometria del passaggio ravvicinato alla Terra

Resta il fatto che sarà ben visibile per gran parte della notte e che la sua distanza è la decima, per distanza, tra quelle passate vicino alla Terra dopo il 1950. Per oggetti più antichi la misura della distanza è spesso una stima. Comunque, la tabella che segue vi mostra i passaggi più ravvicinati tra comete e Terra (quelli in blu sono dell'era "moderna").

tabella

Attualmente il colore della chioma (si trova nei pressi di Marte) è decisamente verdognolo a causa della molecola di C2 che assume quel colore nello spazio vuoto, come si vede nell'immagine qua sotto, ottenuta da un italiano (Rolando Ligustri) utilizzando il telescopio di Siding Spring, in Australia. Vi sono ben 20 telescopi di questo tipo, utilizzabili in remoto (QUI).

Fonte: Rolando Ligustri
Fonte: Rolando Ligustri

La 46P è una cometa periodica della famiglia di Giove, ossia è stata catturata dal gigante gassoso e immessa su un'orbita che ha l'afelio molto vicino a lui. Il che vuole anche dire che parlare di orbita ha un senso molto aleatorio e sarebbe meglio parlare di... orbite. Ogni volta che subisce la perturbazione gravitazionale di Giove, l'orbita si modifica leggermente. Ad esempio, nel 1912 avrebbe dovuto avere un periodi di quasi 7 anni, oggi siamo intorno a 5.5. Tuttavia, non è detto che continui  a scendere e potrebbe benissimo aumentare di nuovo, anche perché le comete ci mettono del loro nella regolarità della traiettoria, attraverso effetti non gravitazionali, dovuti a forti emissioni, a getti, a piccole esplosioni... Potrebbe anche finire ingoiata da Giove o infilarsi nel Sole... con le comete niente è mai sicuro al 100% (ovviamente su tempi piuttosto lunghi).

La 46/P era la candidata ufficiale della missione Rosetta (me lo ricordo bene), ma la finestra di lancio non si era potuta rispettare e si era ripiegato sulla "papera" ormai ben nota a tutti (la "Chury", come veniva chiamata dai media...). Tuttavia, potrebbe tornare ad avere un ruolo primario, dato che è in lievitazione una possibile missione che la potrebbe vedere coinvolta. Ne segue che, a causa delle eccezionali condizioni di quest'anno, si invitano tutti gli astrofili a calcolarne più posizioni possibili per migliorare l'orbita e a svolgere altri studi di tipo più fisico, sia con la fotometria che con la spettroscopia.

Bene, tutti col binocolo  a dicembre, sempre che non spunti una nuova cometa, ultra luminosa, dal cappello di un prestigiatore spaziale.

traiettoria apparente nel cielo del 2018-19
Traiettoria apparente nel cielo del 2018-19

 

8 commenti

  1. Frank

    Positivo Enzo positivo, magari fa il botto e arriva a magnitudine 20.

  2. intendevi dire -20, suppongo. Ah, voi dell'emisfero sud usate tutte le cose al contrario!!! :-P

  3. Frank

    Beh visto che ormai la M. l'ho scritta prendo al volo la scappatoia.............

  4. vedi, caro Frank... in un altro blog si poteva facilmente correggere e mettere il meno. Tuttavia, noi vogliamo essere diversi e lotteremo per questo. Tutti possiamo sbagliare o scrivere quello che non si vorrebbe... sapessi quante volte ho commesso errori io! Ma, ti giuro, che non mai voluto correggerli in modo anonimo, ma sempre dicendolo e ringraziando chi li aveva fatti notare. Siamo tutti umani e con tanti difetti, Nessuno vuole dimostrare, ma solo contribuire a un miglioramento collettivo. Gli esami non  finiscono mai e essere sempre umili e pronti ad ammettere le mancanze fa parte del magnifico gioco dell'intelligenza. Sono sicuro, conoscendoti, che tu condivida in pieno queste scelte, forse un po' anomale nel mondo di oggi, dove si cercano di mascherare anche i neutrini che hanno bisogno di un tunnel per poter viaggiare...

    E il solito pizzico di ironia che non fa mai male... :wink:

  5. Frank

    Enzone ormai mi conosci e sai bene che se c'è da ridere non mi tiro certo indietro anzi sono convinto che l'auto ironia provoca simpatia. Solo il dileggio è antipatico anche quando posto sul piano scherzoso, insopportabile se fa riferimento a caratteristiche o peggio ancora a problemi fisici. In questo caso nasconde sempre stupidità e cattiveria. Invece la presunzione porta disastro su disastro, il ministro a cui fai cenno se la poteva benissimo cavare in modo auto ironico e tutti ormai se lo sarebbero dimenticato, non è che un ministro dell'istruzione deve sapere tutto lo scibile umano e invece..........

  6. Frank

    Visto che hai dato il "La" aggiungo ancora una frase che è in calce ai post di un amico su di un'altro forum, di solito odio le frasi fatte ma questa ben si inserisce in questo circolo ed è poi diventato uso comune da parte di molti politici nostrani che sempre più spesso trovandosi ad arrampicarsi sugli specchi agiscono a questo modo.

    " quando non riescono ad attaccare il ragionamento allora attaccano il ragionatore "

    Ne abbiamo avuto un recentissimo esempio nei post sull'articolo riguardo la fine dei dinosauri.  Della cometa parleremo quando arriva a 20 ahahahahahahaah

  7. Frank

    Hoppppsss, sorry nel copia incolla è sparito un pezzo, eccolo:

    Proprio il ministro in questione l'altra sera a Otto e Mezzo ha applicato, in modo esemplare la tattica suddetta,  nei confronti del suo interlocutore Travaglio non avendo alcuna via d'uscita dall'angolo dove si era infilata.

  8. attaccare, basta attaccare sempre e -ancora meglio- insultare. L'insulto porta consensi... ormai è un dato di fatto!

    E poi hai detto una verità indiscutibile: il fatto che la cometa arrivi a -20 è un'ipotesi molto poco attendibile, che invece arrivi, prima o poi, a 20 è una certezza!!!!  :wink:

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128