24/07/19

Meteoriti aerodinamiche *

Le meteoriti sono normalmente pensate come pezzi di roccia aliena che riescono a superare le insidie dell'atmosfera (erosioni  e attriti vari) e raggiungere con molta fortuna per noi (se sono piccole, ovviamente) il suolo terrestre. Tutto è legato solo alla massa dell'oggetto e al caso? Sembra proprio di no...

Pochi sanno che circa il 25% delle meteoriti recuperate hanno una forma conica molto particolare, né troppo larga né troppo stretta. Già la faccenda sembrava strana, dato che questi corpi celesti dalle forme più bizzarre (frammenti di collisioni, generalmente) subiscono profonde alterazioni sia fisiche che dinamiche al loro ingresso in atmosfera. Si ribaltano, ruotano senza alcuna regola, fondono, seguono traiettorie variabili, subiscono erosioni del tutto casuali, ecc.

Per cercare di risolvere il piccolo-grande mistero di quelle forme dall'apparenza quasi dovuta a una specifica tecnologia, si sono fatte simulazioni di corpi di argilla fatti penetrare nell'acqua e seguiti passo passo simulando le condizioni tipiche di una meteorite. Ebbene, senza bisogno di interventi umani alla ricerca della forma più aerodinamica (gallerie del vento e cose del genere), in un gran numero di casi, le meteoriti di laboratorio tendevano ad assumere una forma conica, con un'apertura molto peculiare, né troppo larga né troppo stretta (la Natura segue sempre questa regola (anche nella meccanica quantistica) per ottenere il massimo risultato: né troppo freddo né troppo caldo).

La formazione del cono più aerodinamico in laboratorio, del tutto simile alla forma del 25% delle meteoriti. Fonte:NYU's Applied Mathematics Laboratory
La formazione del cono più aerodinamico, in laboratorio, del tutto simile alla forma del 25% delle meteoriti. Fonte: Università di New York, Laboratorio di Matematica Applicata.

Qual'era la ragione profonda? Poter seguire un moto rettilineo, senza divagazioni inutili che la distruggerebbero più facilmente prima di giungere al suolo. La Natura, da sola, cerca la soluzione migliore, senza aspettarsi nessun aiuto esterno.

Spesso noi ci preoccupiamo di cercare di sistemare le regole naturali imponendo le nostre decisioni più o meno vicine alla  realtà dei fatti (spesso del tutto controproducenti). Le meteoriti sembrano dirci: "Non preoccupatevi, ci pensiamo da sole... Volete vederci arrivare al suolo? Non vi resta che fidarvi di noi!"

Più in generale, l'Universo sa molto bene quello che fa, a tutti i livelli di grandezza, dagli ammassi galattici alle molecole, agli atomi e alle giocose particelle indivisibili. Il piccolo uomo, così pieno di arroganza, dovrebbe cercare di capirla e di seguire i suoi insegnamenti e non ergersi a possibile modificatore "più intelligente". Spesso, l'uomo sbaglia e poi vorrebbe ergersi a salvatore. La meteorite conica sembra dirgli: "Lascia stare, hai fatto già troppi guai... ci pensiamo da sole. Bada solo di non ripeterti, se no sistemiamo anche te una volta per tutte, chiamando un nostro fratello maggiore!"

Ovviamente, il discorso si amplia a piacere, dai viaggi marziani ai cambiamenti climatici. Dobbiamo convincerci che siamo noi gli allievi della Natura e non certo i suoi maestri!

L'articolo originale sembra non riuscirsi a scaricare. Comunque l'indirizzo dovrebbe essere questo.

P.S.:lasciamoci trasportare un poco dalla fantasia (ne abbiamo tanto bisogno). Non vi sembra di vedere una seppia che sta nuotando contro corrente? Sicuramente un caso, ma...

calamaro

 

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128