Ago 19

I freddi vicini del Sole*

Grazie a un nutrito gruppo di scienziati dilettanti (i veri astrofili), sono stati ispezionati gli archivi delle immagini riprese da due telescopi da 4 metri di diametro e sono state identificate circa 100 nane brune estremamente fredde, alcune con temperature comparabili a quelle della nostra Terra.

Anche la tecnologia ha i suoi limiti e analizzare e scovare qualche cosa che si muova impercettibilmente rispetto alle stelle di sfondo e che abbia il giusto colore -e quindi temperatura- è impresa che ancora necessita dell'occhio umano e di una pazienza e accuratezza particolari. E così gli enormi tesori ancora nascosti in anni e anni di immagini raccolte dagli osservatori di Kitt Peak e Cerro Tololo sono stati dati "in mano" ad astronomi dilettanti (circa 100 000) che le hanno scandagliate con estrema passione e perseveranza. 1500 oggetti vicini al Sole ed estremamente deboli sono stati rivelati per la prima volta e tra questi ben 95 sono ottime candidate per essere nane brune, le stelle-non stelle, alcune con temperature veramente eccezionali, dell'ordine di quelle terrestri (riscaldamento globale o raffreddamento globale?). Venti "astrofili" hanno dato il loro preziosissimo contributo e vedono oggi il loro nome tra gli autori di una rivista prestigiosa come Astrophysical Journal.

Una delle tante nane brune "scovate" dagli Astrofili, con la A maiuscola. A sinistra nell'ottico, a destra nell'infrarosso. Fonte: A. Meisner/NOIRLab/NSF/AURA

Come ben sappiamo, le nane brune sono nate molto probabilmente come le loro sorelle stelle più massicce, ma non sono riuscite a raggiungere temperature interne sufficienti a dar luogo alla fusione nucleare. Sono così rimaste simili a pianeti e la loro temperatura continua a scendere rendendole sempre più difficili da localizzare. Sono sicuramente numerosissime, ma si possono cercare solo nelle vicinanze del Sole e tentare stime statistiche del loro numero incredibile. Insomma, diventare stella non è poi così facile...

Determinare la temperatura di una nana bruna equivale a determinare la loro età, dato che l'unico processo che subiscono, dopo un inutile tentativo iniziale con il deuterio, è il loro lento abbassamento della temperatura. Futuri studi sulla loro atmosfera saranno particolarmente utili per eseguire confronti con quella del nostro pianeta e di pianeti più o meno giganti. Il Sole, non è cosi solo come sembra...

Le nane brune catalogate  si trovano mediamente tra i 30 e i 60 anni luce dal Sole, e la più vicina a soli 23.

Articolo originale QUI

P.S.: L'immagine si copertina ha come fonte NOIRLab/NSF/AURA/P. Marenfeld e William Pendrill

 

Abbiamo parlato spesso delle nane brune, molti articoli li trovate QUI

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.