21/03/14

Calma piatta su Titano *

Analisi radar della superficie del secondo lago di Titano sembrano mostrare che non esistano venti, almeno in quel luogo, o che qualcosa protegga la superficie da increspature seppur piccole. Insomma, non certo il luogo ideale per una regata velica….

Sedersi in riva a un lago terrestre, magari al tramonto, è sempre molto romantico. Quante foto si sono fatte e si fanno! Se poi vi è assenza di vento il Sole sembra proprio sdoppiarsi, come se fossimo in un sistema stellare doppio. Basta, però, una lieve brezza, qualche increspatura sulla superficie dell’acqua, ed ecco che l’immagine del Sole “più basso” comincia a sfumarsi e a sparpagliarsi fino a diventare solo una specie di ombra colorata. Di sicuro diminuisce la sua intensità luminosa. Questo tipo di analisi occhiometrica che sulla Terra dà  luogo a scatti fotografici sempre molto ambiti, può diventare scientifica e fondamentale nell’unico luogo extraterrestre dove esistono grandi superfici liquide. Anche se non è acqua, va bene lo stesso.

Il luogo da studiare è Titano, il grande satellite di Saturno, dove una navicella umana è riuscita anche a raggiungere la superficie. Non è facile osservare Titano, anche da vicino (anzi…), a causa dell’atmosfera ultra spessa che lo circonda. In poche parole, molte cose si riescono a studiare solo attraverso immagini dall’alto, e solo con occhi speciali. Provate a scendere nella Pianura Padana in un giorno di nebbia e poi ditemi se riuscite a descrivere qualcosa che non sia  a meno di 50 metri da voi!

In fatto di laghi, Titano supera la Terra, dato che il Ligeia Mare (lo chiamano addirittura mare anche se è solo il secondo come dimensioni) supera il nostro Lago Superiore. L’unica vera differenza con i nostri laghi è il liquido che contengono: da noi è acqua, lassù è metano accompagnato da altri idrocarburi, tra cui spicca l’etano. Meno romantico, ma pur sempre una superficie liquida. Lottando contro le nuvole che ne vietano la vista diretta, si usano le onde radio per capire come la superficie del lago titaniano risponde a “qualcosa” che lo colpisce. Non  è proprio luce, ma i risultati sono simili. Se la superficie mostra una calma piatta si ha una riflessione di segnale perfetta (eco), altrimenti si ha un deterioramento del segnale di ritorno. Beh… possiamo concludere che il Ligeia sembra uno specchio perfetto, senza la più piccola onda che lo smuova (al limite potrebbero essere increspature sub-millimetriche…).

laghi di Titano
Il Ligeia Mare confrontato con i grandi laghi del Nord America. Fonte: NASA

Lago perfettamente immobile significa, ovviamente, mancanza di vento (almeno in quella zona geografica). Alternativamente, potrebbe anche esistere uno strato di materiale più denso del metano, che ricopre il liquido vero e proprio e che vieta spostamenti visibili. Un po’ come se versassimo dell’olio su un lago terrestre. Farebbe da “paciere”, smorzando onde anche non proprio trascurabili.

Sì, va bene… ma perché tanto interesse per le condizioni ambientali di un enorme lago così lontano da noi? Sicuramente non certo per organizzare la Coppa America. No, le motivazioni sono importantissime, soprattutto per confrontare le condizioni del grande satellite con quelle del nostro pianeta. La luna di Saturno è l’unico corpo planetario conosciuto, oltre al nostro, a mostrare una sostanza nelle sue tre fasi distinte: gassosa, liquida e solida. Da noi è l’acqua, su Titano è il metano. Esso, infatti è presente come gas nell’atmosfera, come liquido nei laghi e come solido nei terreni che circondano il lago (ma un po’ ovunque). Sulla Terra esiste il ciclo dell’acqua, su Titano il ciclo del metano. Un confronto accurato sulle somiglianze e le diversità ci aiuta sicuramente a capire molto meglio l’evoluzione della Terra, soprattutto nelle sue prime fasi.

Tuttavia, alcuni “studiosi” sono andati un po’ oltre e la cosa puzza di bruciato… Hanno, infatti, scritto che è particolarmente interessante capire perché processi fisici molto simili abbiano in un caso portato alla vita e nell’altro no.

A questo punto, fatemi arrabbiare un pochino (tanto per cambiare…). In un mondo che è saturo di composti organici, in cui vi sono laghi immensi simili al brodo primordiale terrestre (le vere incubatrici della nostra vita), che è stato visto da lontano solo con occhi speciali, ma sicuramente limitati, e che è stato raggiunto una sola volta da una sonda che non si è mossa ed è riuscita a vedere poco di più di quello che potrebbe fare in un giorno nebbioso nella Pianura Padana, si è già concluso che non esiste la vita! Ma… siamo matti? E perché su Marte continuano a trivellare, a scavare, a sezionare, a calpestare, anche dopo innumerevoli tentativi andati a vuoto? Forse sperano di portare qualche regalino dalla Terra. Con ben diversa sicurezza, su Titano sembra che qualcuno abbia già deciso che non ci sia vita. Punto e a capo! Non è che questo qualcuno, denigratore della vita su Titano, sia proprio tra quelli che sperano nei figli dei figli dei figli di Curiosity?

E poi mi si dice che questi robottini fanno scienza… Come direbbe Totò: “Ma mi facci il piacere!”

Articolo originale QUI

P.S.: nell’altro articolo pubblicato oggi, si può notare come la vita “terrestre” sia capace di mantenersi anche in condizioni ambientali molto, molto rigide e inospitali.

 

NEWS!! Titano ha un oceano sotterraneo

12 commenti

  1. Michael

    Sarei proprio curioso di sapere Secondo quali criteri è stato già bollato come "inabitato". 
    Bell'articolo, che in parte riprende le tematiche di cui si parla da qualche giorno anche nei commenti ai tuoi scritti.  

  2. caro Michael,
    il buffo è che da un lato si continua a dire che Titano, insieme a Europa, è il luogo più favorevole a qualche eventuale forma di vita primitiva. Dall'altra che non ne è stata ancora trovata trovata e quindi è meglio Marte... Insomma, che si mettano d'accordo... ma, il mondo (anche scientifico) va a volte come la nostra politica...  :mrgreen:

  3. Pier Francesco

    Caro Enzo,
    Il famoso Carl Sagan disse una volta che "l'assenza di prove non è una prova di assenza". Sembra solo un gioco di parole ma non è così, a pensarci bene. Significa soltanto che stiamo cercando nella direzione sbagliata.

    Riguardo al vento, però, io mi ricordo che all'ESA dicevano che la Huygens, una volta atterrata (o "attitanata"), aveva misurato una leggerissima brezza: qualcuno conferma?

  4. gioyhofer

    Ma anche su Marte non ne è stata trovata traccia... eppure continuano a cercare... 

  5. il vento c'è di sicuro su Titano, anche perché si sa che piove in conformità al ciclo del metano. Tuttavia, qui si dice solo che non c'è vento sul lago e in una certa data...

    Comunque, su Titano, nemmeno è stata cercata la vita e quindi Giorgia ha ragione da vendere... 

  6. teto

    Forse perchè ritengonoo che i composti organici non si possano formare a quelle temperature e perchè probabilmente l'oceano sotto la superficie di Titano si trova in mezzo a 2 strati di ghiaccio quindi è poco probabile che si sia formata la vita.

  7. nell'oceano forse no... ma nei laghi perché no? La temperatura non inibisce gli idrocarburi complessi... Forse Titano diventerà popolare quando vorremo succhiargli il metano per motivi economici... :mrgreen:

  8. Mario Fiori

    Cavolo, caro Enzo, mi hai levato totalmente le parole di bocca con il tuo ultimo intervento. Non me ne viene altre, se non la speranza che qualcuno studi Titano veramente meglio e si invii qualche altra sonda.

  9. caro Mario,
    due bocche e un solo pensiero... :wink:  

  10. Lampo

    E va beh Enzo, non so cosa tu abbia letto di questi "studiosi", ma magari era una cosa detta in modo generico, senza implicazioni nascoste...un modo per dire che la terra è arrivata a pullulare di vita come noi la conosciamo mentre Titano no...
     
    E' anche vero che a pensar male si fa peccato ma si indovina quasi sempre...ma qualche volta possiamo anche lasciare il beneficio del dubbio...o sono troppo buonista?

  11. hai ragione Lampo... però non mi si parli di ipotesi di vita su Marte... se no... :mrgreen:

  12. Lampo

    Ahahah su quello ormai so più che bene come la pensi...e devo dire che sono pure d'accordo! Soprattutto avendo tastato da vicino quel mondo del lavoro...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128