lacomics.org
postyourgirls.webcam
22/12/16

Accidenti ai nuovi superammassi! *

Questo articolo è stato inserito nella pagina d'archivio dedicata alla MATERIA OSCURA, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo

 

Sembra proprio che le osservazioni ce l’abbiano proprio contro la materia oscura. Adesso ci si mette anche un nuovo enorme superammasso.

Stiamo parlando del superammasso galattico della Vela, scoperto di recente e rifinito sempre meglio fino a diventare forse il più grande vicino alla Via Lattea.

Sembra strano che un gigante del genere si scopra solo adesso, ma il fatto è che è quasi completamente nascosto dalla Via Lattea stessa. Molti ammassi di centinaia e/o migliaia di galassie formerebbero questa incredibile metropoli galattica. La sua distanza si aggira attorno i 7-800 milioni di anni luce.

L’immagine bianca-blu rappresenta la Via Lattea (si vedono anche le Nubi di Magellano) con il suo “bulge” sulla sinistra. Tutti punti giallo-verdi sono galassie del vicino Universo. Il superammasso della Vela è indicato come VSC ed è proprio tagliato dal disco della nostra galassia. La sigla SC si riferisce a un altro superammasso, detto di Shapley. Fonte: Renée C. Kraan-Korteweg et al. MNRAS, 2107.
L’immagine bianca-blu rappresenta la Via Lattea (si vedono anche le Nubi di Magellano) con il suo “bulge” sulla sinistra. Tutti i punti giallo-verdi sono galassie del vicino Universo. Il superammasso della Vela è indicato come VSC ed è proprio tagliato dal disco della nostra galassia. La sigla SC si riferisce a un altro superammasso, detto di Shapley. Fonte: Renée C. Kraan-Korteweg et al. MNRAS, 2107.

Una distanza relativamente piccola, tale da far pensare a notevoli perturbazioni sul nostro ammasso locale e sui movimenti stessi della nostra città cosmica, probabilmente spiegando certe sue anomalie che, come potete immaginare, erano assegnate alla sempre meno scura materia oscura (o sto solo pensando male?).

Gli studi sono solo all’inizio e sarà necessario usare altre lunghezze d’onda per stimare la massa totale di questo vicino di casa così ingombrante e quantificare al meglio le sue perturbazioni… trema materia oscura, trema…

Articolo originale QUI

3 commenti

  1. Mario Fiori

    Non pensi male caro Enzo, forse anche altro potrà essere nascosto dalla Nostra Via Lattea, altro si potrà nascondere dal nostro punto di vista dietro altri Superammassi e così via. Tutto ciò che non si vede è un po' oscuro ma tutto si fa' più caro se si studia con accortezza e metodo.

    Auguroni a te, famiglia e tutti i frequentatori assidui ed occasionali, parlanti e silenti di questo Grande Sito.

  2. caro Mario,

    hai ragione... il mondo è pieno di lati oscuri che fanno di tutto per restare sempre più oscuri. Comunque noi, con il nostro animo sempre un po' "bambino" possiamo veramente farci dei sinceri AUGURI di Natale!!!

    Un abbraccio da un vero amico a un vero amico!!!!

  3. Mik

    Speriamo che si getti presto luce su questa materia oscura :) e anche da parte mia tanti cari auguri di Buon Natale!

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shemale777.com vrpornx.net kinkydom.net