30/05/17

Il mondo è sempre più … verde! *

Sarà dovuto alla crescita della CO2 (vero e proprio cibo per la vegetazione, come si ha anche raccontato Vin-Census in questo racconto...) o a quei cento e più processi fisici che avvengono nell’atmosfera e negli oceani (e che ancora non conosciamo, come QUESTO per esempio) o semplicemente al fatto che, uomini o no, la Terra si adatta alle condizioni che cambiano continuamente (lo ha imparato in più di 4 miliardi di anni!) e trova la soluzione migliore per i suoi abitanti (animali e piante), fatto sta che il mondo sta diventando più verde (non politicamente!), ossia la vegetazione aumenta, soprattutto in Africa, dove ce n’è più bisogno. La Terra è sanissima e rimane una mamma amorevole per i suoi figlioli (anche se ogni tanto qualche schiaffone è necessario).

L’altro giorno parlavo con un gruppo dei vignaioli e alla fine si è arrivati al solito discorso: il tempo sta cambiando, la fioritura è anticipata, anche quest’anno si vendemmia prima, ecc., ecc.

E molti avevano uno sguardo un po’ triste, come se fossero obbligati ad averlo. Allora gli ho chiesto: “Vi lamentate delle ultime vendemmie?”. La risposta è stata unanime: “Assolutamente no! Al tempo dei nostri nonni e padri si aveva una vendemmia ottima ogni 7-8 vendemmie di scarsa qualità. Ormai sono più di 25 anni che avviene il contrario. Abbiamo sempre vendemmie favolose, con qualche raro intermezzo negativo”. “E ne siete contenti?”, “Altroché, speriamo che duri!”

Conclusione: hanno ammesso che sarebbe magnifico continuare ad avere un clima come quello degli ultimi 20-30 anni.

Lo stesso capita in Inghilterra dove stanno riaprendo decine e decine di cantine (lo ha detto anche Camilla che il GW non sembra essere così negativo per il clima inglese). Ma la cosa più importante è che le cantine c’erano già in tempi storici (medioevo e anche dopo) dimostrando che temperature come quelle di oggi erano normali pochi secoli fa. Caldo-minimo di freddo nel 1700- ripresa del caldo e adesso stasi in attesa del prossimo minimo. Uno schema semplice, logico, ricorrente nella storia della Terra, che spiega il ritiro dei ghiacciai che si erano estesi precedentemente, così come la Groenlandia (terra verde) si è messo e tolto il suo cappotto di ghiaccio varie volte nella storia nemmeno troppo antica. Un discorso così logico e addirittura allegro… troppo allegro perché i politici e i media non inventassero una catastrofe imminente per spaventare i loro sudditi: sudditi spaventati, sudditi pronti a pagare e a stare zitti!

Insomma: ben venga il riscaldamento globale! E speriamo che il prossimo minimo solare (che è già iniziato, come dimostrano i recentissimi dati provenienti dal Polo Sud che abbiamo ilustrato QUI) non ci punisca troppo delle fesserie dette finora.

Ma c’è di più, molto di più. Uno studio scientifico ha appena dimostrato che il mondo sta diventando sempre più verde, malgrado la deforestazione; in particolare, l’Africa, come si vede nella figura che segue.

africa

Sapete che su questo tema così “caldo”, preferisco far parlare gli esperti (quelli veri, ovviamente!) e allora leggetevi sia l’articolo originale sia un breve quadro ancora più generale.

 

Non solo attività solare: anche impatti di asteroidi hanno modificato il clima nel passato (anche recente) del nostro pianeta, come QUESTO caduto circa 12.900 anni fa che innescò un periodo di grande freddo durato circa 1300 anni

3 commenti

  1. Mario Fiori

    Eh bè Enzo cosa ti aspettavi da madre-Terra? Già ma tu lo dicevi da tempo  ,ma adesso cosa staranno pensando per "rimediare" agli scherzi della natura che si è messa a fare..come ha sempre fatto e magari, visto che ha sentito questi signori, lo fà in modo più chiaro ed allegro? Sono curioso ma anche un po' impaurito perchè, caro Enzo, la buona parte della gente, un po' per limitata cultura (ma non se ne può fare una colpa di certo), un po' per manipolazione mediatica profonda (che purtroppo riesce ancora meglio se associata al primo caso), un pochino anche per pigrizia mentale e poca fantasia, continua a dare per scontatro che sconvolgimenti (ma poi nemmeno troppo) climatici ed eventi eccezionali non sono normali, non si erano mai visti (e lo credo risalgono a molto più indietro della vita di un Uomo) , devono dipendere per forza da noi umani.

    Mi ricordo che da ragazzino molti adulti che conscevo, compreso anche mio padre, dicevano che tutti quest satelliti che venivano lanciati e tutti i missili che li portavano bucavano il cielo, l'aria e quindi sciupavano il clima e la Terra; difficile era parlarne diversamente e farli ragionare. Gran parte di quei nostri bravi parenti e degne persone non avevano studiato ed erano così pur avendo in mano la conduzione della vita e della famiglia che facevano in modo lodevole, corretto e importante.

    Oggi anche se la gente studia lo studio viene fatto in modo da insegnare prima la manipolazione, il marketing, l'apparire, l'immagine e poi , forse, un po' di Cultura  e Scienza.

  2. caro Mario,

    il discorso è sempre lo stesso: l'ignoranza permette ai furbi di apparire intelligenti... Ed è meglio insegnare l'ignoranza... viene sempre utile!

  3. Gianni Bolzonella

    Noi esseri umani siamo affascinati dalle sciagure,siamo così predisposti da credere a chiunque le stuzzichi.Poi quando siamo ben cotti,arriva sempre qualcuno che che tira fuori la bacchetta magica,parole salvifiche che ci fanno cambiare positivamente l'umore.A questo punto siamo pronti alla catarsi,e il sacrestano passa con la cassetta delle elemosine.

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128