Ott 23

La fine dei dinosauri? Colpa di maga Magò e mago Merlino ! **

Questo articolo è stato inserito nella pagina d'archivio dedicata alla MATERIA OSCURA, nella quale troverete una selezione di articoli sull'argomento e le motivazioni della nostra impostazione critica a riguardo

 

La teoria che presento qui, per la prima volta in assoluto, è tutta mia e ho sempre avuto un leggero timore a pubblicarla, ma dopo le conferenze previste dalla grandissima scienziata americana Lisa Randall, amante sfrenata della materia oscura, niente è più vietato. Ma c'è di più... certe manifestazioni di sapere assoluto e dogmatico sono ben presenti anche negli articoli professionali sulla materia oscura. Ne presento un caso a dir poco emblematico, capace di irretire solo chi vuol essere irretito (almeno teoricamente, ma... ormai!). Il mondo ha imboccato definitivamente la direzione del guadagno e dell'idiozia elargita a larghe mani? Temo proprio di sì...

Esistono due cause scatenanti nel voler fare polemica a tutti i costi: la prima è dovuta al carattere peculiare e strambo di chi la vuol fare; la seconda all'estendersi a macchia d'olio dell'idiozia e della falsità diretta a fini di lucro o di immagine. Il ripetersi di articoli polemici su questo Circolo (guarda caso l'unico blog senza pubblicità...) rientra sicuramente nel primo caso.

E allora, mi lancio anch'io con nuove teorie di dubbia validità scientifica (se lo pago bene qualcuno mi darà anche ragione...).

Ho scoperto la vera causa della caduta dell'asteroide che 65 milioni di anni fa innescò un dramma climatico tale da causare la fine dei dinosauri: una delle periodiche lotte di magia sfrenata tra maga Magò e mago Merlino. Sembra che sia stata proprio la prima che, cercando di colpire il rivale con un masso cosmico di qualche chilometro di diametro, lo abbia mancato e abbia colpito in pieno il nostro amato, e sempre più malato, pianeta.

maghi5

Volete delle prove? Niente di più facile. Andate a vedere il film "La spada nella roccia" della Disney e avrete un perfetto resoconto visivo di quelle tenzoni. E se lo dice Disney, tutti devono crederci. Punto e a capo... Anche per oggi ho dato il mio contributo alla S(?)... scienza!

Qualcuno solleva il sopracciglio? qualcuno è leggermente stupito e incredulo? No, no, tranquilli... esistono teorie ben più insulse che hanno il privilegio della cronaca non solo mondana, ma anche scientifica. Andate a leggere questo articolo e capirete...

Ne riporto l'inizio:

"Materia oscura e dinosauri. Temi apparentemente agli antipodi, avendo a che fare con la cosmologia il primo, con l'evoluzione della vita sulla Terra il secondo. Eppure in qualche modo connessi, anzi legati da un rapporto di causa-effetto: sarebbe stata la materia oscura, infatti, a provocare indirettamente l'estinzione dei dinosauri. L'ipotesi appare bizzarra, eppure è suggerita da una vera autorità in fatto di studi sull'Universo: Lisa Randall, 54 anni, insegna ad Harvard, è stata la prima donna ad avere una cattedra di fisica teorica a Princeton e al Mit di Boston. Negli Stati Uniti è considerata una superstar della scienza. Un po' perché non disdegna apparizioni su pagine patinate come quelle di Vogue o in sitcom di successo come The Big Bang Theory. Un po' perché, di tanto in tanto, abbandona le sue complicatissime formule per scrivere libri divulgativi, che puntualmente finiscono tra i bestseller".

Ma non perdetevi il resto: con grande naturalezza, la grandissima scienziata Lisa Randall ipotizza addirittura una nuova materia oscura "capace di interagire non solo attraverso la gravitazione ma anche tramite forze a noi ancora sconosciute". Ma non abbastanza sconosciute da impedirle di immaginare come agiscono e creare un modello che spieghi le ipotetiche conseguenze se "anziché distribuirsi ad alone, questa materia oscura si fosse concentrata sul piano delle galassie, compresa la Via Lattea". Ogni trenta milioni di anni il Sistema Solare attraversa il piano galattico... et voilà... la deviazione dell'asteroide oscuro da parte della nuova materia oscura e il rapporto causa-effetto con l'estinzione di massa sulla Terra è servita su un piatto d'argento! Questa sì che è S(?)cienza: Nemesis, in confronto, è roba da studenti di terza liceo! (Ricordiamo che l'idea del Sole che oscilli sopra e sotto il piano galattico più denso di materia, attraversandolo ogni 30 milioni di anni, era già stata proposta per spiegare le estinzioni biologiche che sembravano ripetersi periodicamente. Ma, allora, la materia era barionica e le perturbazioni fisiche...)

Ma non è finita qui: alla ricerca del premio Pullitzer, l'intervistatore si tuffa a capofitto in un'ipotesi ancor più bislacca ("non potremmo immaginare che la materia oscura sia una sorta di universo parallelo, per i cui abitanti siamo noi a essere invisibili?"), prontamente confermata ("Assolutamente sì") dall'eminente donna di S(?)cienza.

La conclusione dell'articolo aggiunge idiozia a idiozia, facendo leva sul "solito" povero pianeta malato.

Sicuramente, parte della causa del Global Warming sarà data, prima o poi, anche alla materia oscura... basta che cominci ad attirare finanziamenti lucrosi.

Fin qui la solita, tragica divulgazione all'italiana (ma temo che ormai anche negli USA siano mal messi). Poi però, mi salta all'occhio un articolo "vero" in cui si dice che il nuovo sistema spaziale LISA che riuscirà a captare la fusione di buchi neri a volontà (e a questo credo fermamente) sarà anche in grado di valutare le caratteristiche della materia oscura! Perbacco! Non me lo sarei mai aspettato e meglio andare a leggere e allora la faccenda si chiarisce. Le galassie nane sono le candidate migliori per avere fusioni reciproche e, contemporaneamente, per essere tra le più fruttuose sorgenti di onde gravitazionali a causa della unione dei loro buchi neri. Tuttavia, quanti se ne osserveranno? Che frequenza avranno?

Beh, sarà un piacere scoprirlo e poi valutare di conseguenza la popolazione stimata di galassie nane e tante altre belle cose legate alle osservazioni dirette di un fenomeno evidenziato e "sentito" da pochissimo tempo nell'Universo (per colpa della nostra tecnologia ancora impreparata).

Eh no, cari miei! Conoscere la frequenza vuole anche dire, grazie al solito utilizzo di un codice numerico basato su parametri scelti a piacere, scoprire la struttura più raffinata della materia oscura nelle varie galassie nane. Altro che onde gravitazionali... loro sono solo un misero mezzo per un fine ben più nobile. Ovviamente, però, per ottenere questo eccezionale risultato OSSERVATIVO è necessario descrivere, attraverso vari parametri, la materia oscura, la sua densità e tante cose del genere. Un po' come creare un modello numerico dell'ultima magia invisibile, e forse inesistente, di maga Magò, insomma...

Sì, sono proprio polemico e forse anche uno scienziato troppo fuori moda... pazienza. Però, riesco ancora a guardarmi allo specchio senza aver voglia di girare gli occhi da un'altra parte...

Articolo originale QUI

 

Per fortuna ci sono ancora ricerche serie che, lontano dai riflettori mediatici, compiono importanti passi avanti nella conoscenza dell'Universo senza bisogno della "magia"... una è QUESTA.

 

27 commenti

  1. Paolo

    Salacadula magica bula bidibidobidibu,

    l’oscura materia ti do

    e l’asteroide arrivò.

    Ops, ho estinto i dinosauri…

    E meno male che essendo passati 65 milioni di anni, per ben due volte l’oscura materia non ha prodotto estinzioni di massa. :roll:

    Paolo

  2. eh sì, Paolino, la materia oscura fa proprio delle magie straordinarie... e se riuscisse a fare diventare oscure e invisibili molte altre cose? Invece dell'85%, sparirebbe il 99% della stupidità umana... che bello sarebbe!!!

  3. Frank

    Ma, ma Enzone, ma guarda che sei ne. Adesso mi sento autorizzato a ricominciare a teorizzare su Ryugu, anzi ti dico fuori dai denti che secondo me la compattezza e la mancanza di polvere sono dovute al fatto che non è di materia barionica ma di materia oscura solamente ricoperta da detriti. Ecco battuta sul tempo la scienziata.

    Ma paolo come sei distratto il passaggio nel piano galattico deve essere da sotto in su e il secondo era da sopra in giù. Poi Enzo porrà la questione per decidere quale sia il giù e il su alla scienziata ma per ora tralasciamo.

    Enzo forse il tuo metodo potrebbe funzionare anche con il nostro debito pubblico..............No no sorry è troppo grande anche così sarebbe inutile.

  4. caro Frank,

    sei un genio!!

    Hai risolto il problema della materia oscura... basta versarle addosso dell'inchiostro e si scopre se c'è... Il contrario di quanto faceva (se ben ricordo) il mitico Macchia Nera dei bei tempi di Topolino (tanti anni fa). Per diventare invisibile si metteva addosso una speciale tunica nera. Se però riuscivi a togliergliela tornava visibile. Per la materia oscura bisogna fare il contrario... coprirla con qualcosa e voilà si scopre!!!!

    Nobel subito!!!!

     

  5. Lucia

    E se un giorno si scoprisse che è tutto vero?

    Premesso che non credo nella materia oscura...Ma mai essere certi di aver scoperto tutto o quasi...Anche Galileo e Bruno venivano derisi no?

  6. Frank

    Enzo sei criptico, il Nobel solo per la fisica o anche l'economia???? Se me li danno tutti e due guarda che li prendo.

    Macchia Nera............Me l'ero scordato.....................

  7. Frank

    Sai Lucia se rileggi quel che hai scritto ti rispondi da sola se poi ti va di leggere "Dialogo dei Massimi Sistemi" di Galileo Galilei avrai una risposta in dettaglio. Per Giordano Bruno ti basta leggere i vari articoli del circolo. Giusto per non lasciare dubbi nel tuo post c'è un "credo" di troppo che sarebbe opportuno sostituire con "penso".

    Guarda che non voglio essere essere scorbutico e quel che scrivo è solo di praticità, gli insegnamenti di Galileo vanno sempre messi in pratica e poi come dice Enzo se la prendiamo troppo seria non ci passa più.

  8. Frank

    Dimenticato, Giordano Bruno e Galileo Galilei non venivano derisi ma presi così sul serio che uno l'hanno bruciato, vivo, e l'altro quasi.

  9. Lucia

    NESSUN DOGMA allora deve valere X TUTTI!!!

  10. Eh sì, cara Lucia, hai proprio ragione... potrebbe proprio essere causa di Maga Magò... se lo dice la TV o facebook vedrai quanti ci crederanno. Aboliamo anche la Scienza e poi ognuno dica e pensi quello che vuole...

    Se qualsiasi idiozia venisse in testa, avesse la stessa validità di qualsiasi altra ricerca (perché ciò che non dice la TV o facebook è che dietro a certe teorie ci stanno i veri studi e le prove) poveri noi. Ad esempio, lo sai che la tua TV si accende solo se io do il via? Perché dubiti di questa ipotesi? Cosa vuoi che sia l'elettromagnetismo e tutte quelle parole al vento... io ho un potere centripeto che fa questo e altro.

    Suvvia, almeno qui, cerchiamo di essere "persone" e non burattini in balia del mondo virtuale...

  11. Frank

    Bene, giustissimo ma guarda che questo è l'ultimo posto dove dirlo e se non ho frainteso, l'uso da parte tua della parola "dogma" mi fa pensare che non conosci gli insegnamenti di Galileo che non sono un dogma ma un metodo, il "metodo scientifico" : teorizzazione, sperimentazione e ripetibilità. Sostenere un idea coprendola di verità autoritaria di posizione, basandosi su una teorizzazione che fino ad ora nessuno ha dimostrato è da ciarlatani oppure si è in malafede e la si fa franca proprio per questa diffusa ignoranza riguardo al metodo scientifico il quale funziona ormai da 400 anni e gli dobbiamo tutta la nostra tecnologia. Da non dimenticare che nel caso in questione il soggetto conosce bene il "metodo", chi vuol intendere intenda.

  12. Daniela

    Se hai tempo e voglia di dare un'occhiata in giro nel blog, Lucia, ti renderai conto che il prof. (e chi gli dà una mano a portare avanti questo progetto di divulgazione che si chiama "Infinito Teatro del Cosmo") ha un atteggiamento critico verso tutto ciò che appare come dogma o atto di fede, e che i principi di Bruno e Galileo ce li abbiamo ben presenti.

    Questo l'archivio http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/argomenti/ e, se hai bisogno di una mano per esplorarlo o vuoi sapere quali articoli (se ci sono) trattano un particolare argomento, PapalScherzone è a tua disposizione, non devi fare altro che scrivergli a papalscherzone@gmail.com (non farti ingannare dal buffo nome, è uno che prende molto sul serio il suo compito...) :wink:

  13. Barbara

    salacadula ... fidati papal scherzone , e tutto l'infinito non si diverte a far magia , ma divulga cose serie in modo semplice e a volte , perchè no divertente

    PROVARE PER CREDERE!!!!!!!!!!!!!!!!!! :lol:  :wink:

  14. Lucia

    Vabbe' ho capito: in questo blog guai a chi esprime un pensiero diverso. E meno male che avevo detto di non credere fino in fondo alla materia oscura, altrimenti mi avreste messa sul rogo?!

    Ma questo è un Circolo o una Setta Vendicativa? Ma fatemi il favore!

    P.S. Potete scrivere tutti i commenti contro di me che volete (tanto lo farete perchè non saprete resistere...), me ne frego e non vi rispondo neanche perchè avrò cancellato a vita questo sito dai preferiti e i commenti ve li leggerete e scambierete solo tra voi adepti. In ogni caso vi do' un consiglio: prima imparate a rispettare chi la pensa diversamente da voi (anche se non lo condividete) e poi scrivete il/sul Blog!

     

  15. grazie Lucia... non piangeremo nel perdere chi crede che basti inventarsi un p0' di materia oscura per far cadere un asteroide... non perderti la conferenza e i libri di quella grande scienziata, mi raccomando...

  16. Frank

    Mah Enzo spero davvero che al CERN trovino questa materia oscura in modo evidente e fuori da ogni dubbio, sono ormai convinto che è l'unico modo per far smettere queste sciocchezze di contorno campate per aria. Trovate delle leggi fisiche che la spieghino e interpretino diventerà come tutta la buona fisica cioè o la si conosce oppure qualsiasi cosa si dica a casaccio può essere facilmente smentita. Naturalmente anche non trovare, definitivamente, nulla sarebbe una buona soluzione. Sono forse troppo ottimista????

  17. Questa frase di Lucia dà lo spunto per ribadire un concetto che già Galileo aveva ben capito e descritto:

    "Vabbe' ho capito: in questo blog guai a chi esprime un pensiero diverso. E meno male che avevo detto di non credere fino in fondo alla materia oscura, altrimenti mi avreste messa sul rogo?!"

    Cosa vuol dire pensiero diverso (nella Scienza, almeno): un'ipotesi alternativa a una spiegazione che può essere più meno accettata. Ma basta che sia un'ipotesi? No, di certo. Deve essere confermata dalle osservazioni e/o dagli esperimenti. e già così sappiamo che si dovrà sempre cercare di invalidarla in tutti i modi. Se supererà tutte le prove della ripetitività si avvicinerà sempre di più a una probabile verità scientifica.

    Nel caso in oggetto, l'ipotesi caotico-dinamica dell'evoluzione degli asteroidi a seguito di frammentazioni e perturbazioni, è stata confermata da tantissime evidenze sia osservative che teoriche e ha trovato riscontri puntuali (vedi , ad esempio, la distruzione della cometa Shoemaker-Levy 9). Le stesse orbite dei NEA rispecchiano perfettamente questa trattazione estremamente legata a dati di fatto sotto gli occhi di tutti.

    L'alternativa che non accettiamo, ossia la caduta di un asteroide per effetto di una massa di materia oscura, su cosa si basa? Innanzitutto sull'esistenza della materia oscura nel punto esatto in cui vogliamo noi (ossia che vuole la grande scienziata in grande spolvero mediatico). E già qui non solo non esistono prove e modelli di cosa sia la materia oscura, ma nemmeno della sua eventuale presenza nel punto prescelto. E poi, quali sarebbero i fenomeni meccanici e fisici da tenere in conto per l'immissione di un asteroide in un'orbita caotica, E tutti gli altri NEA potenzialmente altrettanto a rischio? Beh... basterebbe cambiare la distribuzione, la forma, le dimensioni di questa massa che potrebbe anche esserci, ma che non ha dato prove di esistere dove vogliamo noi (e, in fondo, nemmeno altrove).

    L'ipotesi diventa completamente un puro pensiero senza alcuna base veramente galileiana e scientifica. A questo punto ha la stessa validità del duello di Maga Magò e di Mago Merlino...

    Ecco perché ci scagliamo spesso contro lo stile "forum" che è poi lo stile facebook: ognuno ha diritto di dire la sua e tutti ne devono avere le possibilità. Anche senza basi scientifiche, posso inventarmi una stramberia e se mi dici che è priva di senso ecco che diventi contro il libero pensiero. Insomma, tutti scienziati, climatologi, medici, psicologi, ecc., ecc. Senti parlare di stringhe, di multiversi, di singolarità come se fossero un panino al prosciutto, ma poi ti rendi conto che chi ne parla non solo non ha le basi della RR e RG, ma nemmeno della fisica classica.

    Eh no... cari miei... la vera Scienza è sacrificio, è lotta, è delusione, è ripetizione, solo qualche volta è soddisfazione. Ancora più raramente può anche essere fantasia, ma lì bisogna essere Feynman, Planck, Einstein, Newton & co...

    In conclusione, noi non permettiamo in questo blog che si dica: "E se fosse così; e se andasse così; io ho una nuova idea; e via dicendo." Qualsiasi alternativa è bene accetta, ma con tanto di prove e di dati scientifici. Se no... spostarsi su uno dei milioni di forum e/o facebook & co.

    Noi, stupidamente, forse, cerchiamo ancora di fare vera divulgazione e i geni ben vengano, ma che dimostrino di avere prima studiato e recepito ciò che è stato fatto prima di loro!

    Siamo contro i dogmi assoluti, ma anche contro i piccoli e infiniti dogmi personali...

  18. Sai Frank,

    esistono, a volte, cose che è meglio non sapere mai... E' una delusione per chi vorrebbe fare vera Scienza, ma è una grande comodità per chi ha bisogno di poter sempre modificare a piacimento e trovare conforto nelle proprie ipotesi (e, spesso, imporle).

    In modo simile, nessun terrorista del GW vuole che la climatologia diventi mai una Scienza esatta : il suo range di azione si limiterebbe troppo...

    I dogmi si costruiscono a tavolino, con tutte le uscite di sicurezza del caso. In fondo, la visione dantesca ha dato un colpo decisivo alla visione dogmatica del Cosmo aristotelico, limitandone molte vie d'uscita. Buon per Dante che la sua costruzione fosse troppo fuori tempo per le menti ottuse del potere ecclesiastico di quei tempi.

  19. Frank

    Si Enzo, la domanda era retorica e poi come si dice morto un papa se ne fa un'altro, un gioco facile grazie al grandissimo numero di persone che si esprime come abbiamo letto sopra, parrebbe che la visione aristotelica sia istintiva nell'uomo. Si può brutalmente condensare nel detto " Meglio essere belli e stupidi che brutti e intelligenti", si vive meglio, al netto del fatto che ogni tanto quando lo si scopre fa parecchio male.

  20. caro Frank,

    ma, secondo te, chi vive bene nella situazione bello e stupido se ne accorgerà mai? (ovviamente noi ci capiamo benissimo su cosa voglia dire "bello") :wink:

  21. Frank

    Si capisco cosa vuoi dire e spero per loro di no ma se nel malaugurato caso, ad esempio, uno di questi decidesse di leggere per bene la bolletta elettrica e scoprisse che paga un'addizionale per finanziare i campi fotovoltaici e che questa non ha pari in altri paesi probabilmente non capirebbe comunque, probabilmente sarebbe troppo tardi, però come detto fa parecchio male. L'importante che non si inneschi la domanda principe, ovvero pillola rossa o pillola blu ( dal film Matrix ). Già la sola arbitrarietà della domanda potrebbe essere devastante.

  22. ma ne producono ancora di pillole rosse???? Alcuni dicono che sono sempre blu, ma dipinte di rosso per far pensare che si stia scegliendo...

  23. Guido

    Buongiorno, credo che con l'occasione si sia delineato in modo molto chiaro quale sia il confine entro cui la scienza, per esser tale, deve muoversi. Entro questo confine la scienza deve restare (il che non vuol dire che non possano darsi ipotesi alternative a seguito di medesime risultanze sperimentali, naturalmente. Si tratta però di sottoporle a verifica secondo quanto il metodo scientifico richiede), oltre questo limite siamo nella speculazione, che può anche librarsi in piena libertà, se proprio vogliamo essere precisi. Tuttavia va ricordato che anche la filosofia, pur muovendosi in ambito diverso da quello scientifico in senso stretto, rispetta tutta una serie di logiche strutturali.

    Il libro citato ha proprio l'aspetto di un "ma non potrebbe essere che..." frutto di sforzo immaginativo non adeguatamente nè sufficientemente sostenuto da dati oggettivi. Fin qui niente di male, di fanta-scienza se ne scriverà sempre. Il grosso problema è che il libro viene proposto quale strumento di divulgazione scientifica, mancando clamorosamente il target (cosa evidente fin dalle prime pagine per non dire dalla copertina). Ancor più grave il fatto che il lettore medio che potrebbe essere interessato viene tratto in inganno e trascinato ben lontano dai fatti di scienza mentre crede di essere di fronte a una teoria. Se invece è un po' più scafato si salva.

    Personalmente ritengo che la problematica delle estinzioni di massa sia ben lungi dall'essere compresa. Quello che i dati indicano (dati molto incompleti e peraltro non semplici da studiare statisticamente) è una possibile periodicità del tasso d'estinzione (e già su quest'ultimo andrebbero fatti importanti distinguo). Questa periodicità mostra una correlazione significativa con le (poche) testimonianze oggettive di impatto con corpi celesti ma anche con gli episodi di formazione delle province magmatiche (trappi del Deccan, scudo siberiano etc). Sappiamo troppo poco dei meccanismi evolutivi per escludere che questi stessi siano soggetti a ciclicità dovute a fattori intrinseci che possano sommarsi a fattori geologici e astronomici per dare il risultato che i dati sembrano mostrare. Concedetemi una battuta: forse siamo appena più in là di quanto diceva Mendel parlando delle previsioni meteo "siamo di fronte ad ariose ipotesi sostenute da arioso materiale". Sfida entusiasmante, comunque.

  24. PapalScherzone

    Buongiorno Guido!

    Se non lo hai ancora fatto, ti consiglio di leggere questo articolo http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/2017/10/02/miei-amici-asteroidi-7-laffaire-nemesis/ nel quale troverai un'analisi molto ben articolata e approfondita delle principali ipotesi sulle possibili cause delle estinzioni di massa.

  25. caro Guido,

    hai sicuramente fatto un'analisi molto puntuale della situazione.

    Ciò che mi preme dire, come astronomo, è che vi sono ormai molte prove che un asteroide di circa 10 km sia caduto nello Yucatan, sia oggettive che statistiche (molte meno che ci siano cicli periodici di crateri da impatto devastanti). Ciò che non direi mai è che questa caduta abbia causato la fine dei dinosauri ! Al limite, potrei dire che un evento del genere libererebbe una tale quantità di energia e una tale produzione di polvere (strato di Gubbio) che potrebbe anche determinare estinzioni drastiche dell'ecosistema dominante. Direi, inoltre, che la contemporaneità di un evento catastrofico di origine astronomica e di una estinzione enorme di specie è un fatto da tenere in debito conto.

     

  26. Guido

    Certo, ormai l'impatto di Chixulub è un dato "robusto" (per usare con licenza un termine statistico) e l'intuizione di Alvarez fu davvero esemplare (il suo sì che è un libro da leggere, parlando di divulgazione). Quel livelletto di Gubbio è stata per me un'emozione molto forte, come lo sono stati i Burgess Shale e altre occasioni similari. Che i singoli impatti di asteroidi massivi o impatti multipli di sciami cometari possano interferire con le dinamiche degli ecosistemi terrestri appare abbastanza certo, la tipologia di risposta e la dinamica evolutiva degli ecosistemi (già è difficile capire quella di una singola specie, figuriamoci quella di un ecosistema) è invece il punto cruciale che ci darà ancora molto filo da torcere. E per fortuna! Qualcosa su cui rompersi la testa è sempre educativo e ci restituisce la limitatezza della ns condizione umana di fronte ai fenomeni naturali.

  27. siamo in perfetta sintonia, Guido ! Vi sono cose vicine alla Terra che voi umani nemmeno ipotizzate...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.