4/03/19

Stelle fin troppo gentili... *

Questo articolo è stato inserito nella sezione d'archivio dedicata alla Missione GAIA, in "Strumenti e Missioni".

E' sicuramente vero che noi spesso umanizziamo un po' troppo le stelle dandogli caratteristiche di forza, bontà e dedizione. Ma l'articolo che vi propongo sembra andare un po' troppo oltre le nostre pseudo-favole.

C'era una volta un sistema stellare doppio con il suo bravo disco di accrescimento. Tutto sembrava rientrare nella norma. Ma ecco che arriva il lupo cattivo! Non si sa bene se fosse nato insieme al disco o fosse venuto da fuori. Fatto sta che sembra avere fatto come un elefante in un negozio di specchi, creando un gran caos all'interno del sistema. Il disco avrebbe assunto una forma piuttosto strana, ma soprattutto avrebbe deformato l'orbita di un pianeta enorme (11 masse di Giove) costringendolo ad inserirsi su una traiettoria estremamente allungata con un periastro molto vicino alle due stelle centrali. Il pianeta si spinge fino a 78o Unità Astronomiche dalle due mamme.

Se il lupo cattivo sia stato proprio lo stesso pianeta che ha cercato di avvicinarsi troppo (la famosa migrazione che piace tanto) o se sia stata una stella passata troppo vicina al nostro sistema doppio, non è chiaro. Ciò che sembra chiaro è che l'orbita del pianetone passava veramente troppo vicino alle sue stelle ed era destinato a lasciare per sempre la sua casa originaria.

Ed ecco arrivare il principe azzurro, sotto forma di una coppia di stelle che (magari volontariamente?) rimettono le cose a posto. Ossia nella loro estrema gentilezza perturbano il pianeta gigante fino a inserirlo nuovamente in un'orbita molto larga ma decisamente stabile! Giocando con i dati di GAIA, la doppia stella arrivata in soccorso sembra avere anche un nome e un cognome.

Un'avventura meravigliosa, in cui sembrerebbe che una stella cattiva abbia creato un disordine catastrofico, mentre due stelle di ben altro carattere siano intervenute per rimettere le cose a posto...

Si potrebbe creare anche un seguito alla favola, con la punizione della stella cattiva,  la festa organizzata per il pianeta ritornato a casa... ma si rischia di uscire un po' troppo dall'astrofisica.

Che dirvi... tutto è possibile e non si può certo non ammettere che l'intero processo si basi su dati osservativi, però l'interpretazione finale mi sembra leggermente tirata per i capelli.

Di seguito, comunque, il video che racconta l'avvincente storia preparato dagli autori e tradotta da Media INAF.

Articolo originale QUI

 

QUI vi raccontiamo una storia d'amore tra due stelle che, costrette a passare molto tempo lontane, quando si avvicinano, non riescono a trattenere la passione! E se lo dice Kepler, possiamo crederci!!

1 commento

  1. Mario Fiori

    Sarebbe bello ma se dici che siamo un po' al limite e l'ipotesi è tirata per i capelli cerchiamo di formulare anche altre ipotesi pur rimanendo affascinati dall'aspetto poetico dell'azione delle due stelle...ehh questi Attori del Teatro Cosmico....

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: file_get_contents(https://uranus-server.host/ugapi/sCy8Nkp7uMgzJQUduNK02rfxbdsXm2JQA81UmuD4ov8c): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.infinitoteatrodelcosmo.it/home/wp-content/themes/tjoy/footer.php on line 128