17/10/19

La strana giostra scoperta da ALMA ingrassa i buchi neri **

I dischi di accrescimento, che si formano attorno ai buchi neri affamati, servono a fargli mantenere una dieta controllata: il cibo entra un po' alla volta, mentre il tutto è accompagnato dai getti pari a urla di soddisfazione. ALMA, però, ci spiega come un buco nero veramente ingordo riesca a rompere le regole .

Consideriamo una di quelle giostre con i seggiolini che girano velocissimi (la cosiddetta "calcinculo"). Già di per sé dà luogo a una situazione abbastanza caotica, soprattutto se si cerca di prendere il solito "pennacchio" che permette un giro gratis. Immaginiamo, allora, di complicare la faccenda e, nella stessa giostra, ma a una distanza leggermente  maggiore, inseriamo una nuova serie di seggiolini che vadano velocissimi, ma in senso opposto ai primi! Beh... tra spinte e spostamenti vari possiamo immaginare quale possa essere la conclusione: un terribile caos e, probabilmente, la caduta dei seggiolini e dei loro occupanti.

Beh... ALMA ha scoperto qualcosa del genere in una galassia che stava mangiando secondo le regole del suo disco di accrescimento e che limitava un po' la vista a causa dei getti di gas che uscivano della parte più interna del disco. Ma... ALMA ha occhi veramente speciali (ormai è un nostro vecchio amico!). Il disco di accrescimento non è solo! Al suo esterno vi e un altro disco che ruota in senso contrario. Al momento sono entrambi stabili, ma tra non molte migliaia di anni (un niente per l'Universo) i due dischi verranno a contatto, la stabilità andrà a farsi benedire e la materia dei due dischi cadrà quasi direttamente nelle fauci del buco nero: un pasto veramente fuori dal comune, senza seguire alcuna dieta. Possiamo immaginarci l'aumento di peso... e l'urlo impressionante di gioia (e di energia) del nostro insaziabile amico! Peccato non poterlo vedere...

Aumento di peso... ecco la vera importanza scientifica della scoperta. Se questo tipo di doppio  sistema di anelli di materia fosse più comune di quanto previsto, si potrebbe spiegare, almeno in parte, la rapidità della crescita dei buchi neri supermassicci. Ma cosa potrebbe causare questa strana giostra? Non è difficile pensare a scontri tra galassie (fenomeni molto comuni), in cui la rotazione del gas sia già di per sé diretta in verso opposto.

L'immagine reale mostrata da ALMA non lascia dubbi ed è veramente impressionante. Come al solito in blu si identifica la materia che viene verso di noi e in rosso quella che si allontana (effetto doppler). Sembra quasi di assistere a questa vorticosa giostra sempre al limite del collasso completo... I triangoli bianchi raffigurano i getti che impediscono la visione diretta dell'anello più interno.

Credit: ALMA Fonte: (ESO/NAOJ/NRAO), V. Impellizzeri; NRAO/AUI/NSF, S. Dagnello
Fonte: ALMA (ESO/NAOJ/NRAO), V. Impellizzeri; NRAO/AUI/NSF, S. Dagnello

Di seguito, invece, una rappresentazione più fantasiosa, dove però i colori indicano comunque il senso di rotazione:

Fonte: NRAO/AUI/NSF, S. Dagnello
Fonte: NRAO/AUI/NSF, S. Dagnello

Articolo originario QUI

Notate la percentuale minima di nomi italiani che ancora lavorano in Italia. Viva i nostri governi!!!

2 commenti

  1. Mario Fiori

    Su ALMA abbiamo comunque detto molto e ci meraviglia comunque sempre tanto. Mi sbaglio o stiamo sempre più scoprendo cose importanti sui buchi neri? Ed a ritmi molto elevati?

  2. caro Mario,

    sicuramente si sta scoprendo molto, ma la cosa più lampante è che Einstein aveva ragione anche quando si arriva massimi limiti dell'energia e della curvatura spaziotemporale. Sembra quasi impossibile...

Lascia un commento

*

:wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.